1and : Aurora San Nicolò – Eraclea 1-1

AURORA S.N. ERACLEA
Gorga
Marson
Claut
Bittolo Bon
Sutto
Lovisetto
Olivieri
(56′ Pinna)
Fratter
Strumendo
(61′ Battiston)
Tositti
Picardi
(83′ Drigo)
All. Lescarini
Conte
Zorzetto
Cella
Boatto Al
Basso
Teso Al.
Pasian
Priamo
(70′ Schiavon)
Lessi
Boatto An
Cerchier
(61′ Turcato)
All. De Pieri
 

Arbitro: Benvenuto di San Donà di Piave 5

Marcatori: 20′ Lessi (E), 39′ Olivieri (SN)

Note

CRONACA:
Dopo aver brillantemente superato il primo turno di coppa Veneto vincendo il proprio girone l’Eraclea inizia anche il campionato con un pareggio che alla fine sta stretto ai granata viste le occasione da gol avute e non sfruttate a dovere. Già dalle prime battute della stagione si può intuire che quest’anno l’Eraclea gioca in maniera più aperta creando più occasioni e divertendo il pubblico più dello scorso anno, questo è anche dovuto al fatto che adesso mister De Pieri ha a disposizione una rosa di giocatori assai giovane dopo le defezioni di alcuni elementi “d’esperienza” che rallentavano la manovra e creavano malumori di spogliatoio. La squadra di De Pieri comincia a mostrare del bel gioco, anche se questo può essere subordinato al terreno di gioco, negli ultimi tre anni l’Aurora San Nicolò ha cambiato per tre volte l’impianto sportivo e quello attuale è ai limiti della decenza con un rettangolo di gioco che forse non ha nemmeno le misure regolamentari mentre gli spogliatoi sono ospitati all’interno di una baracca di legno. Durante il primo quarto d’ora di gioco l’Eraclea stenta a trovare le misure in un campo decisamente più piccolo del suo ed i padroni di casa del San Nicolò tentano si approfittarne per creare dei pericoli alla porta difesa da Conte che viene severamente impegnato da Fratter già al 3′ con un secco tiro da posizione angolata che il numero uno granata riesce a deviare. Risponde l’Eraclea all’8′ con un tiro incrociato di Teso Alessio che termina fuori di poco. Un pò alla volta l’Eraclea prende le misure e diventa sempre più pericolosa giungendo anche al vantaggio al 20′ di gioco: insidiosa punizione di Cerchier deviata in angolo, lo stesso undici granata si incarica di battere dalla bandierina scodellando un pallone a centro area per la deviazione al volo di Lessi che manda il pallone sotto la traversa senza che il portiere possa abbozzare l’intervento. Al 28′ i granata potrebbero comodamente raddoppiare quando a seguito di un calcio di punizione di Priamo il pallone giunge a centro area per il liberissimo Boatto Andrea il quale spreca una grande opportunità calciando a lato. Trascorsa la mezz’ora i padroni di casa riprendono coraggio ed abbozzano alcune azioni offensive senza però ottenere grossi risultati fino al 39′ quando un errore arbitrale permette loro di arrivare al pareggio, il granata Pasian perde palla nella propria metà campo dopo aver subito un chiaro fallo che il direttore di gara non fischia questo permette ad un attaccante del San Nicolò di puntare verso l’area eracleense giunto al limite subisce fallo a sua volta e guadagna un calcio di punizione. La posizione è favorevole ed Olivieri ne approfitta per gonfiare la rete difesa da Conte che nella circostanza si è mosso un pò tardi in quanto coperto da vari giocatori presenti in area. Inizia a piovere ed il primo tempo termina sull’uno a uno, i primi minuti della ripresa si giocano sotto un gran acquazzone anche per questo fino alla metà del secondo tempo non ci sono azioni di gioco degne di cronaca. A partire dalla mezz’ora l’Eraclea cerca l’arrembaggio finale per far suoi i tre punti in palio e le occasioni da rete per i granata certo non mancano, da ricordare: al 31′ il neo entrato Schiavon impegna su punizione il portiere Gorga costringendolo ad una difficile respinta, al 34′ a seguito di un’altra punizione per l’Eraclea la palla spiove a centro area dove Pasian svetta più alto di tutti, il suo colpo di testa fa gridare al gol ma è il palo a fermarlo. Clamorosa l’occasione avuta da Lessi al 38′, il centravanti granata viene lanciato in area tutto solo davanti al portiere, ma la sua conclusione viene respinta con i piedi dal disperato Gorga. Ultimo sussulto al 41′ quando un calcio di punizione di Boatto Andrea dal limite dell’area lambisce il palo della porta del San Nicolò con il portiere che sembrava fuori causa.
Al triplice fischio finale un po’ di rammarico fra le fila eracleensi per la vittoria mancata a causa di alcuni buone occasioni mancate anche se i granata si sono trovati di fronte una squadra molto ostica come il San Nicolò che si è impegnata molto per tutti i 90 minuti facendo dell’agonismo la sua migliore arma. Insufficiente l’arbitraggio del Sig. Benvenuti il quale ha penalizzato in più di una occasione i granata, si veda ad esempio la punizione che ha portato il San Nicolò al pareggio.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*