3rit : Eraclea – Aurora San Nicolò 0-0

ERACLEA AURORA S.N.
De Stefani
Zorzetto
(85′ Tonello)
Buratto F.
Pasian
Cappelletto
Buratto M.
Teso
(65′ Cella)
Mattiuzzo
Bisiol
Giacchetto
Boatto
All. De Pieri
 
Vendrametto
Bittolo Bon
Lorenzon
Lessing
Buoso
Sorgon
(84′ Vivan)
Tonin
(75′ Nadalin)
Marson
Grieco
(88′ Della Bianca)
Pinna
Greco
All. Furlanis

Arbitro: Soleni di Venezia 6

Marcatori: 

Note

CRONACA:
L’Eraclea ci ha provato, ci ha provato per buona parte dei novanta minuti a vincere questa partita, ma alla fine si è dovuta accontentare del pareggio perchè l’avversario di turno, l’Aurora San Nicolò, ha saputo difendersi con ordine e senza affanni ed alla fine ha portato a casa un punto come era nelle intenzioni della vigilia. L’incontro non ha riservato grosse emozioni, proprio per l’impostazione rinunciataria che l’Aurora ha dato alla partita, gli ospiti hanno badato più a non prenderle che ad offendere giocando più a spazzare l’area di rigore che a costruire azioni offensive, in contrapposizione l’Eraclea ha messo tutta la sua buona volontà per andare a segno e vincere l’incontro ma non è riuscita superare lo scoglio difensivo preparato dall’Aurora anche a causa della sua perenne difficoltà di andare a rete. Primo spunto del match al 16′ quando Andrea Boatto impegna il portiere Vendrametto, molto buona la prestazione del numero uno ospite, in una parata a terra a seguito di un calcio di punizione. Al 19′ il San Nicolò risponde con il classico contropiede, viene lanciata la punta Greco che dopo aver trovato un corridoio centrale fra le maglie granata dove poter infilarsi calcia prontamente dal limite dell’area chiamando De Stefani ad una impegnativa deviazione in calcio d’angolo. Passato il pericolo l’Eraclea al 26′ propone un’azione altrettanto veloce e pericolosa, è Boatto a trovarsi a tu per tu con l’estremo ospite il quale è bravo a chiudergli lo specchio della porta e a respingergli la conclusione decisiva, la palla rimane però fra i piedi dello stesso Boatto che non può tentare la ribattuta in quanto viene steso da un difensore, sembra proprio un fallo da punire con il calcio di rigore ma l’arbitro è di diverso avviso e fa cenno che si può proseguire. Fino al termine del primo tempo prosegue la supremazia territoriale dei granata, ma per poter segnalare altre azioni da gol bisogna passare all’undicesimo della ripresa quando si ripete a porte inverse la stessa azione appena descritta, il protagonista è sempre Boatto che si ritrova ancora tutto solo davanti al portiere ospite e tanto per ripetere lo stesso copione Vendrametto riesce ancora una volta a ipnotizzare la punta eracleense respingendogli nuovamente la conclusione a colpo sicuro. E’ un buon momento per le speranze eracleensi di vincere la partita, ma l’estremo ospite Vendrametto è in giornata di grazia e lo dimostra anche al 60′ quando compie un mezzo miracolo volando a respingere una insidiosissima punizione di Bisiol calciata dal limite dell’area. Nuovamente pericolosa l’Eraclea al 69′ con una staffilata da fuori area di Buratto Michele che sorvola di pochissimo la traversa. Negli ultimi venti minuti, dopo aver spinto molto in avanti, la squadra di mister De Pieri comincia a risentire della stanchezza e nonostante si mantenga in attacco le sue azioni offensive sono meno lucide ed insidiose di prima, è il momento della girandola delle sostituzioni da parte di entrambe le formazioni e con questo la partita si avvia verso lo zero a zero finale, risultato che ovviamente accontenta di più gli ospiti dell’Aurora San Nicolò.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*