Bibione e Fossaltese a tutto gas, il Città di Eraclea si ferma per lutto

 Bibione e Fossaltese a tutto gas, il Città di Eraclea si ferma per lutto

Enrico Tonetto

Mercoledì sera il Città di Eraclea ha vinto la gara di coppa superando il Calcio Marcon ed ha poi preparato con impegno ed attenzione l'imminente impegno di campionato che era considerato di grande importanza, sia per l'avversario che si andava ad affrontare, il Cavallino primo in classifica, che per la voglia di riscatto da parte di tutto il clan granata dopo l'avvio in sordina che ha fruttato solamente tre punti in quattro giornate. Domenica al momento del ritrovo per la partenza i ragazzi dell'Eraclea hanno saputo della scomparsa avvenuta in mattinata della signora Daniela, mamma del calciatore Enrico Tonetto e moglie di Pierluigi Tonetto presidente dell'Eraclea nelle stagioni 2004-2005 e 2005-2006. Giunti al Cavallino con l'immagine del loro compagno di squadra distrutto dal dolore non se la sono sentita di scendere in campo per affrontare quell'impegno che avevano preparato con grande dedizione affermando così che i sentimenti e la solidarietà vengono prima del calcio da loro tanto amato ed hanno comunicato la loro decisione ai vertici della società granata che a sua volta ha preso atto della situazione ed ha quindi avvisato di quanto stava succedendo la società avversaria e l'arbitro designato. Dopo la comunicazione scritta al Comitato Regionale,si attende ora la decisione del giudice sportivo sulla quale certamente influirà l'atteggiamento della squadra avversaria, cioè del Cavallino, che sembra essere contraddittorio perchè ad un chiaro segno di solidarietà e collaborazione del primo momento è seguito poi un: “noi comunque eravamo pronti…”.

Per il momento il Cavallino perde quel primato in classifica che condivideva con il Bibione e la Fossaltese entrambe vittoriose in casa. I bibionesi strapazzano l'Altino grazie anche ad una tripletta di Colle che si dimostra così pedina importantissima nello scacchiere di mister Marzola, pronta la risposta della Fossaltese di Lescarini che ha la meglio sul Treporti ma con qualche sospiro in più visto che il sigillo definitivo alla vittoria è giunto proprio al 90'. Immediato riscatto per il Lugugnana, dopo la sconfitta di Sindacale i lugugnanesi tornano al successo vincendo in casa lo scontro con la Nuova Caorle e allungano in classifica su Sindacale e Giussaghese, queste ultime due che messe di fronte a Giussago si sono divise la posta in palio. Nuovo ed inatteso stop per l'altalenante Pramaggiore, la domenica precedente sembrava essersi ripreso con la vittoria esterna di Gainiga ed invece è mancata la continuità cedendo in casa tutti e tre i punti alla matricola Passarella per la quale è risultato determinante il 3-2 realizzato da Faouzi, con questa prima vittoria il Passarella aggancia in classifica lo stesso Pramaggiore. Il Gainiga invece non sembra in grado di sfruttare il fattore in campo visto che nelle due consecutive gare casalinghe previste dal calendario ha incassato due sconfitte ed otto reti al passivo, la seconda debacle arriva per opera del sorprendente Villanova che si impone per 5-3 dimostrando di aver subito dimenticato la recentissima e pesante sconfitta di coppa. Dulcis in fundo ecco il “risveglio della Vigor”, dopo un filotto di quattro sconfitte i cintesi cancellano lo zero in classifica vincendo sul terreno dell'Aurora San Nicolò, risulta decisivo il calcio di rigore trasformato da Sut al 88'.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*