15and : Eraclea – San Stino di L. 0-2

ERACLEA SAN STINO
De Stefani
Cappelletto
Pinato
(46′ Giacchetto)
Mattiuzzo
Basso G.
Buratto M.
Buratto F.
Vigani
(56′ Bisiol)
Bisiol
Teso
(63′ Pasqual)
Turcato
All. De Pieri
Dall’Armellina
Niero
Sandrin
Carrer
Tonetto
Manzato
Artico
Battistel
(77′ Moro)
Dus
Basei
Marson
(57′ Savian)
All. Andreuzza
 

Arbitro: Michieletto di Conegliano 6,5

Marcatori: 47′ Dus (SS), 48′ Artico (SS)

Note

CRONACA:
Solitamente la pausa delle feste natalizie arriva sempre gradita per quelle formazioni che stanno attraversando un periodo di difficoltà per cercare di riordinare le cose e provare a porre rimedio a certe mancanze, per l’Eraclea le vacanze ha avuto esattamente l’effetto contrario, dopo le due convincenti vittorie consecutive ottenute prima di Natale, che avevano fatto morale, ecco arrivare alla ripresa del campionato un brutto stop casalingo, una sconfitta con il classico risultato di due a zero. Ad essere sinceri questo risultato è molto più bugiardo di quanto possa sembrare in quanto l’Eraclea ha tenuto pienamente testa al più quotato avversario durante tutta la prima frazione di gara e non ci sarebbe stato niente di strano se i padroni di casa fossero riusciti a chiudere il primo tempo in vantaggio. Inizia la ripresa e nel giro di un paio di minuti i granata finiscono per rovinare quanto di buono avevano fatto durante il primo tempo quando gli ospiti del San Stino riescono a capitalizzare al massimo un paio di svarioni della retroguardia eracleense. Entrambe le reti arrivano con tiri dalla lunga distanza e sulla prima in particolare modo ha influito l’errata posizione dell’estremo De Stefani che si è fatto sorprendere da un tiro di Dus effettuato da una posizione molto lontana e decentrata rispetto alla porta dell’Eraclea, anche se non si capisce se l’attaccante sanstinese avesse intenzione di tirare veramente in porta o più probabilmente di effettuare un lungo lancio verso l’area che si è involontariamente trasformato in una maligna parabola che ha finito per scavalcare il portiere di casa sorpreso fuori dai pali. Subito in un paio di minuti un micidiale due a zero i granata non si demoralizzano più di tanto e si spingono in avanti per cercare rimedio alla sconfitta che si stava prospettando, da quel momento al novantesimo le occasioni per segnare almeno una rete non sono certamente mancate all’Eraclea che ha cercato di fare quanto era nelle sue possibilità, ma la solita sterilità in fase di conclusione alla fine ha pesato negativamente sul carniere granata che è rimasto vuoto. Da ricordare come degne di nota un paio di grosse occasioni per l’Eraclea che hanno fatto gridare al gol i tifosi granata: la prima è capitata sui piedi di Mattiuzzo che ha colpito in pieno il palo e la seconda quando il neo entrato Pasqual ha fatto partire una secca staffilata che il portiere ospite quasi battuto è riuscito a deviare con i piedi e con una certa dose di fortuna in calcio d’angolo. Il triplice fischio finale del sig. Michieletto, che ha diretto in maniera più che sufficiente, ha sancito la vittoria del San Stino formazione che è seconda in classifica senza aver destato particolari impressioni, tutto sommato gli ospiti hanno dapprima castigato l’Eraclea in occasione di un paio di indecisioni difensive e poi si sono limitati solamente a controllarne le reazioni.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*