Ancora un pareggio per il Bibione, dietro cade il Cavallino ed avanza l’Eraclea

 Ancora un pareggio per il Bibione, dietro cade il Cavallino ed avanza l'Eraclea

Vigor – Città di Eraclea

Dai due consecutivi incontri casalinghi la capolista ottiene solo due pareggi rallentando una marcia trionfale che aveva creato il vuoto dietro a se. Fermata la scorsa domenica sull’uno a uno dalla Fossaltese la formazione bibionese non riesce a superare l’ostacolo Pramaggiore terminando quest’ultima gara sul due a due. Passata in vantaggio ad inizio del match la capolista si fa raggiungere e superare da una doppietta di Lepore trovando poi il pari definitivo durante la ripresa. Una chance clamorosa per portarsi ad un solo punto dalla vetta che il Cavallino non ha sfruttato finendo al contrario per dilatare questo distacco a cinque punti a causa dell’inattesa sconfitta patita a Quarto d’Altino. Dopo un primo tempo a reti banche, la squadra di mister Piccolo sblocca il risultato con Baldissera in seguito però viene raggiunta e quindi superata in pieno recupero dalla compagine altinate vogliosa di tenersi a distanza dalla zona play-out. Delle prime tre vince solo il Città di Eraclea che racimola ben sei punti dalle due consecutive trasferte bissando il due a zero della precedente domenica. Grazie ad un primo tempo giocato ad altissimo livello, durante il quale ha costruito numerose palle-gol, la formazione eracleense si impone senza problemi a Cinto Caomaggiore agganciando non solo il Cavallino in seconda posizione, ma rosicchia pure altri due punti alla capolista Bibione. In quarta posizione la Fossaltese supera di misura il Lugugnana, quest’ultima che si era per prima portata in vantaggio si fa prima raggiungere e poi superare a causa di un autogol.

Niente di perso, almeno in chiave play-off, per i lugugnanesi in quanto le squadre che li seguono in classifica sono state ugualmente sconfitte. La Giussaghese cade sul terreno del Passarella, ultima in classifica, che ribalta il risultato negli ultimi otto minuti di gara complice una doppietta di Nicola Franzo, classe 1963. Sconfitta anche l’altalenante Gainiga che paga dazio in casa di un’altra pericolante: la Nuova Caorle. Anche in questo caso per gli ospiti risulta fatale la doppietta di un giocatore di grande esperienza come Fabio Rossignoli, classe 1966. Il Sindacale si riporta fuori dalla zona play-out vincendo lo scontro salvezza con il Villanova acciuffando al secondo minuto di recupero quel sofferto tre a due che potrà avere un grande valore per il loro obiettivo stagionale. In vantaggio per due a zero il Sindacale ha subìto nella ripresa la rimonta di un Villanova mai domo, poi il gol decisivo in piena zona Cesarini per la vittoria dei padroni di casa. Sempre in zona salvezza ecco il pari a reti inviolate fra Treporti ed Aurora San Nicolò che lascia intatte le speranze per entrambe. Domenica prossima ci sarà la sosta in occasione delle feste pasquali e poi via al gran finale di campionato che vedrà la capolista Bibione di scena sull’impegnativo terreno del Lugugnana ed il sentito derby fra Cavallino e Treporti, mentre il Città di Eraclea ospiterà il Sindacale. In occasione delle festività l’A.C.D. Città di Eraclea augura Buona Pasqua a tutti gli amici sportivi che frequentano il nostro sito internet.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*