Domenica all’insegna dei pareggi e dell’equilibrio nel girone G

 Domenica all'insegna dei pareggi e dell'equilibrio nel girone G

Noventa – Città di Eraclea

Come avevano di recente pronosticato alcuni allenatori questo è un girone abbastanza equilibrato dove la fuga in solitaria sarà difficile per chiunque, questa considerazione è confortata dalla classifica alla sesta giornata che vede le prime sei in graduatoria raggruppate in soli due punti. Il Bibione rimane primo nonostante il pareggio rimediato a Meolo dove la squadra di Marzola in vantaggio grazie ad un gol di rapina firmato da Chiasutto non riesce a sfruttare la superiorità numerica dovuta all’espulsione di Simone Fin e si fa raggiungere proprio nel finale dalla rete realizzata dal colored meolese Fall. La capolista è tallonata ad un solo punto da ben quattro squadre: Jesolo, Marghera, Muranese e Caorle. L’unica fra queste ad aver compiuto un certo salto di classifica è la Muranese con la vittoria di stretta misura ottenuta a Roncade che sarà la prossima avversaria del Città di Eraclea. La Pro Roncade nonostante il grande cuore messo sul campo racimola solamente un gran numero di corner ma la rete decisiva la realizza l’isolano Monteiro e così la Muranese con il minimo sforzo si porta a casa i tre punti ed aggancia il gruppone in seconda posizione. Dal Caorle che affrontava il fanalino di coda Cessalto ci si aspettava una vittoria ed invece la squadra diretta dal buon Boer è riuscita ad imbrigliare a dovere la più quotata avversaria strappando un punto preziosissimo per una classifica al momento ancora asfittica. Uno zero a zero che diventa realtà anche per le altre due consorelle di graduatoria: il Marghera a San Stino non riesce a sfruttare le numerose occasioni avute ed impreca alla malasorte per due salvataggi sulla linea di porta effettuati dai difensori sanstinesi, per i padroni di casa del Sanstino Corbolone invece questo può essere considerato un buon punto perchè arriva nel confronto con una formazione assai temibile e rompe il ghiaccio dopo due sconfitte consecutive.

Nel gruppo delle seconde c’è anche lo Jesolo che rischia la sconfitta a Portogruaro dove i padroni di casa del Mazzolada per cercare di porre rimedio alla loro poco gratificante classifica spingono con decisione durante la ripresa andando vicinissimi alla rete con Fabio Bianco che colpisce il palo a portiere battuto, alla fine però il risultato non si sblocca ed entrambe le squadre devono accontentarsi di un punto. Il quarto zero a zero della domenica si registra a Noventa di Piave fra i locali e gli ospiti del Città di Eraclea che per l’occasione erano decimati dalle assenze riuscendo comunque a disputare una buona prova che li ha portati a sfiorare il colpaccio esterno. Alla fine comunque il pareggio fra Noventa ed Eraclea rispecchia abbastanza fedelmente l’andamento della gara che a dispetto dello zero nel tabellino marcatori è stata movimentata e con occasioni da entrambe le parti fra le quali un legno colpito da ciascuna compagine ed un calcio di rigore negato all’una ed all’altra. Dopo aver descritto i numerosi pareggi della giornata ecco un paio di vittorie: quella del Musile sul Silea maturata grazie ad un buon primo tempo dei padroni di casa coronato dal gol di Visentin; i trevigiani del Silea, la cui classifica per il momento non rispecchia le loro ambizioni, danno l’arrembaggio durante la ripresa ma la mediana del Musile riesce a reggere l’urto fino al raddoppio di Moro nel finale, inutile poi durante il recupero il penalty trasformato da Roma. Chiudiamo con il successo casalingo del Nettuno Lido che approfitta della giornata poco felice dell’avversaria di turno, la Pro Mogliano di Pesce, per sbloccare il risultato durante il primo tempo e poi chiudere la gara nel secondo con altri due gol, in questo modo i lidensi scavalcano i moglianesi in classifica risalendo verso i quartieri alti. Da segnalare per domenica prossima lo scontro al vertice fra Bibione e Marghera ed il derby della laguna che vedrà di fronte la Muranese ed il Nettuno Lido.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*