5and : Ponte Crepaldo – Eraclea 0-1

PONTE CREPALDO ERACLEA
Enzo
Bardellotto
Bordon
Barbaresco
Tagliapietra
Ceccato
Berto
(62′ Snaolin)
Soliman
Moretto
(64′ Ferrazzo M.)
Ferrazzo F.
Baldin
All. Fornasier
 
De Stefani
Basso
Cella
(55′ Dorigo)
Pasian
Buratto F.
Buratto M.
Teso
Mattiuzzo
Tonello
(77′ Turcato)
Pasqual G.
(85′ Conte)
Boatto
All. De Pieri

Arbitro: Arbitro: Dalla Zanna di Belluno 5

Marcatori: 74′ Boatto (E)

Note Espulsi: Ferrazzo F. (PC) e De Stefani (E)

CRONACA:
Primo e meritato successo in campionato per l’Eraclea che riesce così a dare una boccata d’ossigeno alla sua deficitaria classifica, il derby Ponte Crepaldo-Eraclea termina quindi con la vittoria dei granata, ma per le occasione avute nell’arco dei novanta minuti il risultato di uno a zero alla fine va stretto all’undici diretto da mister De Pieri. L’ iniziativa in attacco è da subito dell’Eraclea che già al settimo minuto di gioco ha a disposizione una incredibile occasione per poter passare in vantaggio: c’è una pericolosa mischia in area del Ponte Crepaldo, il pallone danza nelle vicinanze della linea di porta e proprio quando gli avanti granata sono sul punto di spingerlo in rete si vedono respingere la sfera prima da un difensore e poi dal portiere che salva sventando in angolo. Nei minuti che seguono il Ponte Crepaldo risponde ai granata portandosi più volte in attacco ma senza mai essere sufficientemente pericoloso da impensierire la porta di De Stefani, così la seconda vera palla-gol della giornata è ancora a favore dell’Eraclea, è il 36′ quando Pasqual in contropiede si presenta solo davanti al portiere e lo evita, ma poi temporeggia troppo facendosi respingere il tentativo di conclusione a rete da un difensore. Ancora Pasqual protagonista al termina del primo tempo, questa volta compie la sua sgroppata sulla fascia destra e poi da posizione defilata spara una improvvisa bordata verso il secondo palo sulla quale il portiere Enzo si supera compiendo una grande deviazione in angolo. All’ottavo minuto della ripresa il portiere dell’Eraclea De Stefani imita il proprio collega quando con un bel gesto atletico nega la rete a Moretto deviando in corner la conclusione che il centravanti del Ponte Crepaldo aveva scoccato appena entro l’area di rigore. Pronta la risposta dell’Eraclea all’undicesimo con il solito Pasqual che impegna il portiere con una parata a terra su un suo calcio piazzato da fuori area. Si rende pericolosa anche l’ala crepaldina Baldin, al 21′ con una mezza girata in area chiama alla parata il portiere granata. Dopo aver sfiorato più volte la marcatura l’Eraclea passa in vantaggio al 29′ della ripresa: proprio quando l’azione si stava sviluppando dalla parte opposta con il Ponte Crepaldo in attacco il difensore granata Federico Buratto dapprima strappava un pericoloso pallone dai piedi dell’attaccante avversario e poi con una felice intuizione rilanciava lunghissimo a scavalcare tutto il campo per l’avanzato Boatto il quale velocissimo coglieva in netto contropiede la difesa crepaldina evitando la disperata uscita del portiere per poi insaccare il meritato vantaggio per l’Eraclea. Al 38′ altra occasione da gol sui piedi dello stesso Boatto il quale posizionato a non più di quattro metri dalla porta si fa anticipare un attimo prima di scoccare il tiro decisivo. La reazione del Ponte Crepaldo al vantaggio granata non c’è proprio, anzi la mezz’ala Ferrazzo Federico peggiora le cose per la propria squadra facendosi espellere al 40′ per doppia ammonizione, a questo punto succede qualcosa di strano perchè l’arbitro dopo aver sanzionato l’espulsione di Ferrazzo corre all’improvviso verso l’area granata e sventola il cartellino rosso anche al portiere De Stefani al quale forse è scappata una parola di troppo, ma che a quel punto è incredulo della decisone arbitrale e non ne vuol sapere di uscire. All’Eraclea non resta che far entrare il portiere di riserva sostiutuendo l’attaccante Pasqual, oramai la partita non ha altro da dire e dopo cinque minuti di recupero l’incerto direttore di gara fischierà la fine fra l’esultanza del team granata che può finalmente gioire per la prima vittoria stagionale.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*