Musile – Città di Eraclea (Gazzettino)

Un calcio di rigore subito, calciato e realizzato da Visentin a sette minuti dal termine ha deciso un equilibrato derby del Piave. Per i locali 3 punti pesanti per una classifica defficitaria rispetto alle iniziali ambizioni, ospiti che nonostante la sconfitta mantengono intatte le ambizioni di un buon campionato. Che le due formazioni si temessero a vicenda è stato palese fin dalle battute iniziali ben coperte in difesa e a centrocampo, troppo isolati gli avanti il più delle volte costretti a rincorrere lunghi inutili palloni. Gioco continuamente spezzettato da molte imprecisioni e solo raramente portieri chiamati in causa. Locali più intraprendenti nei primi 15 minuti che sfruttano, al 13′, una occasione d’oro con Tegon che liberato in area da Ferrari si vede respingere la conclusione da Giro in uscita disperata. Poi sono gli ospiti con il passare dei minuti ad avere le redini del gioco in mano e al 21′ falliscono una clamorosa palla-gol: Margherito si beve il proprio marcatore, va sul fondo e mette al centro per Franco Martin che trova la potenza ma non la precisione tutto solo. Finale di tempo ancora di marca locale. Ripresa che vede Visentin due volte alla conclusione più pericolosa la prima su punizione a sfiorare l’incrocio che la seconda da lontano, Ferrari che di testa spedisce di poco a lato. Ospiti pericolosi solo con qualche traversone cross ma sempre attenta la retroguardia di casa che non fa correre pericoli al proprio portiere. La partita sembra incanalarsi sul classico risultato ad occhiali quando Bincoletto interviene da dietro su Visentin, rigore che lo stesso giocatore realizza. Non c’è più tempo per gli ospiti di recuperare.

Dal Gazzettino del 24.11.2008

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*