Con il rinvio di Cessalto – Jesolo la Muranese si riprende il comando

 Con il rinvio di Cessalto – Jesolo la Muranese si riprende il comando

Città di Eraclea – Mazzolada

Terreni di gioco al limite della praticabilità a causa del maltempo che ha imperversato durante il fine settimana, domenica compresa. Erano a rischio un po’ tutte le partite del nostro girone, ma alle 14.30 l’unica gara a subire il rinvio è stata quella di Cessalto dove i locali, fanalino di coda della classifica, dovevano ospitare la capolista Jesolo. In attesa di regolare la situazione del girone con il recupero di questo match la Muranese si riprende momentaneamente il comando della graduatoria rifilando le solite tre reti alla squadra ospite di turno: dopo il Città di Eraclea ed il Musile anche il Sanstinocorbolone ritorna da Murano con tre reti al passivo, gli isolani hanno la meglio sui sanstinesi grazie anche alla bella doppietta di Cavalli. Prosegue l’ascesa del Noventa che dalle posizioni di rincalzo occupate un mese addietro si ritrova ora in terza posizione dopo aver piegato il Caorle che non sta certo attraversando un buon periodo ed a Noventa la squadra di mister Padovese non è stata nemmeno aiutata dalla fortuna. Ospiti più incisivi nel primo tempo con il momentaneo vantaggio realizzato da Gobbo, ma alla lunga esce il Noventa che non si accontenta del pareggio di Nichele, ma cerca e trova la rete della vittoria con Giacomini. A pari punti con il Noventa c’è anche il Nettuno Lido che si riprende dalla brutta sconfitta interna patita sette giorni prima andando a vincere, seppur con grande fatica, sul terreno della Pro Roncade. In vantaggio di due reti i lidensi nel finale di gara subiscono l’arrembaggio dei roncadesi i quali nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Bianco assediano gli ospiti fino a ridurre le distanze con Zoggia, quest’ultimo sfiora anche il clamoroso pareggio a pochi istanti dal termine.

A 18 punti, quindi in terza posizione con Noventa e Nettuno Lido, avrebbe potuto esserci anche il Città di Eraclea, ma il sogno dell’alta classifica per i granata svanisce al primo minuto di recupero quando Fabio Bianco trasforma il calcio di rigore che permette al Mazzolada di ritornare a casa con un pareggio. Partenza stentata e sotto la pioggia per la formazione di Fabrizio Tasca che si limita a contenere durante il primo tempo, situazione inversa nella ripresa quando con un timido sole arrivano le occasioni da gol per la compagine eracleense orfana del bomber Franco Martin, occasioni che vengono però sprecate, nel finale le due reti entrambe realizzate dagli undici metri. Centro classifica per il Città di Eraclea ma con l’immediata possibilità di ritorno verso l’alto vista la cortissima graduatoria con le terze posizioni a due soli punti alle quali segue a quota 17 un trio formato dal Bibione che viene agganciato da Pro Mogliano e Marghera dopo il pareggio a reti inviolate con cui si conclude lo scontro diretto. Per il Bibione invece sembra aprirsi un momento di mini-crisi, la squadra diretta da Marzola rimasta a lungo imbattuta è ora alla sua seconda sconfitta consecutiva. Lascia perplessi il fatto che entrambe le battute d’arresto per i bibionesi siano state opera di formazioni che stavano attraversando dei brutti momenti, domenica scorsa la Pro Roncade e questa volta il Silea hanno aggiunto dei pesanti punti alla loro pericolante classifica battendo il Bibione. Ai bibionesi non sono bastate due reti da calcio piazzato, la prima su punizione e la seconda su rigore per racimolare almeno un punto, la fame di vittoria del Silea ha avuto la meglio. Novità in casa Musile, la guida tecnica passa da Corò a Claudio Colletto, ex centrocampista dell’Eraclea primi anni 90 che aveva già allenato quel Meolo rivelatosi ora suo primo avversario in questa nuova impresa. La sua ex società non gli ha regalato la gioia di un esordio con la vittoria, solo sfiorata, ma un pareggio esterno per due a due può essere considerato un buon avvio. Per finire un occhio al calendario perchè la dodicesima giornata riserva un paio di incontro molto interessanti come Marghera – Muranese e Jesolo – Pro Mogliano.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*