2and : Bibione – Eraclea 0-2

BIBIONE ERACLEA
Zanin
Tolomio
Buttò
Scodeller
Etro
Anzolin
Orlando
Baldo
Bettin
Ramon
Bonelli
(63′ Glerean)
All. Baldo
 
Boso
Zorzetto
Bacchin
Vettoretto
Cibin
Rosiglioni
Boatto G.
Giaretta
Boatto An.
Rinaldi
(90′ Trevisan)
Berton
(85′ Priamo)
All. Schugur

Arbitro: Morando di San Donà di Piave 5,5

Marcatori: 75′ Boatto G. (E), 83′ Vettoretto (E)

Note Espulso Buttò (B) al 68′ per doppia ammonizione, Ramon (B) e Boatto G. (E) al 85′ per reciproche scorrettezze

CRONACA:
Seconda giornata di campionato e seconda vittoria per l’Eraclea di mister Schugur, sempre col medesimo risultato di due a zero. Formazione rimaneggiata quella granata che doveva fare i conti con varie assenze ed in particolar modo con quella di Boatto Alessandro, instancabile motorino sulla fascia destra. Il primo tempo non offre alcuna emozione ai pochi spettatori presenti sugli spalti e quasi tutti di fede granata, i due portieri rimangono praticamente inoperosi: l’eracleense Boso perchè i padroni di casa non riescono a creare alcunchè in fase offensiva, mentre sull’altra sponda Zanin non corre rischi a causa dell’imprecisione degli ospiti in fase di conclusione. Di diversa impronta il secondo tempo che inizia con una grossa occasione a favore dell’Eraclea: Berton difende palla e conquista un calcio di punizione appena fuori area, ancora una volta della battuta se ne incarica Vettoretto il quale lascia partire una micidiale bordata che va a stamparsi sulla traversa facendo tremare la porta dell’esterrefatto Zanin. Al 18′ il Bibione risponde con l’unica vera palla-gol avuta in tutto l’incontro: la difesa granata allontana la palla fuori dell’area di rigore proprio sui piedi dell’accorrente Scodeller il quale conclude verso la porta eracleense con un insidiosissimo diagonale destinato ad insaccarsi all’incrocio dei pali se non fosse per la grandissima risposta di Boso che vola a deviare la sfera in calcio d’angolo. L’Eraclea scampato il pericolo riprende a macinare gioco alla ricerca del gol che ancora manca, il Bibione cerca in qualsiasi maniera di rintuzzare le azioni offensive dei granata anche anche ricorrendo al gioco falloso, di questo finisce per farne le spese il terzino Buttò espulso al 68′ per un doppio giallo. Rimasto in dieci il Bibione poco dopo cede alle folate offensive dell’Eraclea che sblocca il risultato al 75′: caparbia azione di Berton che dopo aver difeso a più riprese la palla serve con estrema precisione a centro area un assist a favore di Giuliano Boatto per il quale è assai semplice gonfiare la rete avversaria. Il gol galvanizza la formazione diretta da Schugur, i granata ora cercano di mettere al sicuro la partita con una seconda realizzazione, il Bibione sembra in difficoltà, non riesce a costruire niente di pericoloso per trovare il pareggio e finisce inevitabilmente per subire il raddoppio. Il secondo gol degli eracleensi ha ancora Berton fra i protagonisti, il numero undici granata scambia con Rosiglioni il quale serve a favore dell’accorrente Vettoretto, quest’ultimo salta un avversario per poi trafiggere con un preciso ed imprendibile rasoterra l’incolpevole Zanin alla sua destra. A quel punto il match è virtualmente chiuso, rimane da raccontare la strana espulsione di Giuliano Boatto, la giovane punta eracleense commette un fallo a centrocampo nei confronti di Ramon che reagisce colpendolo al volto, l’arbitro si avvicina ai due fra mille proteste e sventola il rosso per entrambi: non riusciamo comunque a comprendere quale possa essere stata la colpa di Boatto che sconsolato rientra negli spogliatoi assieme a Ramon. Terminato senza particolari emozioni il lunghissimo recupero concesso dal direttore di gara la formazione eracleense può gioire per questi tre punti conquistati lontano dalle mura di casa grazie ad un buon secondo tempo. Buono l’arbitraggio fino all’inspiegabile espulsione di Giuliano Boatto.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*