4and : Eraclea – Villanova 2-1

ERACLEA VILLANOVA
Teso An.
Zorzetto
Cella
Boatto Al.
Basso
Teso Al.
Turcato
Priamo
Lessi
(87′ Carraro)
Schiavon
(46′ Cerchier)
Esposito
(46′ Pinato)
All. De Pieri
Zoccolan
Bon
(85′ Burlina)
Macor
Drigo G.
Puppo
(75′ Lena)
Disarò
Damiani
Drigo L.
Pellegrina
Tondello
(74′ Vendrame)
Trevisan
All. Puppo Elio

Arbitro: Serra di Portogruaro 6

Marcatori: 10′ Pellegrina (V), 88′ Teso Al. (rig.)(E), 90′ Carraro

Note Espulso Boatto Al. (E) al 89′ per doppia ammonizione

CRONACA:
Era un incontro delicato per l’Eraclea dopo il pesante ma esagerato poker subito a Cesarolo, alla fine la voglia di lottare e la vitalità di chi non si dà mai per vinto riporta alto il morale dei granata grazie ad una vittoria ottenuta proprio in extremis. In breve gli spunti salienti di questa partita dal finale mozzafiato: l’Eraclea inizia con la chiara intenzione di far suoi i tre punti ma arriva ben presto una doccia fredda alle speranze dei padroni di casa, è il 10′ di gioco quando il Villanova si porta in vantaggio grazie al centravanti Pellegrina. I granata hanno il merito di non demoralizzarsi e creano due grosse occasioni per il pareggio al 20′ ed al 30′ della prima frazione di gara con Lessi, la porta degli ospiti però rimane inviolata. L’aver visto la propria squadra tornare negli spogliatoi in svantaggio per uno a zero porta mister De Pieri ad effettuare un paio di cambi per cercare di dare più brio alla manovra. La ripresa dell’Eraclea è più che generosa, ma la fortuna non sta dalla parte dei granata, i minuti scorrono inesorabili avvicinando sempre più lo spettro di una seconda e consecutiva sconfitta. Proprio quando i giochi sembrano fatti arriva la svolta dell’incontro, al 42′ della seconda frazione di gara un fallo di mano in area del Villanova viene sanzionato dal direttore di gara con il calcio di rigore, a quel punto c’è un attimo di indecisione fra le fila eracleensi in quanto nessuno sembra deciso a prendersi la responsabilità di cercare la trasformazione, si fa avanti Teso Alessio che mette tutti d’accordo realizzando con estrema freddezza il penalty, a due minuti dal termine le sorti del match tornano così in parità. Sulle ali dell’entusiasmo per il tanto cercato pareggio l’Eraclea cerca anche il colpo gobbo che arriva poco più tardi proprio allo scadere dell’incontro grazie ad un preciso colpo di testa del neo entrato Carraro il quale getta nella disperazione gli ospiti che credevano oramai di aver vinto l’incontro, in realtà il Villanova esce perdente dal comunale di Eraclea, sconfitto proprio negli ultimi due minuti. Sufficiente la direzione di gara del Sig. Serra di Portogruaro, forse è sembrata esagerata la seconda ammonizione di Boatto Alessandro che è costata il cartellino rosso al bravo difensore granata.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*