Città di Eraclea – Musile (Gazzettino)

Tra Eraclea e Musile l’incontro è stato sicuramente falsato dalla pioggia abbondante e dal terreno che non ha mai garantito un minimo fraseggio di gioco ai ventidue in campo. Alla fine però il risultato è eclatante e premia sicuramente la formazione che ha offerto qualcosa in più sia sul piano del gioco sia sfruttando le molte incertezze del centrocampo e della difesa di casa. Tre punti che rilanciano le quotazioni degli ospiti in quota play-off e nel contempo annullano, forse definitivamente, quelle dei locali. Si inizia sotto il diluvio e con pochi spettatori, del resto la tribuna del Comunale è ancora, l’unica, priva di copertura. Al 2′ Musile in vantaggio, cross dalla destra, appoggio al limite dell’area per Visentin che, industurbato, realizza con un rasoterra a fil di palo alla destra di Mancuso. Al 17′ il radooppio: retropassaggio al portiere di casa con palla che si ferma in una pozzanghera (sarà una costante della gara), Mancuso e un giocatore ospite giungono contemporaneamente sulla palla che schizza Carli la mette a centro area, Fecchio è lesto ad insaccare a porta vuota. Dopo un palo di Visentin al 20’, gli ospiti restano in inferiorità numerica al 33’ per il secondo giallo a Bagolin ma Dallarche compie solo l’ordinaria amministrazione. Al 30’ della ripresa Crosariol si infila su un corridoio, salta il portiere e mette in rete accorciando le distanzeaprendo di fatto la partita. Ma è un fuoco di paglia, quindi le reti ospiti in contropiede con Carrer al 40’ e Coppola al 42’.

Articolo tratto dal Gazzettino

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*