Dodicesima di ritorno: il Caorle ha vinto il campionato, l’Eraclea il derby

 Dodicesima di ritorno: il Caorle ha vinto il campionato, l'Eraclea il derby Oramai era nell’aria già da qualche tempo, il Caorle dopo una lunga galoppata vittoriosa iniziata a novembre ha ora raggiunto la certezza matematica di essere la vincitrice del campionato 2006/2007. Il suo nome va ad aggiungersi all’albo d’oro delle vincitrici di questi ultimi anni fra le quali ricordiamo le più recenti: Mazzolada, San Stino e Musile. Il rotondo 3-0 ottenuto dal Caorle a San Giorgio ha permesso alla squadra diretta da mister Padovese di dare il via ai festeggiamenti per la promozione anticipata. Ai giocatori, al tecnico, ai dirigenti, ai collaboratori ed al simpatico presidente del A.S.D. Calcio Caorle vanno i nostri complimenti per la meritata promozione alla categoria superiore. Non dobbiamo però dimenticarci del Lugugnana che ha occupato la posizione di capolista nella prima fase del campionato ed è stata l’unica a mantenere vivo il torneo per quanto riguarda la prima posizione fino a questo momento. I lugugnanesi che incontravano il Cavallino, una formazione che forse potrà essere la loro avversaria ai play-off, hanno cercato la vittoria ma alla fine si sono dovuti accontentare di un solo punto in una gara terminata sull’uno a uno. Il Lugugnana comunque è per il momento l’unica squadra ad essere certa della partecipazione ai play-off, la lista delle altre tre partecipanti uscirà da un quintetto formato da Corbolone, Bibione, Cavallino, Fossaltese e Treporti.

Il Corbolone sembra avere un piccolo vantaggio sulle altre visti i 4 punti di scarto sulla sesta in classifica che è riuscito a mantenere rifilando tre reti al Torre di Mosto. Passo falso invece del Bibione che a Giussago subisce il gol sconfitta al terzo minuto di recupero mettendo così in pericolo la sua attuale posizione valida per la partecipazione agli spareggi. Il Cavallino si mantiene aggrappato con le unghie al treno play-off portando a casa un punto pesante da Lugugnana, ma sente il fiato della Fossaltese che ora insegue ad una sola lunghezza di svantaggio grazie al successo di stretta misura sulla Vigor. Per il Treporti le aspirazioni in chiave play-off parevano oramai svanite e la squadra sembrava attraversare un brutto periodo in seguito all’improvviso divorzio con mister Scarpi, dopo le ultime due vittorie però la formazione treportina è giusto che ci creda ancora, in fondo il Cavallino è a soli tre punti. Sarà un finale di campionato interessante per la conquista dei tre rimanenti posti play-off visto che prevede degli scontri diretti come: Cavallino-Fossaltese, Bibione Treporti e Corbolone-Cavallino. A centro classifica al di fuori di questi giochi e con un certo rammarico per entrambe troviamo Vigor e Città di Eraclea, la prima perde a causa di un autogol sul terreno della Fossaltese mentre per l’Eraclea dopo sei sconfitte consecutive c’è la piccola consolazione della vittoria nella classica stracittadina con il Ponte Crepaldo, una rete di Belloni a metà ripresa decide un derby poco divertente. Pesantissimo invece il gol realizzato da Pivetta al terzo minuto di recupero che oltre a regalare i tre punti alla Giussaghese molto probabilmente la mette al sicuro dalla zona play-out. La zona spareggi-salvezza sembra essere un po’ meglio definita di quella spareggi-promozione, sempre usando il condizionale l’unico nodo da sciogliere riguarda la dodicesima posizione dove sono due le formazioni che stanno cercando di evitarla: Villanova e Torre di Mosto. Per ora la classifica sorride al Villanova la quale sebbene ritorni sconfitta da Treporti mantiene le tre lunghezze sui torresani pure sconfitti a San Stino. Più sotto, a quota 25, troviamo l’accoppiata Nuova Caorle Sangiorgese, la prima non riesce ad avere la meglio sull’Aurora pareggiando per due a due, nettamente sconfitta invece la Sangiorgese dalla corazzata Caorle ed ironia del destino la prossima gara vedrà proprio queste due squadre affrontarsi. L’Aurora San Nicolò con il punticino conquistato a Caorle allunga a cinque le distanza di vantaggio sul Ponte Crepaldo le cui speranze di evitare la retrocessione diretta sono oramai molto esigue. Domenica prossima ci sarà la sosta pasquale, poi il rush finale per chi ha ancora un piazzamento da conquistare.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*