Conferme e sorprese dalla terza giornata di campionato

 Conferme e sorprese dalla terza giornata di campionato

Giussaghese – Città di Eraclea

Partiamo dal Cavallino che conferma il buon avvio di stagione vincendo anche la terza gara di campionato che vedeva la formazione diretta da mister Piccolo affrontare il Gainiga, la terribile matricola che alla vigilia la affiancava ancora in classifica. Una rete di Simone Basso in avvio di incontro è sufficiente al Cavallino per rimanere a punteggio pieno ed ora anche solitario in testa alla graduatoria. Oltre al Gainiga anche alla Fossaltese non è riuscito il tris di vittorie in quanto fermata in casa sul 2-2 dalla Nuova Caorle brava a rimontare per due volte la rete di svantaggio subita durante il primo ed il secondo tempo. Se il Cavallino conferma le aspettative del precampionato non altrettanto sta facendo il Città di Eraclea che era attesa alla vittoria dopo i primi due pareggi iniziali. La trasferta di Giussago da trampolino di lancio si è trasformata in una inattesa sconfitta che complica fin dall’inizio il cammino della squadra granata verso l’alta classifica. Non uno, ma due passi indietro rispetto alle prestazioni offerte in coppa e durante le due precedenti gare di campionato, dirigenza e tifoseria si attendono ora un pronto riscatto. Situazione più tranquilla in casa Bibione e Lugugnana, entrambe vincono il loro incontro casalingo e si assestano al secondo posto in classifica condiviso con la già citata Fossaltese.

Il Bibione supera senza grandi difficoltà la neo promossa Sindacale lasciando a quest’ultima il solo gol della bandiera, più sofferta la vittoria dei lugugnanesi che risolvono la sfida con la Vigor, ora sola all’ultimo posto della classifica, grazie ad una rete di Dalla Bona in avvio di ripresa. Per le statistiche il Lugugnana rimane l’unica squadra del girone ad avere ancora la porta imbattuta. Dopo due pareggi arriva la prima vittoria dell’Altino che sbanca il terreno della matricola Passarella con due reti entrambe realizzate durante il primo tempo. A far compagnia al Città di Eraclea con un avvio di campionato al di sotto delle reali aspettative c’è anche il Pramaggiore, partito con l’intenzione di riconquistare al più presto la categoria perduta si ritrova come i granata con due punti in classifica racimolati con due pareggi, l’ultimo dei quali in ordine cronologico ottenuto fra le mura amiche affrontando il Treporti. Passato per primo in vantaggio il Pramaggiore durante la ripresa subisce la rimonta dei treportini che pareggiano con una rete di Bezerra, il redivivo brasiliano che indossa nuovamente la maglia lagunare dopo aver portato il Treporti vicino alla promozione durante la stagione 2004-2005. Un’altra sorpresa di questa giornata, ma questa volta in positivo, arriva da Portogruaro dove l’Aurora San Nicolò, prossima avversaria del Città di Eraclea, dopo aver subìto due sconfitte la prima con ben sei reti al passivo, si scuote all’improvviso vincendo la gara interna con il Villanova. Chiuso il primo tempo sull’uno a uno, i portogruaresi si scatenano durante la ripresa rifilando altre tre reti agli ospiti per il 4-1 finale.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*