9and : Noventa di P. – Eraclea 0-0

NOVENTA ERACLEA
Tuis
Ervas
Gambino
David
Guerretta
Ros
Berto
(90′ Barbieri)
Morandin
(82′ Ferro)
Picchetti
(72′ Donadi)
Visentin
Moretto
All. De Nardi
Boso
Zorzetto
Cibin
Furlanetto
Michelin
Bacchin
Boatto Al.
Rosiglioni
Boatto An.
Rinaldi
Boatto G.
All. Schugur
 
 
 

Arbitro: Dal Zilio di Treviso 6,5

Marcatori: 89′ Cal (O)

Note Espulsi: Cappelletto (E) per doppia ammonizione e De Stefani (E) per proteste

CRONACA:
Incontro privo di grosse emozioni quello fra il Noventa di Piave e l’Eraclea che ha avuto nello zero a zero finale il suo naturale epilogo. I padroni di casa del Noventa dopo due vittorie consecutive, da sottolineare quella sul Pramaggiore, cercavano una conferma al loro buon momento nel match con l’Eraclea. Gli ospiti ancora una volta in formazione rimaneggiata hanno tenuto bene il campo per tutti i 90 minuti e, oltre ad aver concesso poco agli avversari, hanno in tre occasioni avuto la chance per portarsi in vantaggio. Nei primi minuti dell’incontro il Noventa cerca di imporre i propri ritmi, attua un certo pressing sui portatori di palla eracleensi e mantiene avanzato il proprio baricentro nel tentativo di sbloccare al più presto il risultato. L’Eraclea però non rimane a guardare, attenta e precisa nella propria metà campo la formazione diretta da Roberto Schugur non si fa sorprendere dalle azioni offensive del Noventa che nei primi 45 minuti prova la conclusione in porta solamente con dei velleitari calci di punizione dalla lunga distanza di Visentin che proprio a causa della considerevole distanza dalla porta difesa da Boso non possono creare problemi all’attento portiere granata. Se si escludono un paio di colpi di testa dei padroni di casa terminati a lato l’unica vera occasione da gol del primo tempo è a favore dell’Eraclea: siamo al 41′ minuto quando Rinaldi spostato sulla sinistra del proprio fronte d’attacco effettua un assist a favore di Andrea Boatto appostato ai limiti dell’area, il capitano granata scatta verso la porta avversaria liberandosi della marcatura e visto che il portiere Tuis gli si fa incontro per chiudergli lo specchio Boatto nel tentativo di anticiparlo allunga la gamba concludendo con la punta del piede, la palla sembra destinata ad entrare ma in realtà esce a lato di un soffio. Il Noventa inizia la ripresa in maniera decisamente meno brillante di quanto fatto vedere nel primo tempo, i padroni di casa sembrano dover già pagare lo spumeggiante avvio del match ed è l’Eraclea ora a spingersi di più in avanti. I giocatori del Noventa in fase difensiva per fermare gli ospiti sono costretti in qualche occasione al fallo, così al 5′ minuto del secondo tempo Rinaldi batte un calcio di punizione poco fuori area da posizione centrale ma si vede ribattuta la conclusione dalla barriera, la palla gli torna fra i piedi ed il numero dieci granata è pronto a riprovarci di prima intenzione mandando il pallone di pochissimo al lato con il portiere che sembrava fuori causa. Trascorrono i minuti, le due squadre sembrano non volersi sbilanciare troppo in avanti e rimangono coperte per non correre rischi, tutto questo va a discapito delle occasioni da rete che sono pressochè assenti. A metà ripresa si assiste solamente a qualche scaramuccia a centrocampo subito sedata dall’arbitro, poi al 39′ terza e ultima chance per sbloccare lo zero a zero ed è ancora a favore dell’Eraclea: Giuliano Boatto dalla fascia destra crossa a favore di Andrea Boatto che si aggiusta palla a centro area ma non fa a tempo a trovare una conclusione che un difensore gli rimpalla addosso la sfera creando una pericolosa carambola che rischia di trasformarsi in gol visto che il pallone termina a lato di poco con il portiere fuori causa. Negli ultimissimi minuti affiora una certa stanchezza anche fra le fila granata per un match combattuto in un terreno di gioco non in buone condizioni. La quasi mancanza di occasioni da gol in questo incontro è giustificata dal fatto che le due formazioni si sono praticamente annullate a vicenda, solo un numero personale di qualcuno avrebbe potuto rompere l’equilibrio, lo zero a zero finale si commenta da solo. Discreto l’arbitraggio del signor Dal Zilio, nessun particolare errore da segnalare per il fischietto trevigiano.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*