9rit : Eraclea – Burano 1-0

ERACLEA BURANO
Boso
Zorzetto
Nesto
Boatto Al.
Michelin
Pasian
Teso Al.
Cerchier
(63′ Lessi)
Boatto An.
Follador
(80′ Carraro)
Turcato
All. Pattaro
Costantini R.
Dei Rossi A.
Bon Lo.
(44′ D’Este)
Bon Lu.
Cavarzeran
Rossi
Vitturi
D’Este C.
Allegretto
Costantini M.
Gabrieli
All. Furlanetto
 

Arbitro: Scatolini di Portogruaro 7

Marcatori: 53′ Boatto An. (E)

Note

CRONACA:
L’Eraclea si ritrova ad affrontare la formazione del Burano per la terza volta in questa stagione, dopo un pareggio in Coppa Veneto ed una sconfitta in campionato, maturata all’andata durante un pomeriggio dalle condizioni ambientali a dir poco pessime, mancava solamente la vittoria dei granata che è giunta al termine di un match che gli uomini di mister Pattaro hanno disputato con grande dedizione ed attenzione, dando il massimo di loro stessi. Gli ospiti del Burano, giunti al Comunale di Eraclea probabilmente con l’intenzione di fare bottino pieno, sono sembrati un po’ sottotono anche se dai primi minuti di gioco hanno cercato di mettere in difficoltà gli eracleensi pressandoli un po’ a tutto campo nel tentativo di trovare la via del gol già dalle prime battute del match. I giovani granata non si sono fatti intimidire e con molta attenzione sono riusciti a controllare l’avversario cercando a loro volta di puntare verso la porta buranella dove però si sono trovati di fronte ad un reparto difensivo ben organizzato e coperto che ha evitato qualsiasi pericolo all’estremo Costantini. In questa maniera i due portieri sono rimasti pressochè inoperosi e le due formazioni hanno terminato il primo tempo con un inevitabile zero a zero. Le cose cambiano all’inizio della ripresa, il Burano sembra da subito meno tonico e meno combattivo del primo tempo, l’Eraclea intuisce che è il momento di spingere per cercare la via del gol ed al 3′ minuto i granata hanno una grossa occasione per passare in vantaggio: si forma una pericolosa mischia nell’area ospite, la palla giunge a Turcato che da pochi passi spara al volo ma si trova di fronte un ottimo Costantini che con una plastica deviazione gli nega la gioia del gol, i buranelli non riescono ad allontanare la sfera che pochi istanti dopo è sui piedi di Boatto Alessandro il quale a sua volta prova la conclusione in porta, ma fra i pali c’è sempre Costantini a chiudere la saracinesca della sua porta evitando così alla sua squadra di passare in svantaggio. E’ un buon momento per l’Eraclea che ritarda l’appuntamento con il gol solo di pochi minuti, all’ottavo i granata realizzano cogliendo impreparata la difesa ospite grazie ad una precisa e veloce azione offensiva: rilancio della mediana granata con palla a Turcato il quale scende velocissimo sulla fascia sinistra, alza la testa e vede che il compagno Boatto Andrea sta centralmente puntando verso la porta così gli serve un preciso assist che taglia fuori la già impreparata difesa buranella, a quel punto il capitano granata palla al piede dentro l’area sguarnita può tranquillamente trafiggere il portiere Costantini che si trovava a metà strada fra la porta ed il pallone. Nei minuti che seguono i granata controllano con calma e precisione i tentativi di reazione degli ospiti e con il passare del tempo si presentano loro alcune buone occasioni di contropiede, ma per la fretta e l’imprecisione degli avanti eracleensi la porta buranella non corre grossi rischi. Dall’altra parte anche per Boso non c’è molto da fare, grazie alle attente marcature di Zorzetto, Nesto e Michelin ed alla precisione nelle chiusure in ultima battuta di Pasian. I minuti trascorrono e per la formazione di mister Pattaro la vittoria si avvicina sempre di più, nessun grosso pericolo corso dalla difesa eracleense fino alla distrazione del 44′ minuto quando giunge palla a centro area per D’Este C. il quale, forse perchè incredulo di essere stato lasciato così solo a pochi passi dalla porta, conclude debolmente e centralmente mettendo il pallone fra le braccia di Boso probabilmente anche lui incredulo di essere stato graziato. Questa rimarrà l’unica vera palla-gol del Burano, subito dopo l’arbitro assegna quattro minuti di recupero durante i quali gli ospiti si riversano nella metà campo granata nel disperato tentativo di raggiungere il pareggio in extremis, questa volta la difesa eracleense per non correre ulteriori rischi spazza via il pallone senza tanti complimenti in tribuna. Per l’Eraclea giunge anche il tanto atteso triplice fischio finale a sancire una vittoria conquistata grazie ad grande determinazione, volontà e precisione che questa volta i giovano granata hanno saputo dimostrare, per loro questa è anche una grande iniezione di fiducia e di serenità dopo un periodo poco brillante durante il quale avevano raccolto solo briciole. Buona la direzione di gara del signor Scatolini di Portogruaro, facilitato anche dalla discreta correttezza dei ventidue in campo, un giovane arbitro che ha la stoffa per fare strada.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*