Grande gioia in casa granata: è arrivata la prima vittoria per il Città di Eraclea

 Grande gioia in casa granata: è arrivata la prima vittoria per il Città di Eraclea

Stefano Polesel autore del gol partita

E’ proprio il caso di dire: “era ora”, per Lorenzo Piccolo ed il suo gruppo di ragazzi è finalmente giunta la prima vittoria dopo le molte sofferenze patite in questo travagliato avvio di stagione costellato di continue ed importanti assenze e di gare caratterizzate da episodi sfortunati. Un periodo negativo che sembrava non avere più una fine, nemmeno in quest’ultima gara giocata a San Michele perchè al 43′ minuto del primo tempo il bibionese Zoccolan lanciato solitario in contropiede subiva una dura entrata da tergo di Senigaglia che nel disperato tentativo di chiusura si guadagnava il cartellino rosso. A proposito di questo episodio ci permettiamo di aprire una piccola parentesi perchè nell’articolo del Gazzettino viene riportata una esposizione dei fatti del tutto inesatta quando si parla di un calcio di rigore assegnato al Bibione e poi ritrattato, notizia del tutto falsa perchè la direttrice di gara non ha decretato alcun penalty ma ha fischiato un calcio di punizione dal limite ed espulso il difensore eracleense. Neppure la motivazione dell’espulsione riportata nell’articolo è corretta in quanto, come ha precisato lo stesso arbitro a fine gara, non si è trattato di un rosso per fallo da ultimo uomo bensì di fallo violento. Ora ci chiediamo se le iniziali A.G. a firma dell’articolo stanno per Anna Gaiarin perchè allora ci deve spiegare come ha fatto a seguire in contemporanea la partita di Caorle, quella di Sanstino e dulcis in fundo anche quella di San Michele. Forse ha ricevuto i dati riguardanti la gara Bibione – Città di Eraclea da qualcuno del posto che ha di conseguenza dato una interpretazione del tutto particolare all’episodio per rendere meno amara la sconfitta della sua squadra? Quella di firmare articoli di partite alle quali non si era presenti è purtroppo una pratica diffusa. Visto che c’è il rischio fondato di dare un’immagine distorta sul reale andamento di una gara a tutte le persone che leggono il giornale sarebbe bene fare un po’ più di attenzione anche da parte della redazione per evitare un certo pressapochismo. Tutto questo non toglie comunque il sapore all’impresa che la squadra eracleense è riuscita a compiere in inferiorità numerica per più di un tempo lottando con grande volontà e tenacia fino all’ultimo secondo dei sette minuti di recupero assegnati dall’arbitro (di questo mega-recupero però non c’è traccia sull’articolo) realizzando il gol partita con capitan Polesel, cogliendo una traversa ed andando vicinissima alla seconda marcatura in altre occasioni.

Ora ai granata servirà una certa continuità nei risultati a partire proprio dal prossimo importante match che li vede di fronte al fanalino di coda Libertas Ceggia che a questo punto è l’unica squadra del girone a non avere ancora vinto, un motivo in più di attenzione per la squadra diretta da mister Piccolo anche perchè i ciliensi sono in continua ripresa ed ultimamente stanno fornendo delle buone prestazioni. Infatti nelle ultime due gare, entrambe considerate impegnative, la squadra diretta da Diego Boer ha dapprima fermato il Cavallino sull’uno a uno ed in quella più recente ha affrontato senza timori reverenziali anche l’Union Sandonatese non riuscendo però ad andare oltre lo zero a zero. Dalla coda della classifica passiamo alla testa dove al Pramaggiore è sufficiente un pareggio casalingo per confermare il primo posto in solitaria. I pramaggioresi impattano per uno a uno con il Marghera ma perdono una buona occasione per distanziare in classifica lo stesso Marghera che ad un certo punto si è ritrovato a giocare in 9 contro 11 a causa di una doppia espulsione e per aumentare il vantaggio anche sul Caorle che si rende artefice della vera sorpresa della domenica. Per la squadra caorlotta quella appena trascorsa è stata una settimana nera, dapprima la batosta subita nel Trofeo Veneto a Pramaggiore dove ha rimediato una pesante sconfitta con quattro reti al passivo alle quali vanno ora ad aggiungersi le due subite in casa da un più modesto Mazzolada che si è sorprendentemente imposto per due a zero. Marghera e Caorle vengono agganciate in seconda posizione dal Cavallino che a questo punto non può più essere considerata una sorpresa bensì una bella realtà che nelle vesti di neopromossa sta facendo più che bene nella categoria maggiore. L’ultimo successo dei cavallinotti in ordine di tempo giunge dalla laguna e precisamente dal Lido di Venezia dove gli uomini di mister Bortoluzzi si impongono per due a uno al termine di una gara equilibrata grazie ad un paio di colpi di testa vincenti di Furlanetto e Roberto D’Este che ribaltano l’iniziale rete lidense siglata dal solito Busato. A centro classifica vittorie per Jesolo e Casier Dosson, tutto facile per gli jesolani che approfittano del periodo nero che sta attraversando il Silea per imporsi in scioltezza con un secco tre a zero. Meno semplice da ottenere invece il successo del Casier Dosson che si ritrovava di fronte ad un Noventa che ultimamente è più vivo del Silea e che riesce comunque a piegare per due a uno agganciando così in classifica gli stessi noventani a 13 punti. Fermi a 13 lunghezze rimangono anche i mestrini del Real San Marco facendo sorgere spontanea la domanda: dov’è finita la matricola terribile che era riuscita a salire fino alle soglie della vetta ora che è incappata nella seconda sconfitta consecutiva condita da altre tre reti? Domenica prossima poi saranno chiamati ad affrontare in casa la capolista Pramaggiore, una buona occasione per far vedere di che pasta sono fatti. Le gare della decima di andata ci offrono anche un paio di match in chiave play-off e precisamente Marghera – Caorle e Cavallino – Casier Dosson ed altri due per il raggruppamento play-out: Città di Eraclea – Libertas Ceggia e Mazzolada – Bibione.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*