1rit : Eraclea – Fossaltese 1-0

ERACLEA FOSSALTESE

Mancuso
Nardin
Terreo
Amadio
Brugnerotto
Teso
Boem
(89′ Ongaretto)
Simonetto
(77′ Pellegrin)
Geromin
Follador
Turchetto
All. Boer

Belluzzo
Brunzin
Zoccolan
(72′ Soncin)
Maronese
(62′ Coassin)
Piccolo
Pagano
Lenardon
Fagotto
Basso
Avitabile
Corrias
(52′ Monibidin)
All. Neri

Arbitro: Tatalo di Portogruaro 6

Marcatori: 38′ Simonetto (E)  

Note: 

CRONACA:

Terminato il girone di andata con il misero bottino di soli 10 punti che valgono la penultima posizione in classifica l’Eraclea riparte dopo la pausa natalizia con una novità in panchina: il nuovo tecnico Diego Boer che ha iniziato il suo lavoro subito dopo il pareggio interno ottenuto dai granata con il Lugugnana. Ad essere precisi la formazione eracleense lo scorso campionato era riuscita a fare anche di peggio ritrovandosi al termine del girone di andata con 9 punti in classifica, poi sotto la guida di Lorenzo De Pieri l’Eraclea conquistò ben 21 punti durante il ritorno mancando di un soffio la salvezza diretta che comunque arrivò meritatissima al primo turno dei play-out. Seguì durante l’estate la scontata conferma di De Pieri come allenatore, ma un inizio di stagione con gli uomini contati ed una panchina cortissima complicarono il lavoro del riconfermato tecnico che forse ha poi avuto il torto di non riuscire a risollevare la situazione nemmeno con gli innesti di inizio novembre, per questo motivo i 10 punti raccolti in 15 gare, che in realtà sono solo 7 visto che tre sono arrivati “a tavolino” per decisione del giudice a seguito della gara di andata con la Fossaltese, non sono bastati per mantenerlo alla guida della formazione granata. Diego Boer ha preso per mano la squadra a partire dal 20 dicembre, ma a causa della sosta invernale ha potuto solo ora fare la sua prima apparizione alla guida dell’Eraclea che coincide con una vittoria attesa da troppo tempo, anche se in questi casi è sempre difficile comprendere dove sta la linea di confine fra i meriti del nuovo e quelli di chi ha guidato e preparato la squadra durante i primi quattro mesi, tutto questo sarà maggiormente comprensibile durante le prossime gare. Per questa sua prima alla guida dell’Eraclea mister Boer deve fare i conti con le assenze di Finotto a centrocampo e più avanti con quelle di Imperi e Marian schierando Simonetto come centrocampista di sinistra il quale ripagherà la fiducia del suo nuovo allenatore con una rete che vale tre punti. La gara fra Eraclea e Fossaltese è stata molto combattuta ma allo stesso tempo avida di occasioni da rete come testimonia lo stesso risultato finale di uno a zero. Primo tempo a favore dei padroni di casa che giocano i primi 20 minuti nella metà campo avversaria senza peraltro creare grossi pericoli per la porta difesa da Belluzzo proprio per la mancanza di conclusioni degne di nota. Con il passare dei minuti la Fossaltese prende coraggio e prova a sua volta ad impensierire Amadio e compagni, entrambe le squadre sembrano in grado di poter sbloccare il risultato, cosa che riesce all’Eraclea al 38′ minuto di gioco: azione personale di Simonetto che riceve palla poco dopo la linea mediana di centrocampo, dribbla un primo avversario per poi verticalizzare con decisione verso l’area degli ospiti resistendo al ritorno di un paio di difensori e favorito anche da un rimpallo si ritrova così all’interno dei 16 metri in posizione decentrata da dove lascia partire di destro una conclusione diretta verso il secondo palo che sorprende Belluzzo sull’angolo basso alla sinistra del portiere. Se il primo tempo si è concluso con una certa supremazia dell’Eraclea ad inizio ripresa la musica cambia anche perchè Neri, mister ospite, rimescola la formazione inserendo i vari Monibidin, Coassin e Soncin nel tentativo di raddrizzare il risultato sfavorevole, con il passare dei minuti la squadra di casa comincia a risentire della notevole spinta profusa nella prima frazione di gara ed arretra sempre di più il proprio baricentro sotto la spinta offensiva dei portogruaresi. Questa volta però la difesa eracleense sembra in grado di svolgere il proprio compito senza incappare in qualche imperdonabile errore e regge bene agli attacchi degli avversari con l’unico problema di non poter contare molto sull’aiuto del reparto offensivo dove Geromin e Turchetto faticano a mantener palla quando viene rilanciata dalle retrovie. Ad un certo punto mister Boer sostituisce un affaticato Simonetto inserendo al suo posto un giocatore più offensivo come Pellegrin, ma la situazione per l’attacco eracleense cambia poco, la Fossaltese ha quasi sempre buon gioco nel recuperare palla nella propria metà campo rilanciandola prontamente in quello granata. Nonostante il maggior possesso palla avuto nel corso della ripresa gli ospiti creano veramente pochissime palle-gol: l’unica degna di nota che li porta ad un passo dal pareggio arriva al 18′ minuto quando dopo un batti e ribatti in area eracleense la sfera arriva dalle parti del neo entrato Monibidin il quale a pochi passi dalla porta spreca calciando alto. Null’altro di particolare se non una secca staffilata dalla lunga distanza di Brunzin sulla quale Mancuso compie l’unico intervento della domenica accartocciandosi  a terra per bloccare il tiro. Da segnalare durante la ripresa anche una protesta dell’Eraclea per un fallo di mani in area della Fossaltese sul quale il direttore di gara, che alla fine meriterà la sufficienza, ha preferito sorvolare. I granata riescono a superare indenni anche il periodo di recupero capitalizzando al massimo la rete di Simonetto che frutta loro tre punti d’oro, ma non muove la loro posizione di classifica a causa del pareggio a tempo scaduto del San Michele che ora precede l’Eraclea di un solo punto. In ogni caso si tratta di una vittoria di grande importanza perchè arriva a distanza di ben 3 mesi da quella ottenuta sempre in casa ai danni del Caorle, era il 10 ottobre 2005, un successo quest’ultimo che serve ovviamente a riportare morale in una formazione che ha l’obbligo di credere anche per quest’anno nella salvezza.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*