Gran caldo e mancanza di obiettivi, Caorle ed Eraclea onorano ugualmente l’impegno

 Gran caldo e mancanza di obiettivi, Caorle ed Eraclea onorano ugualmente l'impegno Con il titolo di campione già assegnato in anticipo l’interesse del nostro girone è ora tutto rivolto ai piazzamenti play-off e play-out dove sono ancora coinvolte alcune squadre. Iniziamo però dalla squadra che ha già vinto il campionato, perchè nonostante la mancanza di stimoli reali il Caorle sembra voler onorare il torneo fino alla fine andando a vincere per 4-1 sul terreno del Torre di Mosto con una doppietta di Carlo Giacomini che gli permette di ritornare in vetta alla classifica dei cannonieri. Staccata di ben 14 punti dalla vetta il Lugugnana, con un posto play-off già in tasca, sta attendendo solamente il termine della regular-season per giocarsi poi gli spareggi promozione, nel frattempo ha fatto visita al fanalino di coda Ponte Crepaldo dove ha forse preso un po’ troppo alla leggera l’impegno impattando per uno a uno. Le altre tre piazze valide per i play-off rimangono in bilico anche se il Corbolone è in posizione di privilegio visti i 4 punti di vantaggio sulla sesta. A buon punto è anche il Cavallino che vince il primo dei due decisivi scontri qualificazione superando per uno a zero una diretta concorrente come la Fossaltese grazie ad un calcio di rigore nei minuti finali della gara che lascia molto amaro in bocca ai fossaltesi. Domenica prossima si troveranno di fronte proprio il Corbolone ed il Cavallino, una gara nella quale per entrambe l’importante sarà di non perdere.

La squadra che attualmente sta rischiando di più di perdere il treno play-off è senz’altro il Bibione che nelle ultime tre gare ha totalizzato un solo punto e nell’ultimo impegno ha fallito lo scontro diretto con il Treporti incassando una dura sconfitta casalinga a causa di una doppietta del treportino Smerghetto, questo risultato avvicina il Treporti ad una sola lunghezza proprio dal Bibione ed il calendario delle ultime due giornate sembra favorire i treportini, ma non dimentichiamoci che la matematica lascia alcune speranze di qualificazione anche alla Fossaltese. A centro classifica il Città di Eraclea nonostante l’assenza di un reale traguardo da raggiungere gioca un buon secondo tempo a Villanova rimontando lo svantaggio iniziale e superando i locali per tre a uno, mentre la Vigor si riprende dalle due precedenti sconfitte fermando il Corbolone sullo zero a zero. Prosegue il momento felice della Giussaghese che si mette definitivamente al sicuro dai play-out collezionando la sua quarta vittoria consecutiva, dopo i due precedenti arriva un altro successo di misura per uno a zero in casa della pericolante Aurora San Nicolò. In lotta per evitare i play-out sembrano essere rimaste solo due squadre: il Villanova che ha subìto la sconfitta casalinga ad opera dell’Eraclea ed il Torre di Mosto che ha ugualmente perso in casa nel match con la capolista Caorle, il distacco fra le due rimane quindi invariato a tre punti a due sole giornate dal termine. Nuova Caorle e Sangiorgese mancano l’occasione di agganciare il Torre in classifica visto che nello scontro diretto preferiscono non scoprirsi e la gara termina con un inutile zero a zero. Per quanto riguarda l’ultima posizione quella che condanna alla retrocessione diretta la sorte del Ponte Crepaldo sembra quasi decisa, la matematica non condanna ancora la formazione crepaldina, ma i quattro punti da rimontare in due sole gare all’Aurora sembrano un’impresa assai ardua dato che domenica prossima il Ponte Crepaldo va a far visita alla Fossaltese che è ancora in corsa per una qualificazione agli spareggi promozione, ma… la speranza è sempre l’ultima a morire…

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*