La Fossaltese rallenta la corsa del Bibione, Cavallino ed Eraclea riducono le distanze

 La Fossaltese rallenta la corsa del Bibione, Cavallino ed Eraclea riducono le distanze

Pramaggiore – Città di Eraclea

L’atteso big-match di San Michele fra Bibione e Fossaltese termina in parità. Succede tutto nella ripresa: ospiti per primi in vantaggio con Galasso, ma la loro illusione di realizzare il colpaccio in casa della capolista svanisce nel finale quando il bomber bibionese Colle ristabilisce la parità. Il Bibione rimane al comando, ma la prima squadra ad approfittarne è il Cavallino che supera per due a zero la pericolante Nuova Caorle e risale così a -4 dalla testa della graduatoria. In terza posizione anche il Città di Eraclea riduce le distanze dalla vetta vincendo in trasferta a Pramaggiore, il distacco in questo caso rimane ancora impegnativo: -7. Ancora una prova maiuscola quella offerta dai ragazzi di mister Tasca che si impongono per due a zero su un buon Pramaggiore che dopo aver subìto in apertura il primo gol ha spinto a lungo alla ricerca del pareggio fino al momento del raddoppio dei granata che ne ha spente le speranze. Mezzo passo falso per il Lugugnana che ospitava il fanalino di coda Passarella, ne è uscito un uno a uno frutto di due calci di rigore, il primo ad inizio gara a favore dei lugugnanesi sembrava il giusto viatico per una partita tutta in discesa, in realtà i più quotati padroni di casa non sono più riusciti a chiudere il match ed il Passarella alla mezz’ora della ripresa ha conquistato quel penalty che le ha permesso di smuovere la classifica dopo quattro sconfitte consecutive.

La griglia play-off sembra pressoché definita, perciò le vittorie di chi in graduatoria segue al Lugugnana, in questo caso: Giussaghese e Gainiga servono per lo più a mantenere quest’ultime a distanza dalla zona play-out. La Giussaghese sbriga la pratica Treporti ancora nel primo tempo quando rifila tre reti ai treportini per i quali non serve a molto il gol di Nicola Tagliapietra messo a segno ad inizio ripresa. Più sofferto il successo casalingo del Gainiga che si impone con il minimo scarto su un Sindacale che si ritrova ora risucchiato ai confini dei play-out a pari punti con l’Aurora San Nicolò che sembra proprio essere in questo periodo la squadra più in forma della bassa classifica. Aurora che ha diviso la posta in palio con un’altra rivale per la salvezza, quell’Altino che si era quasi illuso di espugnare il terreno portogruarese dopo il gol messo a segno da Piaser, speranza che svanisce nella ripresa con il pari di Barro. Importante, anche se di misura, la vittoria del Villanova ai danni di una Vigor incapace di bissare la buona prova della domenica precedente quando aveva rifilato quattro reti al Gainiga. Alla vigilia della sosta pasquale domenica si giocheranno le gare valevoli per la nona giornata di ritorno che vede la capolista Bibione ospitare il Pramaggiore mentre le inseguitrici Cavallino e Città di Eraclea saranno impegnate in trasferta rispettivamente a Quarto d’Altino e Cinto Caomaggiore.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*