15rit : Mazzolada – Eraclea 2-3

MAZZOLADA ERACLEA
Ciprian
Vian
Serpieri
Tositti
(51′ Ceolin)
Furlanis
Rigo
Cusan
Giacomini
Cortello
Bizzaro
(52′ Drigo A.)
Bortolussi
(73′ Drigo M.)
All. Davì
Boso
Cibin
(87′ Basso)
Pasqual
Trevisan
Rippa
Pasian
Teso Al.
Carraro
Boatto An.
(46′ Boatto G.)
Rizzetto
(76′ Santin)
Lessi
All. Pattaro

Arbitro: Moretto di Treviso 7

Marcatori: 4′ Cortello (M), 13′ Carraro (E), 22′ Bizzaro (M), 70′ Boatto G. (E), 80′ Carraro (E)

Note

CRONACA:
L’ultima giornata di questo avvincente campionato vedeva di fronte due protagoniste: il Mazzolada e l’Eraclea, a causa però dei cinque punti di distacco che le dividevano la partita perdeva di interesse per quanto riguarda la conquista della seconda posizione, traguardo già saldamente in mano alla formazione granata. Nonostante questo le due squadre hanno dato vita ad un interessante e combattuto match che ha certamente divertito gli spettatori presenti. In vista dello spareggio per la promozione mister Pattaro pensava bene di dar respiro ad alcuni calciatori mettendo in campo la linea verde della società eracleense e questi ultimi non hanno fatto di certo rimpiangere i loro compagni di squadra assenti. La sfida inizia sotto un violento temporale che non mette paura ai 22 in campo e nemmeno all’arbitro che decide che si può giocare, la rivoluzionata formazione granata sembra trovarsi bene assieme già da subito tanto che sfiora subito il gol al 2′ minuto di gioco: Andrea Boatto viene servito sulla destra del proprio fronte d’attacco e giunto al limite dell’area lascia partire un secco tiro che sembra indirizzato sotto la traversa, ma Ciprian si inarca e devia la palla in angolo. La risposta del Mazzolada, due minuti più tardi, è più che perentoria quando Cortello prova la conclusione dal limite la sfera prima di arrivare in porta trova la involontaria deviazione di Trevisan che finisce per mettere fuori causa l’incolpevole Boso il quale non può far altro che osservare la palla che si infila nell’angolino alla sua sinistra. Continua a piovere, ma non sul morale dei granata che al 13′ raggiungono il pareggio: Cibin si sgancia dalle retrovie e giunto sulla trequarti serve a favore di Carraro spostato sulla sinistra, il centrocampista granata fatti due passi palla al piede conclude l’azione con un maligno sinistro verso la porta per il quale risulta inutile il tuffo ed il tentativo di deviazione di Ciprian in quanto la palla si infila ugualmente sotto la traversa. La partita è spumeggiante e le emozioni non sono certamente terminate: al 22′ i padroni di casa tornano nuovamente in vantaggio, sfruttando un calcio di punizione Tositti vede il movimento di Bizzaro e gli serve un preciso assist in piena area di rigore, un attimo di distrazione della difesa granata permette al numero dieci del Mazzolada di battere al volo sul servizio del compagno mandando la palla ad insaccarsi sul sette alla destra di Boso. Nonostante le pessime condizioni atmosferiche le due formazioni continuano ad affrontarsi a viso aperto per il resto del primo tempo che termina sul risultato di due a uno a favore dei padroni di casa i quali provano a chiudere il match ad inizio ripresa con un pericoloso tiro dal vertice sinistro dell’area di Bortolussi che chiama Boso ad una difficile deviazione in angolo, tutto questo al quarto minuto. Il Mazzolada vuole la vittoria, ma la giovane formazione eracleense non ci sta e ribatte colpo su colpo finchè trova nuovamente il pareggio: è il 25′ minuto quando Carraro ben servito al limite dell’area difende bene il pallone per poi cederlo a favore dello smarcato Lessi, il centravanti granata ha la porta spalancata e conclude sicuro di far gol ma trova Furlanis sulla sua strada che salva respingendo sulla linea, in agguato c’è anche Giuliano Boatto pronto a raccogliere la respinta del difensore e a ribadire in rete per il due a due. Ai padroni di casa rimane solamente la voglia di vincere mentre le forze cominciano ad abbandonarli, la squadra si allunga ed offre il fianco al contropiede dell’Eraclea grazie al quale, dieci minuti più tardi, Carraro viene servito in profondità per un repentino scatto che lo porta solitario verso la porta avversaria, appena entrato in area il numero otto granata lascia partire una secca staffilata che non lascia scampo a Ciprian: Eraclea per la prima volta in vantaggio grazie alla doppietta di Carraro. Prima del termine gli eracleensi hanno una ghiotta occasione per trovare la quarta rete, ancora un contropiede ma questa volta è Lessi ad essere lanciato solitario, l’attaccante granata scattato sul filo del fuorigioco si presenta a tu per tu con Ciprian ma si fa poi respingere la conclusione da quest’ultimo, la palla gli torna fra i piedi e Lessi ci riprova ma ancora una volta trova un difensore davanti che respinge la palla prima che questa entri in porta. E’ questo l’ultimo sussulto di un divertente match di fine stagione, le due squadre hanno entrambe onorato il campo divertendo il pubblico, da una parte la neo-promossa Mazzolada che è stata la rivelazione di questo torneo sfiorando da subito una nuova promozione, dall’altra l’Eraclea che ora ha una concreta possibilità per passare di categoria: vincere lo spareggio che la vedrà di fronte allo Spresiano, il tutto si deciderà in 90 minuti. Buona la direzione di gara del signor Moretto di Treviso, un arbitro tranquillo e sereno che è sembrato mettere in primo piano l’incolumità dei calciatori.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*