Città di Eraclea – Caorle 0-1

CITTA’ DI ERACLEA
  CAORLE
Lucchetta
1
Gonella
Tagliapietra
2
Donà
Fralonardo
3
Carrer M.
Pomiato
4
Campagna
Siviero
5
Andreetta
De Marchi
6
Burighel
(74′ Callegaro) Fregonese
7
Bellinazzi (73′ Carrer G.)
Guglielmi
8
Corazza
Bullo
9
Tonetto (70′ Ceccotto)
Polesel
10
Agostini (89′ Perissinotto)
(77′ Valeri) Cardea
11
Saramin
Piccolo
All.
Gallo
Arbitro: Faraon Davide di Conegliano
Marcatori: 84′ Agostini (C)
Note: espulso Carrer Mattia (C) al 69′ per doppia ammonizione
Cronaca: Non è facile commentare questa nuova sconfitta del Città di Eraclea anche perchè se consideriamo il recente passato si è nuovamente costretti a ripetersi nel riportare il grande impegno ed il grande desiderio di far bene che il gruppo diretto da Lorenzo Piccolo ha messo sul campo anche in questa ultima gara. Probabilmente lo sforzo profuso questa volta ha superato quanto dimostrato in precedenza, sotto una insistente pioggia col terreno appesantito e scivoloso il Città di Eraclea è stata ugualmente capace di praticare un efficace pressing alto nei confronti della più blasonata avversaria Caorle per tutto il primo tempo durante il quale gli ospiti non sono mai riusciti ad esprimere il proprio gioco trovandosi spesso in difficoltà in fase di costruzione. Se ci fosse stato presente uno spettatore all’oscuro delle opposte posizioni di classifica delle due squadre dopo aver visto il primo tempo avrebbe certamente creduto essere il Città di Eraclea la squadra più alta in graduatoria. Invece la realtà dei fatti è completamente differente, gli eracleensi alla fine hanno addirittura perso il match perchè non sono mai riusciti a concretizzare con almeno una rete il cospicuo sforzo distribuito nell’arco dei 90 minuti da tutti gli uomini in maglia granata. Infortuni ed influenza continuano a mettere in difficoltà mister Piccolo il quale non poteva contare sull’apporto di Marian, Costantini, Furlan e Fida, a questi si aggiungeva anche lo squalificato Senigaglia. L’inizio di gara degli eracleensi è tambureggiante riversandosi da subito nella metà campo degli ospiti per poi provarci anche ad azione terminata grazie ad un efficace pressing sul giocatore del Caorle che sta cercando di portare palla verso il centrocampo. Il Città di Eraclea fatica però a trovare dei varchi nella compatta retroguardia caorlotta che si difende a pieno organico, l’unica occasione degna di nota si registra al 13′ minuto e capita sui piedi di Fregonese il quale servito sul vertice destro dell’area si aggiusta in avanti il pallone e poi calcia da posizione favorevole mancando di pochissimo l’angolo basso alla sinistra del portiere con la sfera che sfila a fondo campo. Il Caorle non riesce a costruire alcunchè di importante ed è costretto a limitarsi alla sola fase difensiva per gran parte del primo tempo, solo al 43′ minuto gli uomini di mister Gallo costruiscono una vera puntata offensiva lanciando Tonetto in contropiede sulla destra del loro fronte d’attacco, il numero nove caorlotto riesce a prendere in velocità la retroguardia granata e penetra pericolosamente in area, a quel punto però vanifica l’occasione perchè invece di cercare la conclusione in porta apre al centro per l’accorrente Agostini che è in posizione irregolare, risulta inutile la sua correzione a rete perchè l’arbitro ha rilevato la posizione di off-side. Ad inizio ripresa il tema non cambia di molto, l’unica differenza è che il Città di Eraclea avendo speso moltissimo durante la prima parte del match ora attua un pressing meno efficace ed il Caorle riesce così in qualche occasione ad affacciarsi dalle parti di Lucchetta il quale al 4′ minuto vede avvicinarsi Tonetto dalla sua destra ma la conclusione della punta ospite da buona posizione termina al lato. Il Città di Eraclea rimane comunque padrona del campo ed al 14′ minuto Polesel riesce a rubar palla sulla trequarti per poi lanciare con precisione in direzione del mobile Bullo, quest’ultimo evita un paio di avversari in dribbling entrando così in area dove si vede respingere con i piedi da Gonella la conclusione ravvicinata, una importante chance che avrebbe potuto avere un esito migliore. L’insistente pressing dell’Eraclea innervosisce la squadra caorlotta a farne le spese è Mattia Carrer che al 24′ minuto dopo un fallo da tergo commesso a centrocampo riceve la seconda ammonizione e di conseguenza viene espulso. Il Caorle deve affrontare in dieci gli ultimi 20 minuti di gara, allora mister Gallo decide di riaggiustare l’assetto della squadra sostituendo la punta Tonetto con Ceccotto. Poco dopo inserisce anche Giulio Carrer il quale al 33′ tenta la conclusione dalla lunga distanza chiamando Lucchetta alla deviazione in angolo. Ma è il Città di Eraclea ad avere le occasioni migliori come quella che capita fra i piedi dell’esperto Polesel, purtroppo per lui e per la squadra granata la sua conclusione da posizione ravvicinata termina al lato sprecando così una buona palla-gol. Proprio quando comincia a profilarsi il quinto pareggio per il Città di Eraclea, un risultato di 0-0 che già di per se starebbe stretto agli uomini di mister Piccolo, ecco consumarsi l’ennesima beffa per i padroni di casa i quali negli ultimi minuti causa una comprensibile e giustificata stanchezza si sono allungati e non riescono più a contrastare gli avversari a tutto campo. Il Caorle ne approfitta di questi spazi per imbastire un contropiede che si conclude con un rasoterra filtrante e centrale in direzione di Agostini, un paio di difensori granata tentano di chiudere ma non riescono per un soffio ad intercettare l’assist cosa che permette al numero dieci ospite di trovarsi a tu per tu con Lucchetta che supera con estrema freddezza mettendo palla in fondo al sacco. Nonostante la grande stanchezza e la mazzata della rete subita nel finale il Città di Eraclea con grande cuore tenta ugualmente un ultimo sussulto ed è Bullo al 43′ ad avere la grande occasione per pareggiare ma Gonella si dimostra insuperabile ed il migliore dei suoi salvando ancora di piede la sua porta. Per la squadra eracleense non è giornata nemmeno oggi, ora il debito con la fortuna si sta facendo consistente…

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*