6and : Torre di Mosto – Eraclea 1-1

TORRE DI MOSTO ERACLEA
Presotto G.
Pavan
Carbonera
Presotto M.
Marcini
Bidinotto
Stello
(65′ Romano)
Rubin
(65′ Biancotto)
Pasqualini
Madiotto
Presotto
(55′ Puppolin)
All. Tamai
Madiotto
Zorzetto
Trevisan
Vettoretto
Michelin
Rosiglioni
Cibin
Follador
Pasqual
Nurja
(46′ Rinaldi)
Boatto
All. Pattaro
 
 

Arbitro: Luongo di Portogruaro 5

Marcatori: 24′ Vettoretto (E), 56′ Puppolin (TdM)

Note Espulsi al 70′ Michelin (E) e all’80’ Bidinotto (TdM) entrambi per doppia ammonizione, al 95′ Zorzetto (E) per fallo di reazione

CRONACA:
Nemmeno questa volta l’Eraclea può festeggiare la tanto desiderata e necessaria prima vittoria in questo strano inizio di campionato. Dopo essere passata in vantaggio la formazione granata non ha concretizzato il raddoppio ed è stata raggiunta nel secondo tempo da un volitivo ma non irresistibile Torre di Mosto allenato come sempre dall’inossidabile Venerino Tamai. La prima frazione di gara non è stata molto spettacolare e le uniche occasioni degne di nota sono tutte a favore dell’Eraclea: al 24′ minuto alla prima conclusione in porta di una certa pericolosità la formazione allenata da Luca Pattaro passa in vantaggio: un calcio di punizione battuto dal solito Mauro Vettoretto termina la sua corsa sull’angolino basso alla sinistra di Giovanni Presotto inutilmente disteso in tuffo per tentare la deviazione. La formazione eracleense galvanizzata dal gol del vantaggio nei minuti seguenti costringe alla difensiva i padroni di casa costruendo tre limpide palle-gol per il raddoppio, due grazie ad un paio di insidiose conclusioni di Cibin che sfiorano la traversa ed una con Giuliano Boatto il quale da buona posizione finisce per concludere sul portiere. Il secondo gol per l’Eraclea non arriva solo per mancanza di precisione in fase conclusiva ed il primo tempo termina quindi sull’uno a zero a favore dei granata. Questi errori costeranno cari all’Eraclea ad inizio ripresa quando il Torre di Mosto cerca e trova la rete del pareggio: all’11’ minuto un calcio di punizione battuto da Bidinotto spiove verso il centro area granata dove il neo entrato Puppolin svetta indisturbato per il colpo di testa vincente che vale il gol del pareggio per la formazione di casa. Al 25′ la situazione peggiora per l’Eraclea quando il fiscale arbitro estrae il secondo cartellino giallo per Michelin che gli vale l’espulsione, ma al 35′ sa fare anche di peggio espellendo pure il torresano Bidinotto, sempre per doppia ammonizione, in una sorta di pareggio dei conti. Nei minuti finali non vengono più fornite grosse emozioni da parte di due squadre che a quel punto temono entrambe di subire il gol della sconfitta. Ci prova l’Eraclea al 44′, ma con poca fortuna, a seguito di un calcio d’angolo battuto da Rinaldi la palla viene deviata di testa da Pasqual terminando sul fondo dopo aver sfiorato la traversa. E’ l’ultimo brivido di questo incontro se si esclude lo strascico finale relativo all’espulsione dell’eracleense Zorzetto reo di aver reagito proprio sotto gli occhi dell’arbitro ad un calcione subito proprio a tempo scaduto. Nonostante la vittoria sfumata è da considerare positivamente per l’Eraclea la progressiva fase di crescita dimostrata negli ultimi due incontri, tutto questo sommato ad un paio di nuovi acquisti pronti ad esordire durante le prossime gare fa ben sperare per il futuro dei granata. Per il Torre di Mosto in una domenica con il bomber Pasqualini dalle polveri bagnate il punto guadagnato al termine del match può andar bene. Non certamente positiva la direzione di gara del signor Luongo della sezione di Portogruaro il quale nonostante un generoso uso dei cartellini non è sempre riuscito a mantenere le redini di un vivace secondo tempo.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*