L’Eraclea si aggiudica l’anticipo, il Bibione mantiene le distanze

 L'Eraclea si aggiudica l'anticipo, il Bibione mantiene le distanze

Gainiga – Città di Eraclea
Anche se di misura la capolista Bibione riesce ad imporsi sul Treporti difendendo così le sei lunghezze di vantaggio sul Cavallino secondo in classifica. Passati in vantaggio allo scadere del primo tempo i bibionesi erano stati raggiunti ad inizio ripresa da una rete di Valeri, in seguito ci pensa ancora Gobbato (autore di una doppietta) a realizzare il gol partita. Il Cavallino dopo la scoppola subita ad Eraclea conduce il gruppetto delle inseguitrici tornando alla vittoria con la Vigor che supera per 3-1, mentre a tre punti di distanza seguono Fossaltese e Città di Eraclea. La prima, che coltiva la speranza di agganciare in classifica proprio il Cavallino visto che ha una gara da recuperare, ha vita facile fra le mura amiche nel vincere il match contro il fanalino di coda Passarella, i fossaltesi faticano un po’ a sbloccare il risultato nel primo tempo, ma poi dilagano nella ripresa infliggendo agli ospiti un secco 4-0. Il Città di Eraclea ha invece fatto suo l’anticipo serale con il Gainiga che si è giocato a Ceggia, ci è voluto una grande conclusione dalla lunga distanza del difensore Bincoletto per avere la meglio di un Gainiga che ha messo sul campo tutta la sua grinta (anche troppa!) per tentare di contrastare la formazione diretta da Fabrizio Tasca che nel complesso dei 90 minuti ha comunque legittimato il successo.

Il gruppo delle candidate ai play-off si chiude come sempre con il Lugugnana, una rete per tempo permette ai lugugnanesi di battere l’Altino con il classico 2-0. Una vittoria per mantenere salda la quinta posizione e pensare contemporaneamente ai quarti del Trofeo Veneto, una competizione nella quale i ragazzi di mister Verri sono ancora in corsa e sperano di approdare alle semifinali provando a ribaltare nella prossima gara di ritorno lo 0-1 subito a Martellago. Chi sembra invece complicarsi la vita è il Pramaggiore che subisce la terza sconfitta casalinga di fila cedendo inaspettatamente tutta la posta in palio agli ospiti del Villanova, per quest’ultima si tratta di una vera e propria boccata d’ossigeno per la loro precaria classifica seppur la situazione rimanga sempre preoccupante. Atmosfera più tranquilla per la Giussaghese che si è lasciata alle spalle il periodo di flessione patito nel girone di andata agganciando ora in classifica Gainiga e Pramaggiore grazie al successo ottenuto ai danni della Nuova Caorle. La squadra di mister Rossignoli alla terza sconfitta consecutiva sta nuovamente scivolando all’indietro ed è ora ad un solo punto dalla zona playout, una scomoda fascia di classifica dalla quale il Treporti potrà a breve uscirne se riuscirà ad ottenere punti dai due recuperi che deve ancora giocare. Incoraggianti i passi in avanti compiuti di recente dall’Aurora San Nicolò, dopo il pareggio interno con l’Eraclea ha collezionato due vittorie consecutive, l’ultima ai danni del Sindacale, che hanno allontanato i portogruaresi dall’ultima piazza e li fa ben sperare anche per un eventuale uscita dalla zona spareggi. Di segno opposto l’andamento dell’Altino per il quale il periodo di crisi è sempre più nero, a Lugugnana gli altinati subiscono la quarta sconfitta consecutiva che li fa precipitare in penultima posizione. Domenica prossima ci sarà un turno di sosta per chi non ha recuperi da giocare.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*