3rit : Fossaltese-Eraclea 0-2

FOSSALTESE ERACLEA

Marzio
Zanotel
Avitabile
Pradissitto
Macor
Falcon
Brunzin
Benestante
Basso
(39' Toffolon)
Sutto
Galasso
(56' Maronese)
All. Moretto

Baldo
Picchetti
Momentè
Amadio
Furlanetto
Sandrin
Teso
Boem
Cinquegrani
(81' Stefanel)
Follador
(71' Imperi)
Marcon
(86' Reale)
All. De Pieri

Arbitro: Bortoluzzi di San Donà di P. 6,5

Marcatori: 21' e 45' Boem (E)

Note

CRONACA:
Grazie ad un'ottima prestazione di tutta la squadra l'Eraclea vince a Fossalta di Portogruaro con un limpido due a zero sprecando anche un altro paio di grosse occasioni per chiudere anzitempo la gara. Alla vigilia della gara i presupposti non erano certo tutti a favore dell'Eraclea, la formazione diretta da Lorenzo De Pieri era reduce dalla sconfitta di Burano che seppur poco meritata lascia sempre il segno e si trovava a dover giocare nuovamente fuori casa contro un avversario, la Fossaltese, più attrezzato ed impegnativo del Burano senza le due punte schierate durante l'ultima gara: Pellegrin infortunato e Turchetto influenzato. Proprio nel momento della difficoltà un'Eraclea che non ti aspetti sfodera una grande prestazione tutta imperniata sulla concentrazione e sulla convinzione dei propri mezzi trovando anche la piacevole sorpresa di Luca Boem, classe 1985, che nel momento del bisogno si trasforma in goleador realizzando una bellissima doppietta che regala alla propria squadra tre punti d'oro. La Fossaltese, che pure lamenta un paio di assenze: Furlanetto M. e Panigutto per squalifica, rientra nel giro play-off cioè in quel gruppo di squadre che al termine della stagione regolare potranno poi giocarsi fra loro il salto di categoria e proprio per non allontanarsi da tale zona inizia la gara in avanti alla ricerca dei tre punti. L'Eraclea certo non sta a guardare e dimostrando di essere concentrata nel difficile impegno che l'aspetta chiude tutti i varchi nella propria metà campo in particolar modo la fascia sinistra zona preferita da Avitabile per le sue scorribande offensive. E' proprio Avitabile al 17' minuto del primo tempo ad andare vicino alla marcatura quando sfrutta un lungo cross proveniente dal lato opposto per calciare di prima intenzione verso la porta difesa da Baldo, la palla però esce di poco lambendo la rete esterna. Quattro minuti dopo, al 21', prima doccia fredda per i padroni di casa: palla recuperata dall'Eraclea, rilancio del centrocampo granata ad imbeccare Cinquegrani spostato sul centrodestra che controlla e difende la sfera per qualche istante ad attendere che qualcun altro salga in avanti, quindi vede l'accorrente Boem dalla parte opposta e lo serve con precisione, il numero otto eracleense dal vertice dell'area lascia partire una micidiale conclusione a giro verso il palo più lontano che va ad insaccarsi proprio all'incrocio dei pali alla sinistra dell'incolpevole Marzio inutilmente proteso in tuffo. Un gran gol quello di Boem che viene abbracciato da tutta la festante panchina granata. La Fossaltese cerca la reazione ma si trova davanti una difesa ben piazzata e concentrata che non sbaglia praticamente niente in fase di chiusura tanto che per Baldo fino al termine del primo tempo c'è solo ordinaria amministrazione senza alcun intervento impegnativo. A differenza del precedente incontro di Burano dove l'Eraclea era passata per prima in vantaggio, ma non aveva avuto il tempo di colpire in contropiede per il repentino pareggio degli isolani questa volta i ragazzi diretti da mister De Pieri hanno la possibilità di "far male" all'avversario in fase di rimessa proprio allo scadere della prima frazione di gioco. Siamo al 45' minuto quando Marcon prova una delle sue discese sulla fascia per poi effettuare un traversone verso il centro area dove il velo di Cinquegrani permette alla palla di scorrere verso Boem spostato sul suo fianco di sinistra, controllo e preciso rasoterra del giovane centrocampista granata che coglie l'angolino basso alla sinistra di Marzio battuto per la seconda volta dallo stesso Boem. Il primo tempo si chiude così sul due a zero a favore dell'Eraclea che inizia la ripresa con la consapevolezza di dover controllare l'attesa sfuriata dei padroni di casa ed allo stesso tempo, se si presenta l'occasione, deve cercare il gol che possa chiudere la gara. Al 5' minuto i granata hanno proprio una chance per portarsi sul tre a zero grazie ad un contropiede che porta Follador ad incunearsi centralmente nel cuore della metà campo avversaria, giunto nei pressi dell'area portogruarese calcia verso la porta ma la sua conclusione viene rimpallata con la sfera che schizza verso l'area piccola proprio dove si trova Cinquegrani il quale pressato dal diretto marcatore in scivolata tocca anticipando il portiere in uscita, la palla supera l'estremo difensore ma allo stesso tempo lentamente ed inesorabilmente esce di pochissimo al lato. Nonostante un certo impegno di tutto l'undici presente sul campo la Fossaltese sempre ben imbrigliata non riesce a creare grossi grattacapi a Baldo se si escludono un paio di interventi: il primo al 14' minuto quando Brunzin riceve palla sulla destra dell'area granata da dove conclude verso il secondo palo ma trova pronto e reattivo il numero uno eracleense che si distende in tuffo per smanacciare la sfera in angolo. La seconda parata al 19' a seguito di un calcio di punizione da posizione centrale battuto da Sutto sul quale Baldo si esibisce in un intervento plastico per bloccare il pallone. Alcuni minuti dopo, a metà ripresa Cinquegrani fallisce un'altra occasione per chiudere il match: scattato senza palla in contropiede si eleva di testa su un lungo traversone proveniente dalla fascia, da ottima posizione colpisce bene e con forza la sfera ma la mira è imprecisa e la palla termina sul fondo. Con il passare dei minuti rendendosi conto della sconfitta che sta maturando la Fossaltese si lascia andare a continue proteste e ad alcuni atti di nervosismo verso un avversario che continua a controllarne le sfuriate offensive nel migliore dei modi. Cinquegrani che durante la ripresa ha cercato di dare il suo apporto difendendo palla nella metà campo avversaria per far respirare la propria difesa subisce alcuni calcioni e deve essere sostituito prima del termine, lo stesso vale per Follador e per Marcon instancabile motorino della fascia, tutti e tre lasciano il campo zoppicanti. Inutile e sterile l'ultimo tentativo di assalto dei padroni di casa, in fase difensiva i vari Picchetti, Momentè, Amadio e Furlanetto non hanno sbagliato un colpo rendendo più facile il compito a Baldo che chiude imbattuto anche i cinque minuti di recupero concessi dall'arbitro. Alla fine una comprensibilissima gioia aleggia nello spogliatoio granata per una meritata vittoria che solo per imprecisione in fase di conclusione non ha bissato quella ottenuta proprio dalla Fossaltese all'andata ad Eraclea. Buona e precisa nel complesso la direzione di gara del signor Bortoluzzi della sezione di San Donà, con l'unico neo di aver lesinato un po' troppo i cartellini gialli in occasione di alcuni pesanti interventi subiti dagli eracleensi.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*