Alla sesta di ritorno San Stino vede molto vicina la vittoria finale

Undici punti a nove giornate dal termine sono senza dubbio un bel vantaggio se si considera che le dirette inseguitrici non sembrano presentare delle credenziali tali da impaurire chi è in fuga dal 24 ottobre scorso. Il fanalino di coda Vigor non poteva di certo creare un grosso ostacolo per chi ha una macchina dagli ingranaggi perfettamente oliati e che proprio nel mirabile equilibro delle forze in campo ha una delle carte vincenti; San Stino è andato presto in vantaggio con Franco Martin, autore di una doppietta e la strada per i tre punti si è fatta subito in discesa. Alle spalle della capolista delude il Treporti che dopo aver pareggiato proprio con il San Stino becca tre pappine a Jesolo ed ora si trova ad undici lunghezze raggiunto in seconda posizione dal Noventa di Piave alla quinta vittoria consecutiva. Segue il Mazzolada che ringrazia Eraclea per le leggerezze che hanno permesso agli ospiti di conquistare i tre punti senza strafare: un ingenuo ed inutile fallo da rigore di Marcon è causa della prima rete, poco dopo Turchetto solo davanti al portiere gli calcia addosso la palla dell'uno a uno. Scende di classifica il Corbolone che paga dazio a Fossalta di Portogruaro, ma per ora rimane in corsa come ultima formazione ad avere il diritto di giocare i play-off dai quali è al momento escluso il Salgareda nonostante la sofferta vittoria ottenuta in tempo di recupero a Torre di Mosto per due a uno, per i torresani la rete arriva dall'ennesino calcio di rigore realizzato da Pasqualini. A centro classifica il Caorle infligge la terza sconfitta consecutiva al San Michele mentre lo Jesolo ha il suo momento di gloria ai danni del Treporti. Nessun movimento particolare in zona play-out se si esclude la vittoria in zona Cesarini del Burano sul Bibione Cesarolo, quest'ultima rimane sempre l'ultima formazione a ritenersi momentaneamente fuori pericolo, ma con soli due punti di vantaggio sul Passarella, sconfitta a Noventa e sull'Eraclea pure sconfitta dal Mazzolada. Questa accoppiata è seguita dal Burano ora ad una lunghezza, più in basso invece il Torre di Mosto deve guardarsi dalla Vigor sempre pronta a cederle l'ultima e scomodissima piazza.

 Alla sesta di ritorno San Stino vede molto vicina la vittoria finale
Cliccare sull'immagine per ingrandirla

 Alla sesta di ritorno San Stino vede molto vicina la vittoria finale  Risultati e classifica

{moscomment}

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*