15a : Città di Eraclea – Aurora San Nicolò 3-0

CITTA’ DI ERACLEA

AURORA SAN NICOLO’

Salatin
Daneluz
Rosiglioni
Fasan
Vallese
Finotto
Villa Alberto
(88′ Bottan)
Coppola
Fregonese
(87′ Zanusso)
Belloni
(80′ Stefanel)
Turchetto
All. Vio

Gastaldin
Gruarin
(62′ Lorenzon)
Piccolo
Trevisan
Nadalin
Cusin
Bellomo
Pramparo
Alba
(48′ Canciani)
Zorzetto
(56′ Lovisetto)
Moretto
All. Scortegagna

Arbitro: Viel di Portogruaro

Marcatori: 1′ Villa A. (E), 39′ Fregonese (E), 93′ Coppola (E)

Note:

CRONACA:
Nonostante la situazione di emergenza il Città di Eraclea riesce ugualmente a vincere la gara di recupero che la vedeva opposta all’Aurora San Nicolò con un rotondo tre a zero concludendo così il 2006 con una incoraggiante vittoria dopo il recente dolore per l’improvvisa scomparsa di Luca Piovesan. Proprio per questo motivo la gara inizialmente prevista per domenica 17 dicembre è stata rinviata a mercoledì 27 alle ore 20.30 e l’orario serale oltre alla temperatura molto bassa ha riservato alle due squadre e agli spettatori la sorpresa della nebbia che nell’immediato pre-gara è scesa minacciosa sul Comunale di Eraclea. Centrocampo eracleense privo di entrambi i Piovesan, oltre al povero Luca mancava anche l’omonimo Federico per squalifica ed a queste si aggiungevano un altro paio di assenze per vacanza. La squadra era ancora scossa per il grave lutto che ha fatto “saltare” anche parte degli allenamenti previsti per il periodo di Natale e viste le difficoltà appena elencate in questi casi è sempre importante iniziare la gara con il piede giusto, cosa che succede veramente al primo minuto di gioco. L’azione vista dalla metà campo non è chiarissima data la nebbia: l’Eraclea al primo affondo conquista subito un calcio d’angolo, sul tiro dalla bandierina esce il portiere ospite che sembra abbrancare il pallone ma in realtà perde la presa e la sfera ricade a terra dalle parti di Villa Alberto il quale è lesto a cogliere l’inatteso “regalo natalizio” calciando il pallone in fondo alla rete. Il repentino vantaggio mette il Città di Eraclea in una situazione privilegiata visto che gli ospiti scesi in campo con l’intenzione di assumere una tattica attendistica devono invece esporsi da subito alle ripartenze degli eracleensi che al 26′ di gioco sprecano una grossa occasione per raddoppiare. L’azione è la classica di contropiede con un lungo rilancio proveniente dalla mediana che imbecca Belloni sul settore avanzato di centro-destra, quest’ultimo scatta solitario verso l’area inutilmente inseguito da un difensore, ma una volta giunto all’interno dei 16 metri da posizione decentrata calcia forte verso il secondo palo mandando il pallone di poco al lato. Per la seconda rete dell’Eraclea bisogna attendere il 39′ minuto: azione manovrata dei padroni di casa che crea una mischia nell’area dell’Aurora, vista una palla a mezza altezza Villa Alberto si coordina per tentare la rovesciata ma viene sbilanciato e messo a terra, per gli eracleensi però non c’è nemmeno il tempo di protestare che sulla sfera vacante si avventa come un falco Fregonese il quale lascia partire una autentica bordata che si insacca sotto la traversa di Gastaldin questa volta del tutto incolpevole. Subito dopo Fregonese alza le braccia e lo sguardo al cielo dedicando così la rete appena realizzata all’amico e compagno di squadra che non c’è più. La reazione del San Nicolò come nell’occasione del primo svantaggio si snoda sui piedi del duo Bellomo Zorzetto, il primo spinge sulla fascia ed è a fatica contenuto dalla retroguardia eracleense, mentre il secondo si incunea per vie centrali grazie anche ad un discreto bagaglio tecnico in suo possesso. La difesa di casa capitanata da Vallese riesce comunque a chiudere sempre in ultima battuta evitando conclusioni pericolose verso la porta difesa da Salatin che ha una sola vera occasione per esibirsi in un importante intervento e proprio allo scadere del primo tempo quando gli ospiti riescono a liberare Alba all’interno dell’area, quest’ultimo si allunga il pallone verso la porta ma viene contratto dalla tempestiva e provvidenziale uscita di Salatin il quale con grande coraggio si tuffa ai suoi piedi per togliergli la sfera un attimo prima della conclusione vincente. Ad inizio ripresa l’incubo nebbia sembra allontanarsi con il progressivo diradamento della foschia, per mister Scortegagna non si allontana invece l’incubo della sconfitta e decide quindi per un paio di sostituzioni già nei primi dieci minuti, ma la situazione per la sua squadra non cambia, l’Eraclea sembra poter controllare senza grossi patemi d’animo i tentativi di rimonta dell’Aurora. Con il passare del tempo i portogruaresi vanno spegnendosi man mano che calano le energie anche perchè Zorzetto che è il loro punto di riferimento per le ripartenze deve dare forfait per infortunio. A dieci minuti dal termine Villa Alberto raccoglie le pochissime risorse rimaste per l’ultima sgroppata sulla fascia destra che lo porta quasi a fondo campo prima di effettuare un insidioso traversone che taglia tutta l’area ospite per favorire la conclusione di Turchetto il quale appostato sul secondo palo manca invece la deviazione con la porta spalancata. Durante gli ultimi dieci minuti girandola di sostituzioni anche per mister Vio in attesa che il direttore di gara assegni l’overtime e se a quel punto qualcuno dubitava ancora sulla vittoria dell’Eraclea ecco al terzo minuto di recupero il suggello finale firmato da Coppola che viene imbeccato appena fuori dell’area da Turchetto per poi avanzare, dribblare un avversario e quindi calciare con un preciso rasoterra che si insacca inesorabilmente nell’angolino basso alla destra di Gastaldin. Subito dopo non c’è nemmeno il tempo di riportarsi a centrocampo che il direttore di gara fischia la fine, il Città di Eraclea conclude quindi il 2006 ed il girone di andata con una bella vittoria anche se la voglia di festeggiare con fragore viste le recenti vicissitudini per il momento non c’è, siamo comunque certi che anche Luca da lassù sarà felice per la vittoria che i suoi compagni di squadra gli hanno voluto dedicare.


 

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*