4rit : Eraclea – Burano 1-0

ERACLEA BURANO
Boso
Furlanetto
Rosiglioni
Boatto Al.
Zorzetto
Stefenel
Bacchin
Vettoretto
(64′ Rizzetto)
Boatto An.
Rinaldi
(58′ Cibin)
Lessi
(85′ Carraro)
All. Biancotto
Costantini R.
Costantini A.
Bon Lo.
Rossi P.
Zane S.
Bon Lu.
D’Este C.
(71′ Zane M.)
Vitturi
Rossi F.
Dei Rossi
D’Este L.
(52′ Rossi F.)
All. Furlanetto
 

Arbitro: Simone di San Donà di P. 5,5

Marcatori: 77′ Boatto An. (E)

Note Espulsi: al 60′ Bacchin (E) e al 80′ Bon Lo. (B) per falli da tergo, al 92′ Rossi P. (B) per proteste

CRONACA:
La domenica di Carnevale non porta niente di nuovo all’Eraclea, la formazione diretta da Nicolaj Biancotto è andata vicina al sesto pareggio consecutivo. Visto il primo tempo di Eraclea Burano c’erano tutte le premesse per un noioso zero a zero, ma qualcosa è poi cambiato nel secondo tempo. La prima frazione di gara non offre alcuna emozione alle poche persone presenti sugli spalti, l’Eraclea si muove discretamente per i primi dieci minuti, ma poi diventa lenta e macchinosa ed il Burano non trova grosse difficoltà a controllare la spinta offensiva dei granata. Sull’altra sponda, quella ospite, niente di meglio e per i due portieri non c’è proprio niente da fare per tutto il primo tempo, l’unica conclusione pericolosa è quella di Vettoretto che al 10′ minuto sfiora la traversa con un calcio di punizione dai 20 metri. I primi minuti della ripresa sono sulla falsariga del primo tempo, ma a dare una scossa alla gara arriva l’espulsione di Bacchin, il centrocampista granata aveva appena subito un pesante intervento da parte di Rossi F. punito dal direttore di gara con il cartellino giallo, poco dopo è l’eracleense a restituire il “favore” al numero nove del Burano colpendolo da dietro, ma questa volta l’arbitro decide di estrarre il cartellino rosso, per Bacchin la gara è terminata. Il Burano si scuote, sfruttando la superiorità numerica rompe gli indugi e si spinge all’attacco intravvedendo la possibilità di portare a casa l’intera posta in palio. Per circa un quarto d’ora la cronaca è solo buranella: al 17′ azione sulla destra degli ospiti conclusa da Rossi F. il quale chiama Boso al primo vero intervento dell’incontro, il portiere granata blocca a terra la conclusione. Al 20′ conclusione da fuori area di D’Este C. ma Boso è nuovamente pronto alla parata a terra ed al 26′ minuto il Burano ha la sua migliore occasione per passare in vantaggio quando un traversone da destra a favore di D’Este C. appostato sul secondo palo viene sprecato da quest’ultimo che conclude al lato. Scampato il pericolo l’Eraclea cerca la controffensiva per evitare di essere schiacciata nella propria metà campo ed al 32′ con una veloce azione di rimessa trova anche il gol del vantaggio: Rizzetto recupera palla nella zona mediana del campo e rilancia immediatamente in profondità per Rosiglioni il quale entra in area da destra ed invece di concludere mette palla verso il centro area dove l’accorrente Andrea Boatto ha gioco facile nel spingerla dentro in porta. Il Burano accenna ad una reazione ma ben presto le cose si complicano per gli ospiti, al 35′ Lorenzo Bon viene espulso per un fallo ai danni di Alessandro Boatto. Ristabilita la parità numerica l’Eraclea trova più spazi per il contropiede: al 36′ il due a zero sembra cosa fatta, ma Andrea Boatto lanciato solitario in contropiede nell’area buranella fallisce la più facile delle occasioni mandando al lato la sua conclusione dopo aver avuto anche il tempo per prendere la mira sull’uscita del portiere. Potrebbe far meglio Carraro al 42′ anche lui ben servito nell’area avversaria ma viene anticipato di un soffio da un difensore al momento di concludere. In tempo di recupero, al 47′, il Burano rimane in nove per l’espulsione di Paolo Rossi ed al 50′ arriva il triplice fischio finale. Non c’è molto da aggiungere per questo match, ai primi sessanta minuti quasi inguardabili ha fatto seguito una mezz’ora finale più movimentata, ma il giudizio conclusivo su Eraclea Burano non può certo essere positivo da parte di chi ha seguito la partita in tribuna. Non del tutto sufficiente la prestazione del signor Simone della sezione di San Donà di Piave forse un po’ troppo severo con i cartellini rossi.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*