5rit : San Stino di L. – Eraclea 1-1

SAN STINO ERACLEA
De Piccoli
Paternuostro M.
Presotto
Zecchinello
Geretto
Sandrin
Tiso
(79′ Cuomo)
Rossi
Paternuostro G.
Chillon
(83′ Ciganotto)
Lazzarato
All. Migotto
 
Teso An.
Zorzetto
Boatto Al.
Pasqual
(69′ Bacchin)
Dorigo
(82′ Teso Al.)
Pasian
Cerchier
Rosiglioni
Berton
Follador
Destito
(67′ Turcato)
All. Pattaro

Arbitro: Romano di Portogruaro 6,5

Marcatori: 57′ Lazzarato (SS), 66′ Destito (E)

Note

CRONACA:
Secondo pareggio consecutivo per l’Eraclea, ancora una volta i granata perdono l’occasione per ridurre le distanze dalla capolista Cessalto ed ora hanno le altre due inseguitrici, Pramaggiore e Mazzolada, solamente ad uno e due punti di distanza. I granata dovevano affrontare due trasferte consecutive in casa di due formazioni che navigano nella zona bassa della classifica, entrambi gli incontri sono terminati con lo stesso risultato, uno a uno, ed in entrambi i casi l’Eraclea non ha certamente dimostrato tutto il suo potenziale che le aveva permesso in questi ultimi tempi di risalire la classifica fino alla seconda posizione. Probabilmente la formazione diretta da Luca Pattaro dopo aver vinto vari incontri, anche con blasonate formazioni d’alta classifica, nelle ultime due domeniche ha ripreso fiato, ma ora che sta per iniziare l’ultima parte del campionato se i granata puntano alla promozione devono tornare alla vittoria. Il match fra il San Stino e l’Eraclea non è stato molto divertente per il pubblico presente in tribuna, il primo tempo addirittura quasi inguardabile, durante la prima frazione di gioco l’unica conclusione in porta è dell’Eraclea ed arriva solamente al 38′ minuto: Follador effettua un traversone da fondo campo che viene raccolto da Cerchier al limite dell’area da dove batte a rete, ma trova un difensore piazzato nei pressi della porta a respingergli la conclusione. Poi si passa direttamente al secondo tempo, le due formazioni sembrano essere rientrate in campo con l’intenzione di far meglio della prima frazione di gara, per prima si rende pericolosa l’Eraclea al 7′ di gioco grazie ad un calcio di punizione di Cerchier che scodella il pallone nei pressi dell’area piccola a favore di Destito che è pronto alla conclusione sotto misura, ma l’estremo De Piccoli compie un autentico salvataggio deviando la sfera in angolo. Al 12′ minuto di gioco a seguito del primo vero tiro in porta del San Stino i padroni di casa passano in vantaggio: una conclusione svirgolata da fuori area di Rossi finisce per mettere in difficoltà il portiere granata Teso che respinge con i pugni il pallone verso il centro area proprio dove si trova Lazzarato che è pronto a ribattere verso la porta gonfiando la rete dell’Eraclea. Subìto il gol gli eracleensi aumentano la loro spinta offensiva ed in pochi minuti arrivano al pareggio, è il 21′ quando Alessandro Boatto si invola solitario sulla fascia sinistra sfruttando un rilancio proveniente dalle retrovie, il portiere sanstinese nel frattempo è uscito dai pali andando incontro a Boatto nel tentativo di anticiparlo, ma è il granata che da posizione decentrata finisce per anticipare lo stesso portiere calciando verso la porta sguarnita, anche Destito ha seguito l’azione ed è intelligentemente scattato verso la porta, questo suo tempismo gli permette di arrivare giusto in tempo in scivolata a spingere il pallone in fondo alla rete. Purtroppo l’attaccante granata non può gioire più di tanto perchè nel finalizzare rimane infortunato ed è costretto a chiedere la sostituzione. Gli ultimi venti minuti, nonostante gli innesti operati dai due allenatori, non riservano altre emozioni, l’unica arriva proprio allo scadere del terzo ed ultimo minuto di recupero, un calcio di punizione battuto da Cerchier spiove nei pressi dell’area piccola del San Stino dove il granata Pasian si eleva più in alto di tutti e di testa manda la palla a sfiorare l’incrocio dei pali alla sinistra di De Piccoli oramai fuori causa. Segue il triplice fischio finale del signor Romano, l’arbitro di Portogruaro ha diretto discretamente bene un match quasi privo di emozioni senza commettere particolari errori, forse un po’ esagerata l’ammonizione al granata Boatto per proteste se si considera che il sanstinese Rossi si è lamentato con il direttore di gara per tutto l’incontro, spesso esagerando, senza subire alcuna sanzione.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*