12rit : Fossaltese – Eraclea 1-0

FOSSALTESE ERACLEA
Marzio
Zanotel
Avitabile
Zoccolan 
Macor
Pradissitto
Falcomer
(89′ Fagotto)
Panigutto
Galasso
Soncin
(81′ Maronese)
Toffolon 
All. Turchetto
Boso F.
Amadio 
Rippa
(78′ Boso M.)
Teso A.
Furlanetto
Zorzetto
Basei 
Follador
Lessi
Pellegrin
Rosiglioni
(78′ Imperi)
All. Pavan

Arbitro: Brunzin di Portogruaro 5,5

Marcatori: 61′ Avitabile (F)

Note

CRONACA:
La gara di ritorno fra Fossaltese ed Eraclea ha per certi versi rispecchiato quella di andata con la Fossaltese ancora una volta in vantaggio al quarto d’ora della ripresa, ma a differenza dell’andata la formazione eracleense non è riuscita a trovare il pareggio. Tre punti dividevano le due formazioni prima di questo match, ora si ritrovano entrambe a quota trentacinque, un punteggio che quasi certamente assicura ad entrambe una tranquilla salvezza. E per fortuna che l’Eraclea ha dalla scorsa giornata raggiunto questa quota tranquillità, perchè in questo finale di campionato mister Pavan si trova un po’ in difficoltà quando deve stilare la lista dei convocati; a causa di numerose defezioni dovute a motivi vari si è passati dall’abbondanza di inizio autunno che ha portato ad alcuni tagli sulla rosa alle carenze di questo fine stagione. Rispetto alla gara precedente rientra Follador a centrocampo, di conseguenza Furlanetto viene schierato in difesa con il numero cinque dimostrando ancora una volta di essere stato un grande jolly in questo campionato per mister Pavan. La gara inizia con i padroni di casa all’attacco: al quarto minuto un lungo servizio di Panigutto verso Toffolon chiama Boso all’uscita bassa con parata in due tempi. Risponde l’Eraclea al 10′ minuto con un’azione simile alla precedente: palla lunga di Amadio verso Pellegrin che trova il reattivo Marzio pronto all’uscita con pallone bloccato in due tempi. Al 16′ un calcio d’angolo di Rosiglioni battuto corto crea per Basei i presupposti della conclusione in porta, ma il portiere avversario riesce a deviare. Al 29′ la Fossaltese cerca di stringere d’assedio l’Eraclea nella propria area, l’azione insistita dei padroni di casa termina con una conclusione di Panigutto che sorvola la traversa. Un minuto più tardi azione offensiva dell’Eraclea: cross di Basei a favore di Rippa che controlla il pallone e poi in mezza rovesciata conclude alto. Il primo tempo si chiude con i granata all’attacco, la formazione ospite conquista un calcio di punizione sulla trequarti che viene battuto da capitan Rosiglioni sulla cui palla scodellata in area avversaria c’è lo stacco di Lessi, ma il suo colpo di testa termina sul fondo dopo aver sorvolato la traversa. La formazione eracleense, come sempre generosa ma anche poco concreta, prova a spingere in avanti anche ad inizio ripresa: al sesto minuto Basei su calcio di punizione serve palla a Follador il quale prova a sorprendere Marzio ma la sfera termina al lato. Al 16′ la Fossaltese passa in vantaggio: una prolungata azione offensiva dei padroni di casa si conclude con un cross di Soncin, la palla dopo aver attraversato l’area eracleense arriva dalle parti di Avitabile pronto alla battuta al volo che non lascia scampo a Boso. Una distrazione fatale per la difesa granata non aver tenuto d’occhio questo giovane difensore che sembra avere il vizio del gol viste le quattro reti messe a segno nelle ultime tre gare. La reazione dell’Eraclea si concretizza su un calcio di punizione dal limite battuto da Basei che si infrange sulla barriera, sulla respinta il più pronto è Pellegrin che controlla e batte a rete, ma la sua conclusione viene intercettata da un difensore avversario con la mano per poi spazzare definitivamente l’area. Inutili le proteste dei granata che invocano il rigore, perchè il direttore di gara dice di non aver visto e fa cenno di proseguire. Alla mezz’ora grossa occasione a favore dell’Eraclea, scatta Rosiglioni sulla sinistra e poi effettua un traversone basso con palla che filtra nell’area avversaria fino a giungere sui piedi di Lessi il quale solo davanti al portiere fallisce il gol del pareggio. Un minuto dopo Rippa difende palla e poi serve a favore di Follador che tenta il tiro dalla lunga distanza, ma la conclusione del centrocampista granata è centrale ed il portiere di casa blocca. Al 44′ l’Eraclea sfiora ancora il pareggio con una conclusione dai 30 metri di Follador che incaricatosi di battere un calcio di punizione manda la palla fuori di pochissimo sfiorando il palo. Allo scadere un’azione di alleggerimento della Fossaltese porta Galasso a concludere dalla distanza, ma Fabio Boso è pronto e si allunga per bloccare la minaccia. Al termine della gara allegria in casa Fossaltese per questa risicata vittoria che le permette di affiancare la stessa Eraclea alla quota salvezza. In casa granata un certo rammarico per aver mancato un pareggio che sembrava alla portata della formazione eracleense nonostante le varie defezioni, ma quest’anno non è di certo la prima volta che la formazione diretta da mister Pavan deve rimpiangere un risultato che sembrava possibile ma che non è arrivato solo a causa di una certa sterilità ed imprecisione in fase di conclusione. Non del tutto sufficiente la direzione di gara del signor Brunzin di Portogruaro, particolarmente grave la “svista” sul calcio di rigore non assegnato alla formazione ospite.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*