Città di Eraclea – Sanstinocorbolone 0-0

CITTA’ DI ERACLEA
  SANSTINOCORBOLONE
Giro
1
Guiotto
Bincoletto
2
Missio (70′ Paravicini)
Bortoluzzo
3
Orlandini
Panont
4
Boatto
Vallese
5
Zozzolotto (39′ Cima)
Sforzin
6
Borgolotto
Tonetto A.
7
Zulianello M.
(70′ Margherito) Follador
8
Zulianello L. (86′ Palamin)
Franco Martin
9
Madiotto
Tonetto E.
10
Giacomini
Marian
11
Zorzetto
Tasca
All.
Boccalon
Arbitro: Cester Jacopo di San Donà
Marcatori:
 
 Città di Eraclea - Sanstinocorbolone 0-0

Nicola Bortoluzzo, decisivo il suo salvataggio nel secondo tempo

Cronaca: Lo zero a zero finale rispecchia fedelmente la qualità e l’intensità di un incontro che poteva offrire tanto in funzione dei rispettivi obiettivi delle due squadre: tentativo di riaggancio ai play-off per il Città di Eraclea ed uscita dalla zona play-out per il Sanstinocorbolone ed invece è scivolato via per novanta minuti quasi privi di emozioni per gli spettatori presenti in tribuna. Quest’ultimi tutto sommato avrebbero meritato qualcosa di più in termini di spettacolo visto che hanno sfidato la pioggia con la loro presenza in una tribuna scoperta per assistere ad una sfida, quasi amichevole, che si è infiammata solamente negli ultimi dieci minuti. Il Città di Eraclea è sceso in campo in grande emergenza perchè attanagliata da numerose assenze che hanno costretto mister Tasca a giocare con due soli cambi a disposizione in panchina, una situazione di chiara difficoltà nella quale non si comprende come mai un solo juniores abbia risposto all’appello. Fra le fila sanstinesi invece spicca l’assenza dell’ariete Boian, nonostante questo la squadra ospite vista la sua particolare posizione di classifica e la necessità di uscirne prova ugualmente ad impostare una gara offensiva spingendosi in avanti fin dalle primissime battute di gioco. Si trovano però di fronte ad un Città di Eraclea un tantino rinunciatario ma allo stesso tempo attento e preciso in fase difensiva, perchè una sconfitta a questo punto del campionato porterebbe la squadra granata nelle immediate vicinanze della zona play-out togliendole tranquillità nelle ultime tre gare da giocare. Poco o niente da segnalare per quanto riguarda il primo tempo durante il quale i due portieri sono stati più infastiditi dalla leggera pioggia piuttosto che dalle conclusioni degli avversari, quelle tentate sono risultate deboli o al di fuori dello specchio della porta. Unico fuoriprogramma la sostituzione di Zozzolotto al 39′ minuto che è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio sostituito da Cima che va così a rinforzare l’avantreno della squadra diretta da mister Boccalon con la speranza da parte dei sanstinesi di poter prima o poi sbloccare il risultato. La ripresa inizia inizia sulla falsariga del primo tempo anche se gli ospiti danno la sensazione di voler spingere maggiormente sull’acceleratore riuscendo a mantenere un certo possesso di palla nella metà campo eracleense, i granata però non si scompongono più di tanto mantenendo tranquillità e concentrazione in fase difensiva ed i rischi per la porta difesa da Giro rimangono sempre ridotti. Il Sanstinocorbolone prova a scodellare palloni in area anche con i calci di punizione o d’angolo battuti dal neo entrato Cima, ma la difesa eracleense regge l’urto senza alcun problema. Con la pioggia che si fa più insistente la sfida sembra proprio destinata a terminare sullo zero a zero, una previsione che rischia di cadere proprio nel finale di gara quando entrambe le squadre hanno finalmente una limpida occasione per sbloccare il risultato. Attorno al 40′ minuto un’azione offensiva del Sanstino si sta per concludere con una palla filtrante dal centrodestra sulla quale esce Giro per anticipare l’attaccante avversario tuffandosi sul pallone, ma invece della presa la sfera gli sfugge dalle mani e diventa preda di Madiotto che approfitta dell’omaggio trovandosi a poter calciare con la porta vuota, ma il centravanti ospite non ha fatto i conti con Bortoluzzo il quale in recupero riesce a contrastare Madiotto deviandone la conclusione a botta sicura in calcio d’angolo. L’unico vero pericolo corso dal Città di Eraclea ha l’effetto di risvegliare la squadra diretta da mister Tasca che si riversa in avanti negli ultimi cinque minuti di gara chiamando Guiotto alla prima vera parata della gara quando devia con i pugni una conclusione di Sforzin. Il portiere sanstinese dimostra tutte le sue capacità poco più tardi compiendo un mezzo miracolo su una deviazione di testa di Franco Martin. L’azione promossa dal neo entrato Margherito, unico cambio che mister Tasca ha potuto effettuare, si conclude con un preciso traversone del cursore di fascia granata sul quale il bomber eracleense arriva preciso all’appuntamento per il colpo di testa ravvicinato che fa gridare al gol se non fosse per una gran deviazione d’istinto di Guiotto che al 91′ evita una sicura sconfitta alla sua squadra. Non è finita così perchè la palla ricade sui piedi dello stesso Franco Martin che può ribattere in rete da posizione ravvicinata, la sua stoccata però a portiere battuto si infrange sul palo e l’azione sfuma con grande rammarico del capitano granata. Evidentemente la gara era proprio destinata a terminare con il classico risultato ad occhiali che viene gradito, in parte, solo dal Città di Eraclea, a tre giornate dal termine il vantaggio sulla dodicesima, che è proprio il Sanstinocorbolone, rimane di sette lunghezze ed il primo obiettivo stagionale, una tranquilla salvezza senza play-out, è oramai vicinissimo.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*