Inizia il campionato: prima domenica senza grosse emozioni…

 Inizia il campionato: prima domenica senza grosse emozioni... Terminata la prima fase del Trofeo Veneto le sedici squadre che compongono il girone O sono scese in campo per dar vita alla prima giornata del campionato 2004-2005. Trenta giornate di gare al termine delle quali la prima classificata oltre alla soddisfazione di aver vinto il campionato otterrà in premio la promozione in prima categoria mentre la seconda tenterà di seguirla con uno spareggio. Non si lotta solamente per la testa della classifica, ma anche per evitare le ultime tre posizioni, in particolar modo le ultime due che significano retrocessione diretta, la terz’ultima cercherà di salvarsi con lo spareggio salvezza. La prima giornata, giocata in un pomeriggio di settembre dalle temperature ancora estive, non ha riservato grosse emozioni se si escludono un paio di mezze sorprese: la terribile matricola Corbolone allenata da Lescarini (ex Pramaggiore, lo scorso anno alla Vigor) riserva un altro sgambetto ad un San Stino partito con ambizioni da vertice. La formazione sanstinese, già sconfitta in coppa due settimane prima a Corbolone, questa volta viene sconfitta fra le mura amiche da un calcio di rigore di Geretto. Altra sconfitta casalinga, forse inattesa come quella di San Stino, è quella patita dal Burano ad opera dei “cugini” treportini: la squadra isolana passa per prima in vantaggio con Dei Rossi, ma nel secondo tempo il Treporti prima pareggia con Bezzera, poi facilitato anche dall’espulsione di Bon si porta definitivamente in vantaggio nel finale con un penalty trasformato sempre da Bezzera. Il Mazzolada di mister Pavan parte con il piede giusto espugnando con un classico due a zero il terreno del San Michele. Un po’ sfortunato il Torre di Mosto nel confronto casalingo con la Fossaltese: riesce a pareggiare a due minuti dal termine lo svantaggio iniziale ma poi in pieno recupero subisce il gol sconfitta. Questa prima domenica è stata caratterizzata da ben cinque vittorie esterne, la quinta è quella del Salgareda: grazie ad una doppietta di Bertuola i trevigiani vincono a Cinto superando la Vigor per due a uno. Pareggi privi di emozioni fra Jesolo e Bibione, Caorle e Passarella. L’Eraclea dopo soli sette giorni si ripresenta a Noventa di Piave (ma che fantasia nel compilare i calendari di coppa e campionato…) e torna a casa con il medesimo risultato, anzi con la medesima sconfitta: la squadra di Scarpi tiene il confronto con l’avversario fino alla metà della ripresa, poi una doppietta di Bortolato sposta gli equilibri a favore dei padroni di casa. Con almeno tre nuovi innesti la formazione granata potrebbe giocarsi sicuramente la salvezza alla pari con le altre, così com’è oggi sarà difficile…

Risultati e classifica

{moscomment}

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*