6rit : Treporti – Eraclea 1-2

TREPORTI ERACLEA
Berton
Enzo
(76′ Piccolo)
Angiolin C.
Trevisan
Vianello
Carillo R.
Turchetto
(64′ Costantini)
Baldissera
Dorizza
Carillo E.
(56′ Zane)
Vio
All. Piccolo
Boso F.
Filippi
Rippa
Teso A.
Amadio
Zorzetto
Basei
Furlanetto
Lessi
Vandal
(66′ Imperi)
(87′ Perin)
Pellegrin
All. Pavan
 

Arbitro: Simone di San Donà di P. 6

Marcatori: 24′ Teso A. (E), 30′ Carillo E. (T), 55′ Vandal (E)

Note

CRONACA:
Dopo la sonora sconfitta subìta fra le mura amiche ad opera della capolista, l’Eraclea si riscatta prontamente portando a casa da Treporti l’intera posta in palio. Una vittoria che vale doppio perchè porta la formazione granata ad una quota di classifica che ora si può definire tranquilla, tre punti pesanti conquistati da una squadra che è scesa in campo assai rimaneggiata a causa di varie assenze dovute ad infortuni e squalifiche, ma l’iniezione fornita dal vivaio juniores è stata di grande aiuto con mister Pavan che da fiducia ai giovani Filippi in difesa e Vandal all’attacco fin dal primo minuto. Durante le prime battute l’Eraclea stenta un po’ a trovare le giuste misure nelle triangolazioni visto che il terreno di Treporti è di dimensioni ridotte rispetto a quello eracleense e più di un rilancio per i giocatori di fascia termina in fallo laterale.  Il primo tiro in porta di una certa pericolosità è dei padroni di casa: 21′ minuto Baldissera prova la conclusione dalla distanza la cui traiettoria viene deviata da Furlanetto con palla che esce in angolo a pochi centimetri dal palo di destra della porta difesa da Fabio Boso. Tre minuti più tardi, al 24′, l’Eraclea sblocca il risultato: l’azione si sviluppa sulla destra con una discesa di Basei che cede palla sulla trequarti a Vandal il quale vede Alessio Teso tagliare all’interno dell’area e gli serve un preciso assist, a quel punto il portiere esce dai pali ma il numero quattro granata allunga il destro e lo anticipa di misura mandando la palla in fondo al sacco dopo aver scavalcato l’estremo treportino. L’Eraclea sembra controllare bene la reazione del Treporti, ma al 30′ minuto una leggerezza su palla inattiva riporta la situazione in parità: Pellegrin perde palla nella propria metà campo e la difesa granata tampona la ripartenza dei padroni di casa mettendo la sfera in angolo. Dalla bandierina calcia Trevisan sul cui spiovente a centro area nessun eracleense contrasta a dovere E. Carillo che può così staccare di testa mettendo la palla sul sette alla destra dell’incolpevole Boso. Niente altro di importante per quanto riguarda il primo tempo e ad inizio ripresa l’Eraclea riparte convinta con l’intenzione di riportarsi in vantaggio: 10′ minuto Rippa scatta con decisione sulla sinistra salta in dribbling il diretto avversario e poi cede palla a Pellegrin altrettanto bravo ad evitare il suo marcatore e a portarsi a fondo campo da dove serve palla a favore di Vandal che sta per chiudere verso il primo palo, a quel punto il giovane granata stretto da un difensore ospite termina a terra, ma con grande prontezza di riflessi e senso di opportunismo allunga la gamba e con la punta del piede beffa il portiere treportino un attimo prima che questo si impossessi del pallone. Il giovane Vandal riceve le meritate congratulazioni di tutti i suoi compagni di squadra, panchina inclusa. Trovandosi nuovamente in svantaggio mister Piccolo gioca la carta Zane, un giocatore di esperienza che ha nel suo bagaglio tecnico la conclusione dalla lunga distanza, forte ed insidiosa. I padroni di casa ora spingono con più insistenza alla ricerca del pareggio, ma la difesa eracleense si difende con ordine, per il Treporti solo alcuni calci di punizione da fuori area come quello calciato da Zane al 23′ minuto sul quale Boso si salva respingendo palla con un piede. Altri calci di punizione vengono battuti dai padroni di casa scodellando palla all’interno dell’area granata, tutto questo crea alcune pericolose mischie davanti a Boso che però si risolvono sempre con un nulla di fatto. Al 40′ minuto una secca conclusione dalla lunga distanza di Trevisan chiama Boso alla respinta con i pugni, poi arriva il periodo di recupero: quattro i minuti chiamati dall’arbitro che poi in realtà diventeranno sei, durante i quali la difesa eracleense traballa un po’ sotto il forcing finale del Treporti ma resiste indenne fino al triplice fischio finale. Grande euforia nello spogliatoio dell’Eraclea per questa importante vittoria che scaccia qualsiasi cattivo presagio, interessanti le prestazioni degli juniores aggregati per l’occasione in particolar modo quella di Vandal autore di un gol e di un assist-gol, niente male come esordio da titolare in prima squadra. Discreta la direzione di gara del signor Simone di San Donà di Piave anche se nel finale di gara non ha sanzionato un fallo da ultimo uomo subìto da Lessi il quale lanciato solitario in contropiede è stato rallentato da una chiara trattenuta sulla maglia da parte di un difensore di casa che ha così permesso al suo portiere di uscire in anticipo sull’attaccante granata.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*