In vetta pareggiano tutte ad eccezione della Muranese

 In vetta pareggiano tutte ad eccezione della Muranese

Pro Mogliano – Città di Eraclea

Il big-match della domenica si giocava a Mogliano dove i locali ospitavano il Città di Eraclea in uno scontro diretto che valeva la testa della classifica. La gara è stata vibrante e ricca di emozioni, entrambe hanno cercato di superarsi ed al termine il pareggio che ne è scaturito sembra essere il risultato più equo. La Pro Mogliano ha cercato fin dall’inizio di imporre il suo gioco, ma l’Eraclea nonostante alcune pesanti assenze ha risposto con una attenta fase difensiva ed una pungente azione di rimessa, alla fine anche il numero di palle-gol registrate è in pareggio con quattro per parte, entrambe le compagini mantengono saldo il piazzamento play-off. L’ex terzetto di testa rimane compatto in seconda posizione perchè anche Marghera e Jesolo chiudono in pareggio i loro rispettivi incontri. Nel derby veneziano i margherini non riescono ad avere la meglio su un Nettuno Lido che stava attraversando un periodo poco felice, i lidensi nel primo tempo vanno addirittura a segno per due volte, la squadra di Marton invece si desta ad inizio ripresa quando il duo Rosa-Amoruso in soli 15 minuti rimette la situazione in parità. Nella mezz’ora rimanente il Marghera cerca ripetutamente la rete decisiva ma Meneghel fallisce un paio di favorevoli occasioni permettendo al Nettuno di portarsi a casa un buon punticino. Fa notizia lo zero a zero casalingo dello Jesolo che oltre ad aver mancato la pronosticata vittoria contro la pericolante Pro Roncade ha in molteplici occasioni rischiato di soccombere trascorrendo tutto il secondo tempo in balìa di un avversario che occupa una posizione di classifica completamente opposta alla sua. I tre pareggi sopra descritti favoriscono la Muranese che “vendica” la rocambolesca sconfitta patita all’andata ad opera del Bibione andando a vincere per 3-1 a San Michele, una vittoria pesantissima che catapulta gli isolani in testa alla classifica. Se nel primo tempo la Muranese non osa più di tanto subendo anche la rete di Consorte durante la ripresa cerca di imporre il suo gioco trovando non solo il pareggio ma anche la vittoria grazie alla doppietta di Monteiro.

Brusca frenata per la rincorsa del Noventa alla zona play-off, una vera batosta quella subita a Silea dalla compagine allenata da Bergamo almeno nelle proporzioni del risultato. Cinque sono i gol che i silcesi hanno inflitto ai noventani che alla fine hanno come unica consolazione le tre reti messe a segno a dimostrazione che la squadra almeno in fase offensiva si è fatta valere. Questa sonante vittoria permette al Silea di uscire dalla zona play-out dove viene nuovamente risucchiato il Sanstinocorbolone sconfitto di misura a Caorle. La spinta del nuovo corso Boccalon si ferma dunque sul terreno di un Caorle che esulta non solo per la vittoria ma anche per il ritrovato bomber Agostini, dopo il pieno recupero da titolare è andato a segno domenica scorsa a Mazzolada ed ora contro i sanstinesi. Classifica più tranquilla per mister Padovese che a questo punto inizia anche a fare un pensierino alla zona nobile della graduatoria, il distacco per il momento appare comunque ancora pesantino. Un punto dietro al Caorle troviamo il Musile di Colletto che impatta a Mazzolada passando per primo in vantaggio nel corso del primo tempo, durante la ripresa però la reazione dei padroni di casa frutta il pareggio definitivo che arriva in extremis proprio al 90′ con gli ospiti ridotti in 10 per l’espulsione di Camposeo. A Cessalto si è giocata una importante gara spareggio per la salvezza, i padroni di casa attualmente in ultima posizione ospitavano il Meolo, cioè la squadra che li precede in classifica di un solo punto. Com’era previsto è stato proprio il Cessalto a mantenere in mano le redini del gioco per buona parte della gara, ma gli attaccanti di mister Boer non hanno approfittato del volume di gioco espresso dalla squadra e rare sono state le emozioni per i presenti in tribuna. Ancora meno da segnalare sulla sponda meolese, la squadra ospite ha badato solamente a non subire per portarsi a casa quel misero punticino che serve ben poco anche alla compagine allenata da Beninato, situazione che rimane sempre difficile per entrambe. Ad Eraclea si giocherà il prossimo big-match dove arriverà la nuova capolista Muranese, una gara che promette scintille e sarà importante proprio per la vetta della graduatoria, per l’occasione mister Tasca spera di recuperare almeno in parte gli assenti accusati a Mogliano.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*