14and : Burano – Eraclea 0-2

BURANO ERACLEA

Costantini Ri.
Dei Rossi A.
Costantini F.
(60′ D’Erto)
Bon
Costantini A.
Vitturi
Barbaro
Lazzarini
Costantini Ro.
Allegretto
Dei Rossi F.
All. Furlanetto
 
 

De Stefani
Cappelletto
Buratto F.
Pasian
Pinato
Buratto M.
Zorzetto
(82′ Cattelan)
Mattiuzzo
Turcato
(68′ Giacchetto)
Vigani
Teso
(56′ Pasqual)
All. De Pieri

Arbitro: Frè di Treviso 6,5

Marcatori: 8′ Pasian (E), 62′ Zorzetto (E)

Note

CRONACA:
Al termine di 90 minuti giocati in maniera intensa da entrambe le formazioni, un’Eraclea corsara riesce ad aggiudicarsi l’intera posta in palio dopo aver controllato con la massima attenzione un avversario molto volitivo in fase di costruzione, ma poco preciso in fase di conclusione. Calcio d’inizio ed il Burano parte a testa bassa mettendo da subito in difficoltà la difesa ospite, dopo trenta secondi c’è già da registrare il primo intervento di una certa entità da parte di De Stefani che è costretto alla deviazione in angolo su un insidioso tiro degli isolani, quest’ultimi nei primi cinque minuti collezionano una lunga serie di tiri dalla bandierina (almeno cinque). Passata indenne la prima sfuriata dei padroni di casa, l’Eraclea cerca di organizzare il proprio gioco di rimessa e grazie ad una precisa e veloce azione offensiva arriva ben presto alla rete del vantaggio con Pasian che ben servito al limite da un assist di Buratto Michele, entra in area sul lato destro, difende il pallone e dopo aver osservato velocemente la posizione del portiere con un preciso diagonale lo trafigge imparabilmente indirizzando la sfera sul palo più lontano. Infruttuosa è la reazione del Burano, le folate offensive della squadra di casa saggiamente guidata da Costantini Roberto (classe 1960) si infrangono contro le maglie della difesa granata che questa volta si dimostra attenta e concentrata come finora mai si era visto. L’attenta difesa eracleense sommata all’imprecisione in fase di conclusione dell’attacco buranello fa sì che il primo tempo termini sul risultato di uno a zero a favore dei granata, gli isolani però non ci stanno e lo dimostrano iniziando la ripresa alla ricerca del pareggio. Bisogna però attendere il sedicesimo del secondo tempo per poter annotare la prima palla-gol della ripresa a favore del Burano: è Barbaro a sfiorare la marcatura con un pericoloso calcio di punizione che lambisce il palo facendo sussultare il pubblico presente. Ed ecco tornar vero il vecchio detto “gol mancato, gol subito”, è il 17′ quando Vigani riconquista caparbiamente un pallone a centrocampo e rilancia immediamente a favore del neo entrato Pasqual che si invola sulla fascia sinistra, trovando nell’occasione la difesa buranella un po’ impreparata scodella il pallone a centro area, sponda di Turcato per Zorzetto che batte prontamente verso la porta gonfiando la rete dell’incolpevole Costantini. Il due a zero a favore dell’Eraclea potrebbe essere interpretato come il colpo del k.o., anche perchè il Burano fino a quel momento ha speso molto fisicamente alla ricerca del pareggio, invece non è così in quanto nei minuti che seguono i padroni di casa non demordono mantenendo caparbiamente la loro spinta offensiva alla ricerca della rete che riaprirebbe l’incontro. Se il Burano non alleggerisce la propria spinta offensiva l’Eraclea non si deconcentra in fase di contenimento concedendo ai padroni di casa i seguenti spunti di cronaca: al 23′ Costantini Roberto spreca una ghiotta occasione, calciando al volo da centro area manda il pallone di poco sopra la traversa, al 39′ Barbaro da favorevole posizione scocca un tiro angolato indirizzando il pallone sul primo palo ma trova sulla sua strada un attentissimo De Stefani che para a terra, al 42′ il numero uno eracleense viene nuovamente chiamato ad una impegnativa deviazione su tiro al volo di Bon, ed infine De Stefani suggella la sua ottima prestazione fra i pali compiendo un autentico salvataggio grazie ad un balzo felino all’ultimo minuto di gioco. Dopo una lunga fase di recupero arriva il triplice fischio finale che fa compiere un balzo di gioia alla panchina eracleense, per l’Eraclea questa combattutissima vittoria è un bellissimo regalo di Natale ed un vero toccasana alla propria classifica che ora comicia a farsi meno preoccupante. L’arbitro ha commesso pochissimi errori aiutato anche dai ventidue in campo che non si sono mai lasciati andare al gioco pesante, di negativo c’è solamente da segnalare la scarsa sportività di un paio di calciatori del Burano i quali sul finale di partita hanno reagito al doppio svantaggio con alcune offese gratuite verso l’avversario in campo e verso la panchina ospite. In contrapposizione a questo merita una menzione il bel gesto natalizio della Polisportiva Burano la quale prima del fischio d’inizio ha offerto un panettone a tutti i componenti della formazione ospite.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*