Il Bibione è sempre tallonato dal Cavallino, per il Città di Eraclea un triste zero a zero

 Il Bibione è sempre tallonato dal Cavallino, per il Città di Eraclea un triste zero a zero

Aurora S.N. – Città di Eraclea

Dopo il mezzo passo falso della scorsa settimana la capolista Bibione torna alla vittoria rifilando cinque reti alla Nuova Caorle che interrompe così, in maniera brusca, la serie positiva formata da tre vittorie ed un pareggio della quale il nuovo tecnico Rossignoli si era reso artefice. Un successo sonante per i bibionesi che permette loro di mantenere intatti i tre punti di vantaggio sulla prima inseguitrice: il Cavallino, quest’ultima non molla la rincorsa e lo fa con una vittoria altrettanto spumeggiante che si traduce in un quattro a zero ai danni della pericolante Villanova. In terza posizione vince anche la Fossaltese che regola con il più classico due a zero e con una rete per tempo l’Altino, questo consente ai fossaltesi di mister Lescarini di coltivare ancora alcune speranze di primato rimanendo a sei lunghezze dalla capolista. Speranze che si stanno oramai spegnendo per il Città di Eraclea, lo zero a zero in casa dell’Aurora San Nicolò sommato al precedente pareggio ottenuto con la Giussaghese fa lievitare lo svantaggio per gli eracleensi a nove punti, la rimonta appare impresa sempre più difficile. Immensa tristezza a fine gara fra le fila granata non tanto per la mancata vittoria quanto per il brutto infortunio occorso ad Enrico Da Riol, lo sfortunato difensore eracleense a partita quasi conclusa è vittima di un brutto e doloroso incidente di gioco che gli costa la frattura alla gamba destra e l’immediato ricovero ospedaliero. Questa è l’ennesima tegola per mister Tasca in una stagione decisamente poco fortunata e piena di traversie.

Il Lugugnana difende la preziosa quinta piazza che significa play-off a fine campionato superando, seppur con difficoltà, il Sindacale per tre a due. Sotto di due reti subite nel primo tempo, i lugugnanesi portano a termine la rimonta con una tripletta di Masutti messa a segno nella ripresa. Ora il Lugugnana ha cinque punti di vantaggio sul duo Gainiga Pramaggiore, quest’ultima però può anche contare sulla gara da recuperare con il Treporti. La condivisione della sesta posizione fra Pramaggiore e Gainiga è il risultato della sconfitta casalinga dei pramaggioresi proprio nello scontro diretto. Una rete di Basei decide l’incontro e spezza un periodo negativo per il Gainiga che aveva patito altrettante sconfitte nelle tre precedenti giornate di campionato. La Giussaghese invece cerca tranquillità a centro classifica e lo fa battendo ed agganciando in classifica la Vigor; un pomeriggio grigio per i cintesi che subiscono un pesante poker a Giussago. Segnali di ripresa dal Treporti di mister Zane, due sconfitte consecutive ed una gara rinviata avevano fatto precipitare i treportini nei bassifondi della classifica dalla quale ora stanno tentando di risalire con la vittoria scaccia crisi ottenuta a Passarella. Per quest’ultima invece, dopo l’incoraggiante successo ottenuto a Quarto d’Altino manca un minimo di continuità ed arriva così la dodicesima sconfitta stagionale che la riporta tristemente all’ultimo posto in solitaria. Domenica prossima l’attenzione della quinta giornata di ritorno sarà catalizzata su Città di Eraclea – Cavallino, scontro inedito per quest’anno visto che all’andata la gara non si è disputata. Per entrambi le motivazioni per far bene sono forti: per gli eracleensi la vittoria potrebbe riaccendere un barlume di speranza, dal canto suo il Cavallino certo vorrà mantenersi in scia alla capolista Bibione.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*