15rit : Eraclea – San Stino di L. 1-5

ERACLEA SAN STINO
Teso
Filippi
Perin
Cibin
Stefenel
Zorzetto
Boatto Al.
Rizzetto
(52′ Bacchin)
Boatto An.
Rosiglioni
(58′ Carraro)
Lessi
(58′ Berton)
All. Biancotto
De Piccoli
Paternuosto M.
Toniolo
Zecchinello
Geretto
Lazzarato
Chillon
Sandrin
(55′ Maschietto)
Gallo
Paternuosto S.
Marson
(62′ Ciganotto)
All. Padovese
 

Arbitro: Pavan di San Donà di P. 5,5

Marcatori: 28′ Cibin (E), 45′ Gallo (SS), 48′ Geretto (SS)(rig.), 83′ e 92′ Lazzarato (SS), 94′ Paternuosto M. (SS)

Note Espulsi al 69′ Stefenel (E) e Paternuosto S. (SS) per reciproche scorrettezze

CRONACA:
Finale di campionato inglorioso per l’Eraclea che dopo aver disputato un buon primo tempo cede di schianto nel finale di gara ad un più volitivo San Stino subendo un pesante passivo. Si gioca l’ultima gara del campionato 2001-2002, Eraclea e San Stino da qualche tempo non hanno più traguardi da inseguire, ma solamente da sbrigare l’ultima formalità, è l’occasione per qualche giocatore di dimostrare le sue capacità in vista della prossima stagione calcistica. Le due società possono anche contare su un buon vivaio ed è l’Eraclea a farne maggior uso anche a causa di un campionato costellato di infortuni ed improvvise defezioni che hanno spesso costretto il tecnico granata a convocare alcuni giovani della formazione juniores. Inizia bene l’Eraclea che si rende già pericolosa al 6′ minuto con Rizzetto il cui calcio piazzato costringe De Piccoli ad una impegantiva deviazione in calcio d’angolo. Al 22′ una buona triangolazione fra Paternuosto S. e Gallo libera quest’ultimo per il tiro da posizione centrale, ma Teso salva la propria porta distendendosi in tuffo e deviando la conclusione. Sei minuti più tardi, al 28′, l’Eraclea trova il gol del vantaggio grazie ad un calcio di punizione di Cibin dai 20 metri sulla cui traiettoria c’è una leggera deviazione della barriera che rende inutile il tuffo di De Piccoli. Al 38′ minuto i granata hanno anche l’occasione per raddoppiare quando Andrea Boatto lanciato in contropiede sulla fascia sinistra stringe verso il centro, entra in area e poi calcia da posizione defilata ma trova De Piccoli a chiudergli lo specchio della porta con una deviazione in angolo. Proprio allo scadere del primo tempo un bel pasticcio della difesa granata permette agli ospiti di raggiungere il pareggio: Marson viene imbeccato a centro area e Teso è costretto all’uscita gettandosi sui piedi dell’avversario per togliergli la sfera prima che riesca a concludere, sulla palla che è rimasta pericolosamente nei pressi arriva per primo Filippi che invece di spazzare l’area rinvia poco più in là proprio sui piedi di Gallo il quale può facilmente battere a rete con la porta granata praticamente sguarnita. La ripresa inizia male per l’Eraclea perchè al terzo minuto un’altra ingenuità di un suo giovanissimo difensore permette al San Stino di usufruire di un calcio di rigore: un’azione offensiva degli ospiti sulla sinistra si conclude con un cross di Marson verso il centro area granata dove Gallo viene trattenuto da Perin, l’arbitro assegna il penalty che Geretto trasforma con freddezza. Nei minuti seguenti l’Eraclea sembra ancora in partita portandosi in avanti alla ricerca del pareggio, ma al 24′ un particolare episodio avrà in seguito conseguenze negative per la formazione eracleense: il granata Stefenel ed il sanstinese Stefano Paternuosto dopo alcune scaramucce arrivano alle mani e l’arbitro non ha esitazioni ad estrarre per entrambi il cartellino rosso, purtroppo c’è pure un seguito perchè i due continuano ad affrontarsi anche all’uscita dal campo, oltretutto l’episodio surriscalda gli animi di altri componenti di entrambe le formazioni ed il direttore di gara non sembra capace di riportare la sufficiente tranquillità in campo per continuare a giocare. Dopo circa cinque minuti di interruzione durante i quali si assiste ad alcuni sgradevoli episodi che fanno solo male al gioco del calcio l’arbitro riesce a far riprendere la gara. A quel punto il reparto difensivo dell’Eraclea sembra soffrire della mancanza di Stefenel a questo si aggiunge anche un improvviso sbandamento del centrocampo che permette agli ospiti alcune scorribande offensive grazie alle quali seminano il panico dalle parti di Teso. Al 38′ Geretto percorre tranquillo la fascia sinistra senza trovare particolari ostacoli e giunto a fondo campo vede Lazzarato solitario a centro area e gli serve così su un piatto d’argento la palla del facile tre a uno. Un minuto più tardi lo stesso Lazzarato, improvvisatosi punta, si trova sui piedi una corta respinta di Teso, ma a non più di cinque metri dalla porta e con il portiere ancora a terra calcia incredibilmente sopra la traversa. Se nella propria metà campo l’Eraclea sembra in pieno marasma almeno cerca ancora di creare qualcosa di pericoloso in fase offensiva così al 43′ una delle solite generose discese palla al piede di Alessandro Boatto frutta un calcio di rigore all’Eraclea quando il numero sette granata viene affrontato ed atterrato in area. Come sempre della battuta del penalty si incarica il fratello Andrea, ma non è giornata nemmeno per lui in quanto la sua conclusione è troppo centrale regalando un momento di gloria anche a De Piccoli quando devia la conclusione dagli undici metri. Inizia il periodo di recupero per un Eraclea con il morale a pezzi, la formazione di Nicolaj Biancotto oramai non oppone più la minima resistenza al contropiede avversario così il generoso San Stino in breve tempo realizza altri due gol: al 92′ Lazzarato non ripete il precedente errore e questa volta insacca una facile occasione realizzando una doppietta e, per finire, al 94′ un lungo traversone dalla fascia destra viene corretto in gol senza difficoltà da Marco Paternuosto appostato sul secondo palo di una porta che oramai sembra aperta a tutti. Il triplice fischio finale è una liberazione per l’Eraclea ed un momento di gioia per la formazione sanstinese, per i granata rimarrà comunque una domenica da dimenticare.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*