14rit : Ponte Crepaldo – Eraclea 0-2

PONTE CREPALDO ERACLEA
Visentin
Furlanetto
(51′ Sgnaolin)
Momentè M.
Momentè I.
Boso M.
Benestante
De Zotti
Ceccato
Calce
Pasqual
Tronco
(28′ Boatto)
(78′ Mazzuia)
All. Davì
Boso F.
Cibin
Perin
Bacchin
Stefenel
Zorzetto
Boatto Al.
Vettoretto
Boatto An.
(87′ Carraro)
Rosiglioni
(62′ Giaretta)
Lessi
(81′ Filippi)
All. Biancotto

Arbitro: Marin di San Donà di P. 5,5

Marcatori: 30′ Lessi (E), 74′ Boatto An. (E)

Note Espulsi Momentè I. (PC) al 67′ e Vettoretto (E) al 79′ entrambi per doppia ammonizione

CRONACA:
L’Eraclea con un eloquente due a zero si aggiudica anche il derby di ritorno con il Ponte Crepaldo raggiungendo così la quarta posizione in classifica che ha comunque un significato del tutto platonico in un campionato che premia solamente la prima ed in parte la seconda della graduatoria. La formazione granata arriva al penultimo impegno di questa stagione con i soliti problemi dovuti alle immancabili defezioni che hanno influito non poco nell’andamento generale della squadra eracleense. Anche se le due compagini non hanno più alcun traguardo da raggiungere il derby del comune di Eraclea rimane sempre una gara sentita sia dalle due società che dalle rispettive tifoserie, entrambe ci tengono molto a vincerlo. Le due squadre partono determinate, ma durante i primi venti minuti non riescono mai ad impensierire i due portieri, bisogna attendere il 22′ per la prima conclusione in porta di una certa pericolosità: un secco tiro di Tronco effettuato dal vertice dell’area granata costringe Fabio Boso alla respinta con i piedi in calcio d’angolo, poco dopo lo stesso Tronco sarà costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio. Al 30′ Alessandro Boatto verticalizza a favore di Lessi il quale si porta avanti il pallone per qualche metro e poi giunto nei pressi dell’area avversaria calcia verso la porta, la conclusione è forte ma anche centrale e Visentin sembra sulla traiettoria, in realtà però la palla gli passa fra le gambe e si insacca alle sue spalle per il vantaggio dell’Eraclea. Se il primo tempo non è stato certamente ricco di occasioni da gol la ripresa sarà più divertente, già al 3′ minuto il Ponte Crepaldo sfiora il pareggio grazie ad pennellato calcio di punizione di Ceccato da posizione decentrata che costringe Fabio Boso ad un gran tuffo per deviare la sfera in angolo prima che questa si infili sotto la traversa. Al 14′ la cosa si ripete ma a parti inverse: questa volta è Visentin chiamato alla deviazione in angolo a seguito di un calcio piazzato del granata Vettoretto. Trascorrono i minuti ed i padroni di casa non trovano la via del gol per pervenire al pareggio, inizia così ad affiorare un certo nervosismo che costa il cartellino rosso ad Ivan Momentè al 22′ minuto per doppia ammonizione. La superiorità numerica facilita il contropiede dell’Eraclea grazie al quale la formazione di Nicolaj Biancotto al 29′ arriva al raddoppio: Lessi scatta dalla linea mediana, fatti alcuni metri ed attirati su di sè un paio di difensori lancia in profondità a favore di Andrea Boatto che è velocissimo a puntare verso la porta invanamente inseguito dal suo marcatore, il capitano granata entra in area dribbla anche il portiere per poi depositare il pallone in fondo alla rete. Un minuto più tardi l’Eraclea ha anche l’occasione per realizzare la terza rete quando Giaretta scende sulla fascia destra e giunto sulla trequarti apre a favore di Vettoretto che è lesto ad effettuare il traversone verso il centro area crepaldino dove Lessi calcia di prima intenzione, il portiere è battuto ma la palla si stampa sulla traversa. L’Eraclea sembra in grado di impensierire ancora il Ponte Crepaldo nei minuti finali, ma un doppio giallo estratto in breve tempo dall’arbitro nei confronti di Vettoretto ristabilisce la parità numerica in campo al 34′ minuto. Poco più di dieci minuti non sono comunque sufficienti ai padroni di casa per poter sperare di riequilibrare le sorti del match. Ci sono ancora emozioni nel finale quando si rendono protagonisti i due Boso: al 35′ Fabio si salva in due tempi da un insidiosissimo calcio di punizione dalla lunga distanza di Mirko ed al 38′ lo stesso Mirko Boso mette i brividi a Fabio Boso con una gran bordata dai 30 metri la cui traiettoria scheggia l’incrocio dei pali. Queste le ultime emozioni del classico derby fra il Ponte Crepaldo e l’Eraclea che vede vincitori sul campo gli eracleensi anche se a fare da padrone a fine gara è lo spirito di amicizia e sportività che accumuna le due formazioni. Quasi sufficiente la direzione di gara del signor Marin di San Donà di Piave con un unico vero neo: la prima ammonizione di Vettoretto che in seguito costerà l’espulsione al centrocampista granata.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*