Città di Eraclea – Mazzolada

Chi di rigore gioisce di rigore perisce. Risultato di parità sicuramente giusto, mai vittoriosi fuori casa gli uomini di mister Davì hanno iniziato con piglio l’incontro e per una buona mezz’ora hanno tenuto le redini del gioco, locali invece con il freno a mano tirato, e Tonetto E. meno ispirato del solito. Bianco F. ci provava inizialmente in due occasioni, su punizione e dalla lunga distanza senza esito. Egual sorte, ma a sfiorare il palo, la conclusione di Beraldo libero di calciare da dentro l’area; anche Vello, con la complicità di un difensore di casa, sfiorava il palo al 23′ come alla mezz’ora Bianco P. sfiorava la traversa dai trenta metri. Sul finire di tempo locali vicini al gol. Liscio della difesa ospite, a Tonetto A. sottoporta non riusciva la deviazione vincente. Begerra e Marian nella ripresa tengono sulle spine la difesa ospite che in due occasioni si rifugia in angolo, non così al 26′ quando Marian, evitato il fuorigioco, si invola verso la porta avversaria, ma defilato e sull’uscita del portiere mette a lato. Al 35′ locali in vantaggio: Bozzato atterrato in area si incarica della trasformazione del rigore che non fallisce. Romeo, 1′ dopo di testa, alza sopra la traversa la rete del pareggio e Roman sull’altra sponda legittima il vantaggio con una punizione dalla sinistra, che colpisce la parte superiore della traversa. Locali in trincea e Grotto fa intervenire Giro che si rifugia in angolo e poi, al 90′, ingenuità difensiva locale che permette a Bianco F. di andare al dischetto e riportare gli ospiti in parità.

Dal Gazzettino del 01.12.2008

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*