12and : Eraclea – Fossaltese 1-1

ERACLEA FOSSALTESE
Boso F.
Amadio
Rippa
(58′ Pasqual A.)
Furlanetto
Zorzetto
Boso M.
Cibin
(82′ Teso A.)
Bacchin
(82′ Nurja)
Lessi
Pellegrin
Rosiglioni
All. Pavan
Marzio
Falcon
Zanotel
Pradissitto
Macor
Maronese 
Falcomer
De Lucca
Panigutto 
Soncin
Toffolon
(69′ Avitabile)
All. Turchetto
 
 

Arbitro: Stefani di San Donà di P. 6,5

Marcatori: 60′ Toffolon (F), 86′ Pellegrin (E)

Note

CRONACA:
Due soli punti nelle ultime tre gare hanno rallentato la corsa verso l’alta classifica dell’Eraclea, se il pareggio interno con il Caorle ed anche la sconfitta di misura a Musile trovano una giustificazione valida nel valore dell’avversario incontrato, dalla gara casalinga con la Fossaltese ci si aspettava una certa reazione dalla formazione granata ed il conseguente ritorno alla vittoria. Alla fine però i tre punti non sono arrivati, anzi l’Eraclea ha pure rischiato di perdere una gara durante la quale raramente ha messo in mostra quel gioco che aveva contraddistinto un periodo positivo durato sei domeniche. La Fossaltese ha giocato un match impostato sull’agonismo riuscendo a pressare i portatori di palla eracleensi in quasi tutte le zone del campo e per buona parte dei 90 minuti. Questo ha messo in difficoltà l’Eraclea che ha pure sofferto per le prestazioni sottotono di Bacchin e Rosiglioni alle quali si è aggiunta la pesante assenza a centrocampo dello squalificato Follador. In un pomeriggio soleggiato ma freddo le due formazioni danno vita ad un primo tempo privo di emozioni del quale c’è da annotare una sola vera occasione da gol, quella capitata al granata Lessi all’undicesimo minuto di gioco: un preciso cross di Furlanetto da la possibilità a Lessi di colpire il pallone di testa al limite dell’area piccola della Fossaltese, alla sfera però non viene impressa la forza necessaria arrivando debolmente fra le braccia di Marzio. Niente di meglio sull’altra sponda, la Fossaltese riesce ad arrivare più di una volta all’interno dell’area eracleense, ma in tutti i casi è sempre mancata la conclusione in porta e Fabio Boso è rimasto praticamente inoperoso grazie anche alla precisione e all’attenzione dei suoi compagni di reparto. Durante i primi minuti della ripresa il tema non cambia, solito pressing portato a tutto campo dalla Fossaltese ed Eraclea incapace di trovare sbocchi verso la porta avversaria, cosicché mister Pavan al 13′ minuto decide di sostituire Rippa con Pasqual, una punta al posto di un difensore per cercare di dare più peso all’attacco della propria squadra. Due minuti più tardi però, al 15′, è la formazione ospite a trovare il gol del vantaggio: la Fossaltese batte un calcio di punizione dal vertice destro del proprio fronte d’attacco, Soncin effettua un traversone che taglia l’area granata, la palla attraversa tutto lo specchio della porta eracleense senza che nessuno dei vari presenti riesca a trovare l’impatto con la sfera, dall’altro lato c’è Toffolon appostato nei pressi del secondo palo da dove può facilmente calciare in porta gonfiando la rete. L’Eraclea ha una reazione dettata dall’orgoglio, ma le idee non sono chiare e rimane la solita difficoltà di trovare spazi fra le maglie della formazione ospite, ora più strette di prima. Sulle fasce la formazione granata non sembra in grado di costruire il solito gioco, solitamente capitan Rosiglioni creava dei grattacapi agli avversari percorrendo quella sinistra ma questa non sembra essere la solita domenica per lui e alle punte eracleensi i palloni giocabili arrivano con il contagocce. Al 23′ minuto Lessi servito in orizzontale poco fuori dall’area ospite si aggiusta il pallone e poi lascia partire un insidioso ed angolato rasoterra sul quale Marzio è costretto ad allungarsi alla sua sinistra per arrivare con la punta delle dita a deviare la sfera in calcio d’angolo. La Fossaltese si concede qualche giocata di rimessa che serve più a far respirare la difesa e a far passare il tempo piuttosto che a trovare il gol del raddoppio. La tattica degli ospiti che punta a non concedere spazi all’Eraclea pressando anche i portatori di palla sembra avere un buon effetto perchè il tempo trascorre inesorabile per le speranze di rimonta dei padroni casa. Al 37′ il pareggio sembra cosa fatta: proprio su una delle poche discese vincenti di Rosiglioni sulla fascia sinistra nasce questa palla gol a favore dell’Eraclea, il capitano granata da fondo campo effettua un cross all’interno dell’area avversaria dove un velo di Lessi permette alla sfera di raggiungere Furlanetto quest’ultimo lascia partire un preciso diagonale che supera Marzio ma finisce per infrangersi sul palo interno alla destra del battutissimo portiere, la palla poi rimbalza in campo e l’occasione sfuma. Dopo la sfortuna arriva però il premio allo sforzo finale profuso dalla formazione eracleense, la Fossaltese durante la gara ha più volte cercato di mettere in fuorigioco gli attaccanti di casa, ma al 41′ minuto la tattica non ha successo e su un pallone filtrante di Amadio la palla supera la linea difensiva degli ospiti così Pellegrin, scattato prontamente da dietro si trova a tu per tu con Marzio, il portiere in uscita è in leggero vantaggio ma il suo tentativo di rinvio rimpalla sulla punta granata che finisce così per scavalcare l’estremo difensore per poi depositare il pallone in rete a porta vuota. L’Eraclea è oramai senza fiato, la Fossaltese cerca invece di riportarsi in avanti ma è troppo tardi anche perchè la difesa granata abbassa la saracinesca in attesa del triplice fischio finale. L’uno a uno finale probabilmente non accontenta nessuno, l’Eraclea dopo due pareggi ed una sconfitta sperava di tornare alla vittoria, ma ha trovato una giornata-no rischiando anche di perdere la gara, la Fossaltese era partita con l’idea di strappare un pareggio, ma dopo essere passata in vantaggio ed averlo mantenuto per quasi mezz’ora oramai accarezzava l’idea di una vittoria esterna, alla fine è rimasta delusa. Nessun grave errore, perciò più che sufficiente l’arbitraggio del signor Stefani di San Donà di Piave.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*