Città di Eraclea beffata al 90′, la capolista Muranese allunga sulle inseguitrici

 Città di Eraclea beffata al 90', la capolista Muranese allunga sulle inseguitrici

Città di Eraclea – Nettuno Lido

Sembra proprio l’annata favorevole alla Muranese, domenica scorsa nonostante la sconfitta la capolista ha limitato i danni visti i concomitanti risultati delle dirette inseguitrici ed a soli sette giorni di distanza riesce anche ad allungare il vantaggio in classifica. Gli isolani passano a mo di rullo compressore sul malcapitato Caorle rifilando ben quattro reti agli ospiti anche se sull’uno a zero i caorlotti hanno avuto le loro occasioni per pareggiare. Una domenica favorevole per i muranesi perchè la macchina moglianese sembra essersi inceppata, dopo l’uno a uno precedente ottenuto in trasferta ecco lo zero a zero casalingo nella sfida con il Musile dell’accorto Colletto che è riuscito a bloccare i padroni di casa durante il primo tempo e ad osare qualcosa di più durante la ripresa. La Pro Mogliano vede così la capolista allungare a più cinque ma si consola con la conferma della seconda piazza dove è stata raggiunta dal Marghera che ha sconfitto lo Jesolo in una gara d’altri tempi. Per la squadra diretta da mister Zanin si può parlare di un vero e proprio harakiri, in vantaggio al termine del primo tempo per tre a uno su un avversario ridotto in dieci per l’espulsione del portiere e per di più gravato da due giocatori sul campo in condizioni claudicanti si fa rimontare le due reti di vantaggio e proprio in zona Cesarini subisce il gol che capovolge la situazione a favore di chi al termine dei primi 45 minuti era già dato per perdente. Finale di gara fatale anche al Città di Eraclea che impone il suo gioco per lunghi tratti della gara costruendo molto ma raccogliendo poco con la sola rete realizzata dal difensore Panont inventatosi attaccante nella domenica in cui mancava Franco Martin che è il vero bomber della squadra granata. Proprio quando i giochi sembravano fatti per la squadra di mister Tasca arriva la beffa, giusto al 90′ a seguito dell’unica sbavatura difensiva commessa dagli eracleensi il lidense Busatto coglie un oramai insperato pareggio per la sua squadra che ha fatto ben poco per meritarselo. Il Città di Eraclea perde così all’ultimo momento l’occasione di riagganciare il treno play-off a quota 36 dove troviamo lo sconfitto Jesolo ed il Bibione che raccoglie uno striminzito punticino al termine della gara casalinga con il Noventa di Piave. Uno zero a zero in controtendenza alle ultime prestazioni fornite dai bibionesi che giunge al termine di un secondo tempo dominato dagli ospiti noventani ai quali il risultato finale sta proprio stretto, due punti in più sarebbero stati una manna per la loro posizione in graduatoria che rasenta la zona play-out.

A centro classifica solo il Musile raccoglie un punto perchè Caorle e Silea escono sconfitte dai loro rispettivi incontri. Il Caorle in casa della capolista Muranese ed il Silea invece davanti al proprio pubblico cede l’intera posto in palio ad un Sanstino Corbolone corsaro che sblocca il risultato dopo soli 4 minuti grazie all’esperto Giacomini e non sbanda a seguito del pareggio dei locali anzi risponde contrattaccando, una reazione che frutta il nuovo vantaggio di Fiorindo che riuscirà a difendere fino al termine. In zona play-out il calendario proponeva due scontri diretti per la salvezza nei quali ha inciso anche la paura di perdere rendendoli avari di occasioni da gol. A Meolo la Pro Roncade bissa il colpaccio della domenica precedente e dopo i tre punti ottenuti contro il Città di Eraclea eccone altrettanti che valgono ancora di più perchè conquistati contro una diretta concorrente per la salvezza. Per il Meolo è proprio una annata sfortunata, la rete che decide il match arriva su autogol, perchè è decisiva la deviazione in porta di Simone Fin sulla punizione battuta da Beni. Reti inviolate a Cessalto nell’altra sfida play-out fra i padroni di casa e gli ospiti del Mazzolada, i cessaltini che hanno appena sostituito l’allenatore dimissionario Boer con mister Turchetto cercano a più riprese quella rete che avrebbe potuto valere tre punti ma la ruvida opposizione degli avversari riesce ad avere la meglio ed alla fine il singolo punticino ottenuto da ciascuno non serve a molto perchè la loro posizione di graduatoria rimane assai precaria. Domenica prossima oltre ai derbies Caorle – Città di Eraclea e Sanstino Corbolone – Cessalto ci sono da segnalare i seguenti incontri: Jesolo – Bibione e Musile – Muranese, se il Musile vorrà coltivare ancora qualche speranza di zona play-off allora dovrà dare l’assalto alla capolista Muranese.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*