1rit : Eraclea – Aurora San Nicolò 1-0

ERACLEA AURORA S.N.
Teso An.
Zorzetto
Cella
Pasian
Basso
Teso Al.
Turcato
Schiavon
Lessi
(82′ Giaretta)
Boatto An.
(89′ Vallese)
Pasian
(51′ Boatto G.)
All. De Pieri
Sutto G.
Marson
Lorenzon
Claut
Sutto
Lovisetto
Macan
Fratter
Griego
Olivieri
Picardi
(60′ Pacchiega)
All. Lescarini
 
 

Arbitro: Piovesan di Treviso 5

Marcatori: 83′ Lessi (E)

Note

CRONACA:
Seppur con una certa difficoltà, alla fine l’Eraclea è riuscita ad avere la meglio sull’Aurora San Nicolò, fanalino di coda del girone O. La partita non ha offerto un bello spettacolo ai pochi presenti sugli spalti, l’Eraclea che lamentava la mancanza di due pedine importanti in difesa: Alessandro Boatto e Pinato, assenti per squalifica, in teoria avrebbe dovuto aver vita facile contro un avversario che fino ad ora ha ottenuto solamente una vittoria e cinque pareggi, ma in pratica non è andata a finire così. La squadra ospite ha iniziato il match con la chiara intenzione di limitare il più possibile i danni e magari cercare di portare a casa lo zero a zero, dal canto loro i granata non hanno mai entusiasmato in fase offensiva e poche volte sono riusciti a prendere in mano il centrocampo. I portogruaresi dell’Aurora hanno provato a chiudere tutti gli spazi in difesa, spesso rinviando il pallone alla “viva il parroco”, sistema poco bello da vedersi ma che si è dimostrato efficace fino a pochi minuti dal termine. Gli spunti di cronaca degni di essere riportati sono veramente pochi: al 12′ una secca staffilata di Schiavon da fuori area sembra indirizzata all’angolo basso della porta difesa da Sutto, ma l’estremo ospite disteso in tuffo riesce a deviare in calcio d’angolo. L’Eraclea cerca di sbloccare il risultato, questo renderebbe molto più facile il resto del match, una grande occasione per farlo capita al 22′ sui piedi di Lessi il quale sfruttando una precisa imbeccata entra in area dal lato destro evita l’uscita del portiere e calcia a colpo sicuro, purtroppo per lui la sua conclusione è debole e permette al terzino Marson di effettuare un salvataggio in extremis rinviando il pallone prima che possa superare la linea di porta. Al 34′ i granata si rendono pericolosi con un altro tiro di Schiavon, questa volta dal vertice sinistro dell’area, che sfiora l’incrocio dei pali. Se il primo tempo è tutto quì la ripresa non offre migliori cose, l’innesto di una ulteriore punta, Boatto Giuliano, non porta i frutti sperati, detta in breve l’Eraclea in fase offensiva non punge ed ora è anche confusionaria nella costruzione del gioco, ne approfittano gli ospiti che adesso invece di limitarsi a difendere provano anche a portare le prime insidie alla porta difesa da Teso Andrea. I granata in alcune occasioni devono ringraziare la pochezza dell’avversario se i tentativi offensivi del San Nicolò non si concludono con una rete, tutto questo si trascina avanti fino a sette minuti dal termine quando Turcato finalmente estrae dal cilindro una delle sue arrembanti discese sulla destra per poi effettuare un preciso assist a centro area per l’accorrente Lessi che questa volta non può fallire, la rasoiata del centravanti granata non lascia scampo a Sutto ed il pallone si infila sull’angolino basso alla destra del portiere portogruarese. Nei pochi minuti rimanenti si dimostra del tutto inutile il pallido tentativo di reazione degli ospiti, oramai il risultato dell’incontro è deciso, l’Eraclea alla fine vince, ma non convince… Anche la direzione di gara ha seguito l’andamento e la mediocrità del match, il cinque in pagella per il signor Piovesan di Treviso è dovuto ai suoi vari piccoli errori commessi, anche se non determinanti.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*