Lugugnana, Bibione e Caorle sembrano avere una marcia in più delle altre

 Lugugnana, Bibione e Caorle sembrano avere una marcia in più delle altre Ai vertici della classifica si è praticamente formato un terzetto che sta gradatamente distanziando le inseguitrici. Questo trio di squadre è formato dalle due capoclassifica Lugugnana e Bibione che proseguono appaiate di vittoria in vittoria e dal Caorle che ultimamente sembra aver trovato il giusto assetto per puntare molto in alto, ma che per ora deve inseguire le prime due. Il Cavallino non riesce a frenare la corsa del Lugugnana che realizza due reti nel primo tempo di cui uno su rigore e poi nella ripresa riesce a difendere il doppio vantaggio dagli assalti del Cavallino. Al Lugugnana risponde ancora una volta il Bibione capace di estrarre dal cilindro l’ennesimo marcatore: Fabio Faggiani proveniente dal Lignano realizza una doppietta collaborando attivamente al 3-1 finale che i bibionesi rifilano alla Giussaghese. Non molla neppure il Caorle che rimane nella scia delle prime due ed in attesa di poter ridurre le 4 lunghezze di svantaggio vince il derby con la Sangiorgese per 3-0 anche se tutte e tre le reti sono arrivate negli ultimi venti minuti. Il Caorle ha ora un vantaggio di 6 punti sul Corbolone che per il momento non sembra aver superato il momento di crisi e a Torre di Mosto dopo aver sbloccato il risultato si fa raggiungere da una rete del solito Nicola Pasqualini.

La dodicesima di andata prevedeva anche il derby eracleense che si giocava a Ponte Crepaldo dove la vittoria dell’Eraclea mancava dal campionato 2001-2002, l’allora squadra granata allenata da Nicolaj Biancotto vinse per 2-0, l’attuale Città di Eraclea si è invece imposta per 3-2 al termine di una gara molto combattuta e sentita come lo sono sempre stati i derby davanti ad un folto ed appassionato pubblico. La formazione granata è ora ai margini della zona play-off assieme al Treporti artefice di una vittoria esterna sul terreno del Villanova, prossima avversaria proprio dell’Eraclea, con una doppietta per parte: quella di Padovese per il Villanova e di Zane per i treportini, mentre il gol decisivo è stato realizzato a 5 minuti dal termine da Orazio. Successo esterno anche per la Fossaltese che espugna per 3-2 il terreno della Vigor e con le due reti realizzate a Cinto Caomaggiore il fossaltese Massimo Zambon guida la classifica marcatori a quota 9. Nella zona bassa della graduatoria l’Aurora San Nicolò sfrutta il fattore campo vincendo uno scontro diretto per la salvezza con il Nuova Caorle, entrambe queste formazioni hanno ora un vantaggio di 5 punti sul Ponte Crepaldo che rimane sempre in ultima posizione anche se i crepaldini hanno ultimamente fatto vedere dei progressi che danno loro alcune speranze per il futuro.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*