14rit : Fossaltese – Eraclea 2-2

FOSSALTESE ERACLEA
Geromin
Falcon
Rizzetto
Drigo M.
Zoccolan
Maronese
Drigo A.
(60′ Rossignoli)
Boldarin
Battel
Soncin
Falcomer
All. Davì
 
 
Boso
Trevisan
Nesto
Pasqual S.
Rippa
(67′ Perin)
Bacchin
Vettoretto
(26′ Imperi)
Teso
(82′ Rosiglioni)
Pasqual A.
Rizzetto
Carraro
All. Pattaro

Arbitro: Stival di Portogruaro 6

Marcatori: 12′ Vettoretto (E), 25′ Drigo M. (F), 32′ Falcomer (F), 50′ Pasqual S. (E)

Note

CRONACA:
Nonostante il pomeriggio molto caldo e senza più traguardi da raggiungere ad una giornata dal termine Fossaltese ed Eraclea hanno dato vita ad un combattuto match che è terminato con un equo pareggio e quattro reti realizzate. L’Eraclea è arrivata in dirittura di arrivo con una lunga serie di diffidati e per questa gara ha iniziato a pagarne le conseguenze dato che la formazione granata non poteva contare su capitan Zorzetto, Follador e Bonetto perchè squalificati per somma di ammonizioni, ma vista la oramai tranquilla posizione di classifica mister Pattaro ha colto l’occasione per mettere in campo anche chi, in passato, ha giocato meno degli altri. Anche se schierata con una formazione alternativa l’Eraclea ha tenuto bene il campo al cospetto di una squadra, la Fossaltese, che fra le mura amiche ha ceduto pochi punti agli avversari ed aveva vinto la precedente gara interna per sette a due. Inizia il match e l’Eraclea con la mente libera da qualsiasi preoccupazione non si crea scrupoli a spingersi all’attacco senza timori di farsi trovare scoperta al contropiede ed al 12′ minuto Pasqual Alessandro ricevuta palla poco fuori dell’area dei padroni di casa controlla la sfera, ma viene poi trattenuto da un difensore prima che possa dirigersi verso la porta. L’arbitro assegna il calcio di punizione a favore dell’Eraclea ed ancora una volta è Vettoretto a preparasi per la battuta del calcio piazzato. Geromin, il portiere della Fossaltese, memore del gol subito all’andata sempre su calcio di punizione dello stesso Vettoretto prepara la barriera e cerca di prestare la massima attenzione, ma il solito missile dell’implacabile granata va ad infilarsi nel sette alla sinistra dell’incredulo numero uno che si stende in tuffo ma non arriva a deviare la sfera. Sull’entusiasmo del gol l’Eraclea si mantiene all’attacco ed al 16′ manca di pochissimo il raddoppio grazie ad una discesa sulla fascia sinistra di Carraro il quale conclude la sua azione offensiva con un insidiosissimo pallonetto che beffa Geromin ma termina la sua corsa picchiando sopra la traversa. Nei minuti seguenti anche i padroni di casa cercano di costruire qualcosa di importante in fase offensiva mai granata per il momento sembrano in grado di controllare la situazione, ho scritto “sembrano” perchè al 25′ una clamorosa disattenzione dovuta ad una incomprensione fra il libero ed il portiere porta al pareggio della Fossaltese: spiove un pallone verso la porta granata, fra Boso e Bacchin il dilemma “mia tua… tua mia…” regala a Drigo Massimo la possibilità di spingere facilmente il pallone in fondo alla rete. Nel frattempo mister Pattaro deve sostituire Vettoretto a seguito di un colpo subito, per il goleador granata giunto a quota 15 nulla di grave, al suo posto entra il giovane juniores Imperi. Forse è a causa del clima di vacanza anticipata che la difesa eracleense sette minuti più tardi regala ai padroni di casa anche il secondo gol: al 32′ un calcio piazzato a favore della Fossaltese viene battuto da Soncin con palla scodellata verso il centro area dove Falcomer è stato dimenticato libero un po’ da tutti, di conseguenza il numero undici ha vita facile nel girare di testa il pallone alle spalle dell’incolpevole Boso. Tutto questo però non crea particolari problemi ai calciatori eracleensi, una volta tanto possono giocare senza l’assillo del risultato finale di conseguenza riprendono a spingersi all’attacco con tutta tranquillità. Il pomeriggio è molto caldo e le due formazioni durante il primo tempo non si sono risparmiate giunge quindi benvenuto il fischio dell’arbitro che manda tutti negli spogliatoi a trovare un po’ di refrigerio. La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo: l’Eraclea riparte all’attacco e dopo cinque minuti trova la rete del pareggio: a seguito di una veloce incursione offensiva degli ospiti il portiere della Fossaltese è costretto all’uscita con conseguente respinta del pallone appena fuori dell’area di rigore dove Simone Pasqual è lesto ad approfittare della situazione sorprendendo Geromin con un pregevole pallonetto prima che quest’ultimo possa recuperare la posizione fra i pali. Le due formazioni continuano a cercare generosamente il gol anche se con il passare dei minuti il ritmo cala gradatamente a causa della temperatura elevata, nella parte finale della gara da sottolineare un paio di buone occasioni per parte non sfruttate a dovere, ma può andar bene così dato che con due gol per parte anche il pubblico presente può ritenersi soddisfatto. Ora per entrambe le formazioni rimane da espletare l’ultima formalità di questo campionato, per l’Eraclea sarà tutto sommato una gara importante visto che ospiterà il San Stino, formazione seconda in classifica ad un solo punto dalla vetta, sarà sicuramente una bella gara.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*