Gazzettino: Città di Eraclea – Cavallino

Tra Città di Eraclea e Cavallino, il comune denominatore dell’incontro è stato quello di cercare di oliare il gioco più che affondare i colpi. Granata con una formazione totalmente nuova, un solo superstite della passata stagione Fralonardo, ospiti che ritornavano a calcare i campi di gioco di una categoria superiore e con qualche novità. Entrambe le formazioni comunque hanno dimostrato di avere ancora bisogno di cercare quegli automatismi necessari a dare sostanza e continuità al loro gioco. Nonostante questo e qualche defezione, le trame di gioco sono apparse buone su entrambi i fronti. Apprezzabile da parte dei locali il pressing esercitato nel primo tempo e qualche affondo per vie centrali nella ripresa, mentre gli ospiti sono apparsi meno incisivi, specie nella seconda frazione. La gara è risultata sostanzialmente equilibrata anche se le azioni più pericolose sono state di marca locale, solo che l’ex di turno Boso è riuscito a chiudere la saracinesca davanti alla sua porta, Al tentativo di testa di Scarpa al 3’ risponde poco dopo Guglielmi con una conclusione respinta di pugno da Boso. Il numero 10 eraclense ci prova allo scadere del primo tempo: Bullo crea scompiglio in area ospite e appoggia per il compagno che calcia a colpo sicuro, bravo l’estremo difensore ospite a chiudere lo specchio della porta. Locali pungenti tra il 9′ e 10′ della ripresa. Marian ha due occasioni: prima calcia a lato ben imbeccato in area, poi a tu per tu in area si fa ribattere la conclusione ravvicinata da Boso, che al 28′ si salva di piede su Bullo. Al 43′ Marian calcia di prima intenzione ma stavolta è il palo a salvare il Cavallino.

Articolo tratto dal Gazzettino

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*