12and : Eraclea – Passarella 0-0

ERACLEA PASSARELLA
Madiotto
Pasqual S.
Cibin
Mattiuzzo
Michelin
Saramin
(46′ Rippa)
Vettoretto
Rosiglioni
Bonetto
Follador
Pasqual A.
(84′ Boatto)
All. Pattaro
 
Visentin
Tonetto
Furlan
(86′ Cadamuro)
Mazzola
Furlanetto
Mazzuia
Teso
(79′ Montemurro)
Carnio
Dizdari
(51′ Zottino)
Pasqual G.
Bianco
All. Marian

Arbitro: Carraro di San Donà di P. 5

Marcatori: 

Note espulso Mattiuzzo (S) al 67′ per proteste

CRONACA:
Per l’Eraclea si tratta del quinto pareggio in dodici gare disputate, sommando anche l’unica vittoria la situazione di classifica rimane sempre molto precaria. La gara con il Passarella è stata caratterizzata da un forte vento che ha spazzato, senza sosta, il comunale di Eraclea per tutti i 90 minuti ed ha influito molto sul gioco delle due squadre in particolar modo su quello della formazione diretta da Luca Pattaro che aveva estrema necessità di cogliere una vittoria e per questo ha tentato di macinare gioco offensivo fin dalle prime battute. Al primo minuto la formazione granata va vicina alla marcatura grazie ad una insidiosa conclusione dal limite di Rosiglioni che trova però Visentin pronto a stendersi alla sua sinistra per la deviazione in angolo. L’Eraclea continua a spingere in avanti ma il forte vento rappresenta un ulteriore avversario da affrontare, la traiettoria di molti dei rilanci del centrocampo granata viene modificata dalle gelide folate ed il compito di Alessandro Pasqual e Bonetto è così più difficile del solito. Se la retroguardia degli ospiti è facilitata nel proprio compito di mantenere inviolata la propria porta il reparto offensivo del Passarella durante il primo tempo non crea praticamente niente. Al 33′ l’Eraclea spreca una colossale occasione da gol: Vettoretto sfrutta un preciso lancio sulla destra controlla palla entra in area e conclude forte in porta, Visentin si oppone come può respingendo la conclusione senza però bloccare il pallone che capita sui piedi dell’accorrente Bonetto, la porta è spalancata ed il gol sembra cosa fatta, ma la punta eracleense colpisce di piatto la sfera mandandola appena sopra la traversa. Niente altro da segnalare fino al termine del primo tempo. All’inizio ripresa l’Eraclea rientra in campo senza l’infortunato Saramin che viene sostituito da Rippa, il Passarella ora è a favore di vento ed esce dal guscio per tentare qualche sortita offensiva, la difesa granata è però attenta e non succede niente fino al 21′ minuto quando Bianco servito con un preciso traversone all’altezza dell’area piccola spreca l’occasione calciando a lato alla sinistra di Madiotto. Un minuto più tardi Mattiuzzo lascia l’Eraclea in dieci, già ammonito in precedenza protesta ulteriormente facendosi così espellere, nonostante questo i granata non si perdono d’animo e cercano ancora la via del gol anche con dei calci piazzati come al 24′ minuto quando Vettoretto batte una punizione da posizione decentrata cercando di cogliere di sorpresa Visentin che è invece pronto alla respinta. Al 35′ l’Eraclea spreca un’altra grossa occasione per schiodare lo zero a zero: Vettoretto si incarica di battere una punizione nei pressi della bandierina del calcio d’angolo scodellando palla nei pressi dell’area piccola dove Bonetto arriva puntuale per il colpo di testa ravvicinato, ma finisce per schiacciare la sfera a terra provocando un alto rimbalzo che sorvola la traversa. Al 42′ ultimo sussulto della gara causato da un doppio e grave errore di valutazione dell’arbitro: il neo entrato Boatto viene lanciato in contropiede, la giovane punta eracleense è veloce e scatta verso l’area avversaria, ma prima di arrivarci viene steso dall’ultimo difensore del Passarella, il direttore di gara decide di sorvolare e fa proseguire, si innesca un’azione di rimessa per gli ospiti con un lungo rilancio a favore di Giuseppe Pasqual che parte in netta posizione di fuorigioco, i granata protestano ancora ma l’arbitro non fischia nemmeno questa volta, Pasqual può giungere fin quasi a fondo campo da dove effettua un assist verso il centro area per l’accorrente Zottino il quale a tu per tu con Madiotto calcia in corsa mandando alto sopra la traversa. Dopo un brevissimo recupero si conclude a reti inviolate il match fra Eraclea e Passarella, un risultato che accontenta molto di più gli ospiti che navigano in posizioni di classifica più tranquille rispetto a quella occupata dall’Eraclea, ancora una volta i granata possono recriminare per le occasioni da gol avute ma fallite di un soffio.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*