7rit : Eraclea – La Stimma Don Bosco 1-1

ERACLEA L.S. DON BOSCO
Boso
Zorzetto
Furlanetto
(61′ Rizzetto)
Bacchin
Stefenel
Schiavon
Boatto Al.
Vettoretto
(66′ Berton)
Boatto An.
Rinaldi
(79′ Carraro)
Rosiglioni
All. Biancotto
Michelin
Nardin
Pasqualini
Rossin
(81′ Bortoletto)
Baldo
Artico
Picchetti
Momentè
Bubola
(69′ Pavan)
Marchesello
Callegher
(71′ Pagliarin)
All. Raggiotto

Arbitro: Pizzol di San Donà di P. 4

Marcatori: 45′ Zorzetto (E), 48′ Rossin (DB)

Note Espulso al 92′ Boatto Al. (E) per proteste

CRONACA:
Più passa il tempo e sempre meno motivata sembra essere l’Eraclea, di domenica in domenica la formazione granata perde sempre più terreno dalle zone alte della classifica. Nel match di andata l’Eraclea è andata a segno ben sei volte con La Stimma Don Bosco, al contrario nella gara di ritorno i granata hanno realizzato un solo gol con un difensore e questo la dice lunga. Nei primi quindici minuti non c’è nulla da segnalare, poi al 16′ l’Eraclea si rende pericolosa per la prima volta anche se in maniera quasi casuale: Rinaldi coglie la traversa direttamente da calcio d’angolo. Due minuti più tardi, al 18′, i granata vanno vicinissimi alla marcatura sempre grazie ad un calcio piazzato: gran sventola di Vettoretto su calcio di punizione dalla lunga distanza che costringe Michelin a salvarsi respingendo con i piedi, sul pallone rimasto a pochi metri dalla porta arriva Alessandro Boatto che calcia a colpo sicuro ma trova ancora pronto il portiere avversario il quale riesce a far scudo con il corpo mandando dapprima il pallone contro il palo per poi bloccarlo definitivamente. A questa fiammata della formazione eracleense segue un certo periodo di tranquillità per i due portieri interrotto al 43′ da Andrea Boatto il quale conclude un’azione offensiva sulla sinistra della propria squadra con un secco tiro a mezza altezza che va ad infrangersi sul palo alla destra di Michelin. Un minuto più tardi lo stesso capitano eracleense sfruttando un rilancio della mediana si infila in un corridoio centrale entrando solitario in area dove viene travolto dal portiere in uscita, ma per l’indeciso arbitro si tratta solamente di calcio d’angolo. E’ un finale di primo tempo movimentato perchè proprio al 45′ l’Eraclea passa in vantaggio: scambio sulla trequarti fra Al. Boatto e Rinaldi quest’ultimo vede scattare Zorzetto dalle retrovie e gli serve un preciso assist che permette al terzino granata di entrare in area dal lato destro e di battere Michelin con un preciso rasoterra verso il secondo palo. Grandi poteste dei sandonatesi per un presunto fallo nell’azione che ha portato l’Eraclea al gol del vantaggio, il giovane ed assai indeciso arbitro si fa circondare dagli ospiti per poi soffermarsi a lungo a discutere con loro e con i componenti della panchina lasciando nello stupore generale i presenti in tribuna. L’Eraclea nel primo tempo ha avuto tre o quattro limpide occasioni da gol, ma ne ha concretizzato una sola e finisce così per pagarne le conseguenze proprio ad inizio ripresa: al 2′ minuto di gioco Vettoretto con la solita sventola su calcio piazzato sfiora l’incrocio dei pali ed un minuto più tardi arriva come una doccia fredda il pareggio degli ospiti. Azione sulla fascia sinistra del Don Bosco con palla in area a favore di Rossin il quale nonostante la posizione decentrata riesce ad andare in gol grazie ad una pregevole mezza girata verso il secondo palo che non lascia scampo a Boso. Chi si aspetta una reazione d’orgoglio dell’Eraclea attende invano per buona parte della ripresa, con il passare dei minuti i granata si allungano sempre di più facilitando l’azione di contenimento del Don Bosco. La formazione diretta da Biancotto si rende veramente pericolosa solamente negli ultimi dieci minuti: al 35′ Andrea Boatto si “divora” un gol fatto quando si presenta in area solitario davanti al portiere Michelin per poi scaricargli addosso la conclusione. Una insistita azione offensiva dell’Eraclea al 44′ si conclude con un cross di Rosiglioni verso il centro area a favore di Zorzetto il quale da favorevole posizione colpisce di testa sfiorando l’incrocio dei pali. Nei minuti di recupero affiora anche un po’ di nervosismo fra le fila granata a causa della vittoria oramai sfumata e di questo ne fa le spese Alessandro Boatto espulso al 47′ per aver protestato troppo vivacemente a causa di un calcio d’angolo non concesso, ma che in realtà c’era tutto. Ancora un momento di delusione per l’Eraclea al termine della gara, un solo gol di vantaggio non può dare sicurezza ed in questo campionato la squadra granata si è fatta raggiungere più di una volta. Contro il Don Bosco che in ventuno gare aveva subito ben 55 gol ci si attendeva più di una marcatura. Negativo il giudizio finale sull’operato dell’arbitro, il signor Pizzol di San Donà di Piave si era già dimostrato non all’altezza della situazione qualche tempo addietro in Eraclea Passarella ma questa volta ha fatto anche di peggio.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*