In 10 contro 11 il Città di Eraclea rifila 4 sberle al Cavallino

 In 10 contro 11 il Città di Eraclea rifila 4 sberle al Cavallino

Città di Eraclea – Cavallino

Grande con le grandi, un po’ meno con le piccole, è questa l’immagine che contraddistingue il Città di Eraclea in questo campionato. Domenica scorsa la squadra di mister Tasca si è fermata sullo 0-0 in casa dell’Aurora San Nicolò ed ha contemporaneamente perso una pedina importante come Da Riol a causa di un grave incidente di gioco; a distanza di sette giorni ha affrontato il Cavallino, seconda forza del campionato, sbaragliandolo per 4-1. Più che una vittoria è una vera e propria impresa se consideriamo che l’Eraclea ha giocato in 10 contro 11 per quasi tutta la gara (dal 18′ del primo tempo), nonostante l’inferiorità numerica ha rifilato ben quattro reti alla miglior difesa del torneo, quella del Cavallino, che ne aveva subite solamente 10 in 19 gare. A gioire di questa grande vittoria non è solamente il clan granata ma anche l’incontrastata capolista Bibione che passa a Quarto d’Altino grazie alla doppietta del proprio bomber Massimo Colle e di conseguenza allunga sul Cavallino portando a sei lunghezze il suo vantaggio sulla seconda. Il Città di Eraclea aggancia momentaneamente la Fossaltese in terza posizione in attesa che quest’ultima recuperi la gara con il Treporti che è stata rinviata a causa dell’assenza dell’arbitro Barba di Treviso, per il Treporti si tratta del secondo rinvio negli ultimi 15 giorni.

Di domenica in domenica aumentano le chance di accesso ai play-off per le prime quattro, più aperta invece la contesa per il quinto posto attualmente occupato dal Lugugnana che lo sta difendendo a denti stretti e per questo traguardo risulta importante la vittoria di Caorle ottenuta al 90′ ed in inferiorità numerica. A cinque punti di distanza dai lugugnanesi si mantengono Pramaggiore e Gainiga, la prima è al momento più accreditata visto che ha una gara da recuperare con il Treporti. Entrambe comunque hanno vinto i loro rispettivi impegni in trasferta: ai pramaggioresi è sufficiente una rete di Lepore realizzata ad inizio partita per imporsi in casa di un Passarella sempre più ultimo in classifica, il Gainiga invece espugna il terreno del Villanova alla quale non è sufficiente un calcio di rigore trasformato da Buson per evitare la sconfitta. In zona play-out il Villanova è ora stato raggiunto dall’Aurora San Nicolò che sta ben sfruttando l’attuale momento favorevole: domenica scorsa ha fermato l’Eraclea sullo 0-0 per poi andare ad imporsi a Cinto Caomaggiore in casa della Vigor per 2-0 ribaltando il pronostico della vigilia. Concludiamo con il pareggio di centro classifica fra Sindacale e Giussaghese, un due a due che mantiene le due contendenti a pari punti ed in zona tranquilla. Da segnalare l’anticipo di sabato prossimo fra Gainiga e Città di Eraclea che si giocherà a Ceggia con inizio alle ore 20.30

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*