9rit : Eraclea – Noventa di P. 2-0

ERACLEA NOVENTA
Boso
Filippi
Furlanetto
Vettoretto
Stefenel
Zorzetto
Berton
(90′ Giaretta)
Rosiglioni
Boatto An.
(84′ Boatto G.)
Bacchin
Lessi
All. Biancotto
Tuis
Ervas
Gambino
David
Guerretta
Ros
Picchetti
(46′ Donadi)
Morandin
Barbieri
Visentin
Manzato
(83′ Rocco)
All. De Nardi

Arbitro: Morando di San Donà di P. 7,5

Marcatori: 20′ e 41′ Lessi (E)

Note

CRONACA:
Dopo un periodo di grigiore che la ha allontanata dalla testa della classifica l’Eraclea trova il riscatto vincendo e convincendo contro un avversario di buon livello come il Noventa di Piave. Gli ospiti si presentavano ad Eraclea confortati da dei numeri di tutto rispetto, si consideri che il Noventa era l’unica squadra del girone O ad essere ancora imbattuta in trasferta. L’Eraclea disputando una buona prova è riuscita ad infliggere al Noventa la prima sconfitta esterna. Mister Biancotto dà fiducia a Stefano Lessi fin dal primo minuto e quest’ultimo lo ripaga con una bella doppietta. L’intero match è stato caratterizzato da un forte vento che ha influito anche sul gioco delle due squadre, nel primo tempo l’Eraclea con il vento a favore ha realizzato due reti e sfiorato la marcatura in almeno altre due occasioni, nel secondo tempo il Noventa favorita a sua volta dal vento non è invece riuscita a sfruttare il vantaggio atmosferico, questa è stata la differenza che ha determinato il risultato finale. Tambureggiante avvio di gara da parte dell’Eraclea che costringe l’avversario alla difensiva per tutti i primi venti minuti, questa costante spinta offensiva dà i suoi frutti proprio al 20′ minuto, l’Eraclea è riversata nella metà campo del Noventa che non riesce ad allontanare il pallone dalla propria area, dopo un classico batti e ribatti è Lessi a risolvere la mischia spingendo il pallone in fondo alla rete da posizione ravvicinata. E’ un buon momento per i granata che vanno vicini al raddoppio al 24′ con Andrea Boatto il quale ricevuta palla al limite dell’area con le spalle alla porta dopo un veloce controllo cerca di sorprendere il portiere avversario girandosi per concludere all’improvviso, Tuis è nettamente sorpreso dalla repentina conclusione del capitano eracleense ma si salva perchè la sfera esce di pochissimo lambendo il palo alla sinistra dell’estremo difensore. Al 31′ minuto Vettoretto lascia partire una gran sventola dai 25 metri che sibila di poco sopra la traversa. Il Noventa sembra incapace di reagire a dovere, gli ospiti si spingono in avanti qualche volta ma lasciano Boso inoperoso fra i pali, l’Eraclea gioca bene e a pieno organico, anche il giovanissimo Filippi si sgancia in avanti dando il suo contributo sulla fascia. I granata continuano a cercare il gol del raddoppio prima della fine del primo tempo e lo ottengono al 41′ minuto: la formazione di casa attacca sulla fascia sinistra, Lessi si avventa su una palla che stà terminando in fallo laterale, il numero undici eracleense riesce a mantenerla in campo e poi da posizione molto defilata rispetto alla porta lascia partire un incredibile tiro-cross che finisce per infilarsi a mezza altezza sul secondo palo della porta difesa dall’esterrefatto ed immobile Tuis. Doppio vantaggio per l’Eraclea al termine della prima frazione di gara, ma i ragazzi allenati da Nicolaj Biancotto sanno che nel secondo tempo a causa del vento a sfavore ci sarà da lottare per riuscire a vincere la gara. Come previsto il Noventa inizia la ripresa partendo di gran carriera, ma l’Eraclea a differenza delle ultime domeniche è compatta, unita e molto determinata a conseguire un risultato positivo. Le folate degli ospiti sospinti dal vento vengono spesso interrotte al limite dell’area granata e quando riescono ad avvicinarsi di più c’è sempre qualcuno pronto a mettere la palla in angolo. L’Eraclea trova anche qualche azione di alleggerimento come al 26′ quando Vettoretto con la sua solita fiondata dalla lunga distanza mette i brividi a Tuis sfiorando l’incrocio dei pali. Un minuto più tardi, al 27′, l’unica parata impegnativa di Boso il quale è costretto a deviare in angolo una pericolosa conclusione di Manzato dal limite dell’area. Negli utimi dieci minuti affiora una comprensibile stanchezza per entrambe le formazioni, il Noventa non sembra aver più lo smalto di inizio ripresa e l’Eraclea ha un paio di occasioni in contropiede con il neo entrato Giuliano Boatto il quale sfrutta la sua velocità e la sua freschezza per percorrere inarrestabile metà del campo ma finisce poi per concludere debolmente. La gara termina quindi con un eloquente due a zero a favore dell’Eraclea, una bella e meritata vittoria scaccia crisi che riporta morale fra le fila dei granata. Abbastanza buona la direzione di gara del signor Morando di San Donà di Piave, nessun evidente errore e partita in pugno senza uso dei cartellini, altri suoi colleghi dovrebbero prendere esempio.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*