Mazzolada vicino alla meta, situazione critica per il Bibione Cesarolo

 

Caorle

4-0

Bibione

Non si arresta la corsa solitaria del Mazzolada che passa anche sull’ostico terreno del Lugugnana raccogliendo una importante vittoria grazie alla quale mantiene a debita distanza la solita rivale Jesolo. Proprio a Lugugnana mercoledì sera si giocherà il recupero della nona giornata fra i locali e lo Jesolo che avrà quindi l’occasione di ridurre a 4 le lunghezze di svantaggio dalla capolista, cosa non molto semplice per gli jesolani visto l’avversario che si trovaranno di fronte e considerato anche l’attuale stato di forma della squadra di mister Beninato che ha faticato non poco a vincere l’ultimo impegno a Torre di Mosto portando a casa i tre punti con un unico gol realizzato durante la ripresa da Basso.

San Michele

2-2

Corbolone
Torre di Mosto

0-1

Jesolo
Lugugnana

1-3

Mazzolada
Eraclea

1-0

Nuova Caorle
Vigor

0-2

Ponte Crepaldo
Burano

0-0

Treporti
Fossaltese

1-1

Villanova

La zona play-off è oramai per trequarti definita: Jesolo, Caorle e Ponte Crepaldo si sono assicurate il diritto di partecipazione, in corsa per il quarto posto rimangono sempre Corbolone e Lugugnana, la prima a San Michele si fa raggiungere a tempo scaduto raccogliendo così un solo punto, ma approfitta della sconfitta casalinga della seconda portando a tre le lunghezze di vantaggio sul Lugugnana.

In zona play-out per il Treporti la salvezza è oramai cosa acquisita, la squadra di mister Scarpi sta raggiungendo il proprio traguardo aggiungendo un altro piccolo tassello con il punto ottenuto in casa dei propri “cuguni” del Burano per i quali invece ci sarà ancora da sudare per assicurarsi la permanenza nell’attuale categoria, ma la Fossaltese non è poi così lontana, ma rimane due punti avanti dopo l’uno a uno casalingo con il Villanova, quest’ultima a 29 punti si avvicina ulteriormente alla salvezza. Per il momento le squadre “inguiaiate” oltre al Burano sono la Vigor che perde l’occasione di muovere la classifica dopo lo zero a due casalingo subìto ad opera del Ponte Crepaldo, una fra le squadre più in forma del momento con le sue cinque vittorie consecutive, l’Eraclea che interrompe la serie negativa superando per uno a zero la Nuova Caorle al termine di una combattutissima gara giocata con grande cuore da parte dei granata se consideriamo il momento di grande emergenza fra squalificati ed infortunati ed il Torre di Mosto che deve cedere l’intera posta in palio allo Jesolo e viene scavalcato in classifica dalla stessa Eraclea. In fondo alla classifica rimane sempre il Bibione Cesarolo, tredicesima giornata consecutiva, i punti di distacco dalla penultima sono sei e rimangono solo quattro gare da giocare, domenica prossima a Cesarolo i padroni di casa si giocheranno l’intera stagione affrontando l’Eraclea ed avranno ovviamente un solo risultato a disposizione: la vittoria, gli eracleensi comunque non potranno permettersi ulteriori passi falsi, sarà di sicuro una gara molto intensa ed importante per il futuro di entrambe le formazioni.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*